Assicurazione kasko cos'è e cosa significa

In assicurazioni

Per capire l’assicurazione kasko cos’è dobbiamo prima fare un breve cenno sulle norme italiane in materia di assicurazione dei veicoli. Secondo le normative infatti chiunque abbia una automobile deve sottoscrivere una polizza RC auto, una copertura obbligatoria per la responsabilità civile senza la quale non potremo circolare. In caso di sinistro la RC auto copre tutta una serie di danneggiamenti e lesioni causate a cose e persone ma non tutela dai danni riportati dal proprio veicolo.

Come possiamo fare per non risultare scoperti? Ecco quindi che occorre sapere cos’è assicurazione kasko in quanto ci consentirà di ampliare le coperture base dell’assicurazione auto. Nei prossimi paragrafi cercheremo di spiegare cos’è la kasko e anche come funziona esattamente.

Assicurazione kasko significato: di che cosa si tratta

Per capire l’assicurazione kasko cos’è dobbiamo immaginarci di essere coperti in modo completo. Si tratta infatti di una polizza accessoria che consente di garantire una tutela elevata alla nostra auto anche in caso di danni non subiti che non rientrano nelle coperture offerte dalle garanzie accessorie convenzionali.

Ad esempio se sottoscriviamo una assicurazione kasko potremo ricevere un risarcimento nel caso in cui la nostra auto dovesse subire dei danni, e questo indipendentemente dalla accertata responsabilità. Con l’assicurazione RCA invece avremo una copertura solo relativamente ai danni da noi causati ad altri.

Assicurazione kasko cos'è e cosa copre

Ma che cosa copre esattamente la kasko totale? Questa garanzia offre diverse coperture che aumentano la protezione economica in caso di danni subiti dall’auto assicurata. La kasko totale migliora le garanzie della RC auto e comprende un risarcimento integrale in caso di ribaltamento, urti e uscita di strada.

Per spiegare meglio l’assicurazione kasko cos’è e a cosa serve immaginiamo di uscire di strada per distrazione e di provocare un urto. In questi casi saremo coperti dalla kasko e riceveremo un indennizzo per i danni subiti dalla nostra auto. Le kasko comunque non sono tutte uguali, ad esempio si sente spesso parlare di kasko parziale o di mini kasko.

In questi casi siamo di fronte ad assicurazioni che forniscono solamente un numero limitato di garanzie aggiuntive rispetto alla Rc auto. La kasko parziale, per intenderci, non copre diverse situazioni come incidenti che non coinvolgono altre vetture. Si può comunque anche non attivare la kasko ma integrare all’assicurazione obbligatoria RCA anche una garanzia accessoria come quella per eventi naturali.

Assicurazione kasko cos'è: quai sono le esclusioni previste

Il consiglio prima di stipulare qualsiasi tipo di assicurazione è quello di leggere nel dettaglio il contratto così da controllare tutte le coperture. Solitamente l’assicurazione kasko esclude i danni eventualmente riportati dal veicolo assicurato in caso di guida in stato di ebbrezza. La copertura potrebbe anche escludere eventuali danni provocati al mezzo in operazioni di carico e scarico o di traino attivo e passivo dell’auto.

Attenzione poi che, per capire esattamente l’assicurazione kasko cos’è, dobbiamo tenere a mente che offre copertura solo per danni materiali subiti dal veicolo. In caso di lesioni personali non saranno quindi compresi in alcun modo risarcimenti per danni fisici. Chi volesse copertura anche per danni fisici non potrà fare altro che integrare anche un’assicurazione contro gli** infortuni del conducente**. Per capire davvero che cos’è la Kasko dobbiamo anche prevedere un massimale di rimborso annuale.

Il risarcimento è quindi soggetto alla soglia di indennizzo indicata dal contratto assicurativo. Inoltre con la Kasko le riparazioni del veicolo dovranno avvenire presso una officina convenzionata. In caso contrario si potrebbero avere franchigie diverse con un conseguente rimborso inferiore.

Assicurazione kasko cos'è: quali sono i costi

Ma quanto costa esattamente l**’assicurazione kasko**? Il costo di questa assicurazione dipende da tutta una serie di fattori come il valore del veicolo, l’esperienza di guida e le coperture che si scelgono di includere nella polizza. Non solo, oltre alla tariffa dovremo considerare anche le franchigie e i massimali.

Chi vuole risparmiare un po' senza rinunciare ad una sicurezza maggiore potrebbe optare per una mini kasko. In questo caso però le coperture, come abbiamo visto, saranno leggermente inferiori rispetto alla kasko integrale. Solitamente conviene sempre rivolgersi a più compagnie assicurative e chiedere più preventivi così da confrontarli e scegliere la soluzione per noi più conveniente. Se ora abbiamo chiarito l’assicurazione kasko cos’è non resta che cercare di capire se è ciò che stiamo davvero cercando.

La kasko totale è sicuramente ottimale per tutti coloro che utilizzano la macchina tutti i giorni per fare diversi chilometri l’anno. Viceversa chi utilizza l’auto solo saltuariamente dovrebbe sicuramente optare solo per qualche garanzia accessoria alla RCA come ad esempio furto e incendio. Anche i neopatentati potrebbero optare per la polizza kasko totale in quanto teoricamente potrebbero essere maggiormente esposti a urti, collisioni e ribaltamenti.

Insomma, spetta a ciascun guidatore valutare che tipologia di assicurazione auto stipulare anche in base alla propria esperienza e alle proprie abitudini di guida. Chi ha un’auto di valore ad esempio potrebbe decidere per una kasko per avere copertura integrale in caso di riparazioni.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag