Marketing e comparatori: i migliori canali di comunicazione

Marketing e comparatori: i migliori canali di comunicazione

Al giorno d’oggi la progressiva e inesorabile diffusione di internet ha trasformato la società e anche il modo di fare business. Gli utenti ora hanno a disposizione degli strumenti gratuiti e facilmente accessibili come i comparatori online che permettono di confrontare offerte e tariffe di diversi fornitori permettendo così di trovare esattamente quello che si sta cercando con pochi click. Si tratta di una autentica rivoluzione anche dal punto di vista del marketing in quanto molti fornitori e aziende riescono a utilizzare questi strumenti per aumentare i profitti senza intaccare le prestazioni. Marketing e comparatori è quindi un binomio vincente sotto tutti i punti di vista.

L’importanza dei comparatori

I siti comparazione prezzi sono diventati molto popolari proprio perché vengono incontro alla necessità dei consumatori di trovare in tempo reale le offerte più economiche per specifici servizi e prodotti. Sarebbe però un errore pensare ai comparatori sono come uno strumento al servizio del pubblico, anche le aziende e l’e-commerce in generale possono trarne concreti vantaggi come ad esempio l’attirare nuovi clienti, aumentare le vendite e monitorare le mosse incessanti della concorrenza. Molti inoltre tendono a confondere i siti comparatori di prezzo con i cosiddetti marketplace, ovvero dei siti specifici per la compravendita di beni e servizi che raggruppano sotto lo stesso gestore i prodotti di diverse aziende. Il comparatore internet non guadagna sugli abbonamenti degli affiliati o sulle commissioni di vendita bensì sul cosiddetto Pay per Click.  Dal momento che la stragrande maggioranza dei consumatori decide dove comprare sulla base del prezzo, ecco che per le aziende essere presenti sui comparatori di prezzo diventa anche una scelta precisa di marketing, consentendo così di valorizzare i propri prezzi e di guadagnare fette di mercato in modo sostanzialmente gratuito. Marketing e comparatori sono quindi sempre più intrecciati tra di loro

Uno dei comparatori più utilizzati e di maggiore semplicità è sicuramente quello di Chetariffa.it che utilizza come canali di comunicazione principalmente Dem, Native, Seo e Ad Words. Esistono infatti molti canali di comunicazione a disposizione delle aziende per farsi conoscere oltre ai comparatori. Il Digital Marketing ad esempio è quella disciplina del marketing di prodotti e servizi che si svolge online e consiste nel monitoraggio del mercato e dell’interazione deli utenti mediante strumenti digitali. Le aziende con le campagne di digital marketing possono promuoversi online e ottenere dei miglioramenti continui anche grazie campagne di Content marketing, Seo, Sem, Dem, Social Media Marketing, Native e così via. Il SEM ad esempio, consiste nell’attività di creazione di annunci display per motori di ricerca o siti mentre il SEO consiste nell’ottimizzazione della visibilità di un sito sui motori di ricerca. Quando si parla di DEM invece si fa riferimento all’attività di pianificazione editoriale e all’invio di email informative e promozionali ai clienti reali o potenziali.

Gli strumenti di marketing

Per quanto riguarda Ad Words invece occorre aprire una parentesi a parte in quanto stiamo parlando della piattaforma pubblicitaria appartenente a Google. E’ uno strumento essenziale per il business che consente alle aziende e ai privati di promuovere il proprio sito web mediante il posizionamento non organico, ovvero quegli spazi ritagliati da Google nella pagina dei risultati di ricerca (SERP). Ogni vota che un utente fa una ricerca su Google infatti deve inserire un termine specifico sul motore di ricerca che rimanda a dei risultati. Una campagna di marketing su Ad Words permetterà di collocarsi nella sezione che comparirà sopra i risultati organici oppure nella colonna subito a destra. Google è il motore di ricerca più utilizzato in tutto il mondo, di conseguenza è molto importante saper sfruttare i servizi offerti da Ad Words così da mantenere competitività all’interno di un mondo in continua evoluzione. Marketing e comparatori si evolvono tra loro passo dopo passo e anno dopo anno!

Anche il Native advertising è un canale di comunicazione molto interessante in quanto permette di adattare il messaggio alla piattaforma. Con il Native quindi si adatteranno dei format preimpostati alle esigenze di dispositivi differenti così che gli utenti non percepiscano i messaggi pubblicitari come invasivi. Si tratta in sostanza di adattare l’annuncio pubblicitario ai contenuti del sito in modo che l’utente non riesca a distinguerlo in modo netto e la fruizione dei contenuti non ne risulti disturbata. Le promozioni Native sono particolarmente efficaci perché riescono a catturare l’attenzione dei consumatori in modo decisamente maggiore rispetto alle pubblicità tradizionali. Con le campagne marketing Native si potrà quindi aumentare di molto la percentuale dell’interazione dei visitatori (click volontari), la visibilità degli annunci pubblicitari e l’attenzione del pubblico.

Marketing e comparatori sono sempre più intrecciati tra di loro proprio perché per le aziende è importante comparire nei siti di comparazione che sono utilizzati ogni giorno da migliaia di persone. Al giorno d’oggi non è facile catturare l’attenzione dei consumatori anche perché internet è già saturo di pubblicità tradizionali come banner e popup che spesso finiscono per ottenere l’effetto contrario a quello sperato. Il Native è apprezzato anche dai consumatori perché i messaggi pubblicitari diventano contenuti editoriali e quindi non vengono percepiti in modo negativo. Parlando di canali di comunicazione per il marketing poi non si può non nominare anche Social Media Marketing che permette alle aziende di utilizzare i principali social media come Facebook, Twitter e Instagram per raggiungere un numero enorme di utenti e creare delle reti da sfruttare per la promozione. Marketing e comparatori vanno di pari passo e gli Ecommerce ne tengono conto. I negozi infatti acquisiscono visibilità grazie ai siti comparazione prezzi e quindi possono aumentare il volume d’affari in modo rapido.

 

Arianna Bessone

Arianna Bessone