Classe di merito assicurazione dove trovarla: le istruzioni

In assicurazioni

Quando si parla di classe di merito assicurazione dove trovarla e a cosa serve sono tutte domande che si pongono gli utenti. Per rispondere a dove trovo la classe di merito dobbiamo prima specificare che si tratta di uno dei fattori determinanti per quanto riguarda la definizione del costo della RC auto. Si tratta di un indicatore che definisce la condotta dell’assicurato anno dopo anno mediante premi o penalizzazione sulla base che abbia o meno provocato dei sinistri con la sua auto. Se vogliamo sapere la classe di merito assicurazione dove trovarla dobbiamo guardare all’attestato di rischio elettronico ma possiamo risalirvi senza troppi problemi anche mediante la semplice targa del mezzo.

Dove si trova la classe di merito dell’assicurazione?

Per capire dove si vede la classe di merito dell’assicurazione occorre consultare l’attestato di rischio. Stiamo parlando di un documento molto importante che deve certificare la storia assicurativa dell’automobilista. A partire dal 1° luglio 2015 l’attestato di rischio è diventato un documento elettronico consultabile online sul sito della propria compagnia assicurativa.

All’interno dell’attestato di rischio troveremo tutta una serie di informazioni utili come i dati anagrafici del proprietario del mezzo, i dati del veicolo come la targa, la classe di merito universale e interna (classe di merito di provenienza e di assegnazione) e i dati sugli incidenti degli ultimi 5 anni con tanto di indicazioni di dettaglio sui sinistri pagati con responsabilità principale o paritaria (concorso di colpa).

Per capire la classe di merito assicurazione dove trovarla possiamo anche utilizzare la targa del veicolo. Ma che cosa si intende per classe di merito? La classe di merito è un parametro che deve contribuire a stabilire la sinistrosità dell’assicurato con una scala di valori a cui corrispondono diversi livelli di costo delle polizze RC auto.

La classe di merito è un’indicazione che differisce per ogni singola compagnia assicurativa e servirà a determinare la tariffa da applicare al cliente. Dopo che sappiamo la classe di merito assicurazione dove trovarla dobbiamo sapere che si tratta di un indicatore oggettivo che andrà applicato da tutte le compagnie assicurative. Queste potranno eventualmente definire delle regole più dettagliate o applicare classi di merito interne che però dovranno sempre avere corrispondenza con le classi di merito universali.

Classe di merito assicurazione dove trovarla: tutte le info

Dobbiamo anche dire che la classe di merito riguarda il proprietario del veicolo, l’intestatario e non il contraente della polizza RC auto, che invece potrebbe essere una persona differente. Un esempio concreto potrebbe essere quello di un genitore che sottoscrive una polizza auto per il figlio. Ma come funziona esattamente la classe di merito? Le classi di merito sono 18 e la prima rappresenta in assoluto la migliore e più virtuosa in termini di sinistrosità. Il sistema delle classi di merito funziona sostanzialmente sulla base della condotta del proprietario del veicolo.

Chi si assicura per la prima volta si vede assegnare la classe 14. A partire dall’aprile del 2007 è possibile avvalersi della legge Bersani che permette di assicurare un nuovo veicolo alla medesima classe dell’intestatario se si tratta del possessore di altro veicolo oppure di un altro familiare convivente. Nel caso dovesse verificarsi un sinistro l’assicurato dovrà passare alla classe superiore più onerosa.

Viceversa, qualora nel corso dell’anno non si fossero verificati incidenti la classe di merito scenderà. Inoltre a partire dal 16 febbraio 2020 è stata introdotta una novità: sarà possibile utilizzare la classe di merito più favorevole presente tra familiari conviventi per tutti i veicoli sia in fase di sottoscrizione di assicurazione di un nuovo veicolo, sia in fase di rinnovo.

Classe di merito assicurazione dove trovarla: la legge Bersani

Dopo che abbiamo capito la classe di merito assicurazione dove trovarla e di che cosa si tratta vediamo in che cosa consiste effettivamente la Legge Bersani che abbiamo già nominato in precedenza. La legge Bersani consente a un automobilista di avere una polizza assicurativa ex novo senza partire dalla classe peggiore ma ereditando una classe di merito già presente su di un veicolo di proprietà o quella di un componente del nucleo familiare già assicurato.

La legge Bersani è molto apprezzata per ridurre gli alti premi assicurativi di quelli che hanno meno esperienza alla guida ma condividono un mezzo con familiari più esperti che quindi possono contare su classi di merito più vantaggiose. Chiaramente questa classe non potrà essere sfruttata a piacimento ogni anno ma solamente quando il veicolo deve essere assicurato per la prima volta. Se vogliamo ottenere i benefici della Legge Bersani dovremo esibire lo stato di famiglia e la polizza da cui si fa derivare la classe di merito dovrà risultare attiva.

Qualora tutte queste condizioni fossero ottemperate si avrà diritto alla fascia di merito migliore. Per ricalcolare la classe di merito di anno in anno si procederà secondo lo schema +2/-1, ovvero in caso di sinistri causati e liquidati la classe aumenta di due livelli.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag