Assicurazione guida esperta neopatentati: si può fare?

In assicurazioni
Assicurazione guida esperta neopatentati

L’assicurazione guida esperta neopatentati è un controsenso in quanto necessita da parte del guidatore una certa esperienza che il neopatentato, come non è difficile comprendere, non può avere. L’assicurazione auto è una spesa importante nel proprio budget familiare e quindi non è sorprendente che molti siano alla ricerca di opportunità di risparmio. Ecco quindi che occorre scegliere tra diverse formule come guida libera, guida esperta e guida esclusiva.

Stiamo parlando di tre formule diverse a cui vengono applicate diverse tariffe. Con l’assicurazione guida esperta neopatentati saranno scoperti, viceversa si dovrà scegliere la guida libera, una formula che prevede la massima libertà per il proprietario della macchina visto che potrà essere guidata da qualsiasi persona con la sicurezza della copertura dell’assicurazione per la responsabilità civile per il risarcimento dei danni dei terzi provocati dalla circolazione su strada dei veicoli a motore.

Assicurazione auto guida esperta neopatentati: perché non si può fare

Se un neopatentato guida con assicurazione guida esperta potrebbe andare incontro a seri problemi di copertura assicurativa. Se vogliamo far guidare la nostra auto a chiunque abbia la patente non possiamo fare altro che scegliere la formula della guida libera. Il vantaggio è che con la guida libera chiunque sia alla guida sarà coperto in caso di sinistro. L’assicurazione quindi non opererà alcuna rivalsa nei confronti dell’assicurato. Se si parla di assicurazione guida esperta neopatentati saranno quindi esclusi ma potranno comunque accedere alla polizza guida libera o guida esclusiva.

Guida esperta: perché sceglierla

Assicurazione guida esperta e neopatentati non vanno bene assieme per il semplice fatto che questa formula è attivabile solamente da quelli che hanno superato i 25 anni di età. La formula della guida esperta prevede che l’auto possa essere guidata da persone esperte alla guida e che quindi avranno presumibilmente anche un rischio minore di provocare sinistri. Di solito la polizza guida esperta prevede il limite dei 25 anni ma questo limite può cambiare da compagnia a compagnia.

Con la formula guida esperta la compagnia di assicurazione potrà esercitare in tutto o in parte una rivalsa nei confronti dell’assicurato qualora il sinistro fosse stato provocato quando alla guida si trovava una persona che non rientra nei limiti della guida esperta.

Con l’assicurazione guida esperta neopatentati sono quindi esclusi e questa polizza dovrà essere presa in seria considerazione solamente se si prevede di non prestare la nostra auto a nessuno o di prestarla solo a guidatori con grande esperienza. Possiamo quindi anche considerare la guida esperta come una formula di compromesso tra guida libera e guida esclusiva.

Guida esclusiva: che cos’è e quando si sceglie

Con l’assicurazione guida esperta neopatentati e persone con meno di 25 anni sono quindi escluse. Abbiamo poi la formula della cosiddetta guida esclusiva che prevede che a guidare l’auto sia solamente il proprietario della polizza. In questo caso il calcolo della tariffa verrà fatto solamente sul rischio connesso alle abitudini di guida e al profilo di rischio.

Se chiederà la guida esclusiva un neopatentato, ad esempio, si avrà un risparmio economico ridotto. Dovremmo optare per la polizza con guida esclusiva solamente se abbiamo la certezza che nessuno oltre a noi guiderà la nostra auto. In caso di sinistro infatti, se l’auto fosse guidata da persona diversa dal guidatore esclusivo, la compagnia potrebbe operare una rivalsa sull’assicurato.

Assicurazione guida esperta neopatentati: come scegliere

Quando siamo chiamati a scegliere tra formula guida esperta, libera o esclusiva dobbiamo considerare diversi elementi per fare la scelta giusta e quindi considerare l’età dei conducenti e l’utilizzo dell’auto. Qualora avessimo conducenti di età inferiore ai 25 anni la guida esperta non potrà essere acquistata. In questi casi bisognerà valutare l’indirizzo dell’auto e quindi considerare se ci sono più conducenti o se è solamente una persona da sola quella deputata a guidare l’auto.

La guida libera è sicuramente la formula più costosa in quanto il rischio di incidenti aumenta all’aumentare dei conducenti autorizzati alla guida del veicolo. Facendo un esempio concreto sui costi la guida esperta e quella esclusiva potrebbero portare a un risparmio che va dal 5 al 15% sulla polizza auto per via del ridotto rischio di sinistri. Con l’assicurazione guida esperta neopatentati e under 25 sono esclusi ma tutte le compagnie assicurative consentono di modificare la tipologia di guida scelta al momento dell’acquisto della polizza.

Sia che si scelga la guida libera che quella esclusiva o esperta non ci sarà rischio di insolvenza da parte della compagnia in quanto la polizza sarà valida nei confronti di chi deve essere risarcito. In caso di incidente con colpa se un neopatentato guida con assicurazione guida esperta invece la compagnia assicurativa potrebbe chiedere la rivalsa.

Insomma, con l’assicurazione guida esperta neopatentati e under 25 sono chiamati fuori ma questo non vuol dire che non possano attivare la formula assicurativa per loro più indicata e poi cambiarla più avanti senza rischi di alcun tipo.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag