Guida esperta assicurazione: clausola e come farla

In assicurazioni

Mai sentito parlare di guida esperta assicurazione auto? Si tratta di un aspetto molto importante da approfondire anche per evitare di fare confusione. Per prima cosa dobbiamo ricordare che queste formule assicurative riducono la soggettività del calcolo RC auto. Quando si deve decidere di stipulare una assicurazione auto dobbiamo considerare diversi fattori anche se alcuni sono poco conosciuti e andrebbero quindi analizzati in modo dettagliato.

Molti sottovalutano la cosiddetta formula di guida che consente di calcolare con grande precisione il premio finale. Bisogna infatti tenere a mente che le compagnie assicurative calcolano i fattori di rischio di ciascun guidatore in base a diversi parametri come gli anni di esperienza alla guida e lo storico dell’assicurato. In sostanza sapere chi si metterà alla guida del veicolo ridurrà sensibilmente la sensibilità del calcolo con conseguenti riflessi positivi anche sul premio dell’assicurazione auto.

Assicurazione auto clausola guida esperta

Fare assicurazione guida esperta che cosa vuol dire? Sulla base delle proprie esigenze e della propria condizione assicurativa le diverse compagnie di assicurazione offrono ai clienti anche la possibilità di scegliere proprio tra diverse formule guida. Se parliamo di guida libera infatti facciamo riferimento a una formula che permette di avere molta flessibilità nell’utilizzo del veicolo in quanto non sono previste distinzioni di alcun tipo tra le diverse persone che possono utilizzare l’auto.

Questa formula è indicata soprattutto per i neopatentati che non possono usufruire del risparmio offerto dalla Legge Bersani. Bisogna però anche dire che questa formula ha costi più elevati rispetto ad altre opzioni disponibili per via dell’impossibilità da parte delle compagnie assicurative di calcolare i fattori di rischio.

C’è poi la formula di guida esperta assicurazione che si differenza dalla guida libera in quanto esclude i guidatori con poca esperienza alla guida. Ci sono diverse restrizioni che cambiano da una compagnia all’altra ma solitamente i guidatori con meno di 25 anni non possono fruire della formula guida esperta assicurazione. Per via della minore flessibilità rispetto alla guida libera dobbiamo anche dire che il premio assicurativo è inferiore. Oltre alla formula guida esperta assicurazione abbiamo anche la formula guida esclusiva. La guida esclusiva consente alle compagnie assicurative di calcolare con grande precisione i fattori di rischio poiché prevede un unico guidatore designato.

Guida esperta assicurazione: quale formula scegliere

La formula assicurazione auto guida esperta non è quindi adatta a tutti. Molti potrebbero farsi sedurre ad esempio dalla formula di guida esclusiva per risparmiare rispetto alla guida libera ma, prima di decidere, si dovrà sempre prestare la massima attenzione alle limitazioni. Quando in famiglia abbiamo un neopatentato dovremo scegliere la guida libera. Guida esperta e guida esclusiva non hanno delle formule standard e quindi sarebbe benne leggere con molta attenzione le polizze proposte da ogni singola compagnia assicurativa.

Si consideri comunque che l’età minima per la guida esperta assicurazione è di 25 anni anche se non è raro trovare compagnie con limiti diversi e prezzi finali differenti. Se decidiamo di optare per la guida esclusiva dobbiamo sapere con assoluta certezza se l’assicurato è chi utilizza il veicolo, il proprietario oppure un’altra persona.

##Polizza guida esperta assicurazione: per chi conviene

La polizza guida esperta è una formula indicata per guidatori che hanno una certa esperienza alla guida e che quindi, si presuppone, devono avere un’età minima. Si consiglia di scegliere per la formula polizza guida esperta assicurazione se sappiamo che la nostra auto verrà guidata da noi o da altri parenti che hanno maturato una certa esperienza alla guida e hanno dai 23-25 anni in su e la patente da almeno 24 mesi. La formula di guida viene richiesta dalle compagnie assicurative per conoscere quanti saranno i conducenti che si metteranno alla guida del mezzo che si intende assicurare e quindi poter calcolare con precisione a quanto ammonta il rischio assicurativo.

Come abbiamo visto ci sono tre diverse tipologie di formule di guida e ciascuno dovrà scegliere la migliore per il proprio interesse. Ad esempio la guida esperta ed esclusiva consentono di ottenere un risparmio importante sul prezzo finale dell’assicurazione. Il motivo è che riducendo il numero di guidatori autorizzati si abbassa anche la probabilità di sinistri.

Il premio assicurativo viene calcolato riguardo la formula proprio in base al rischio che corre l’automobilista a seconda dell’esperienza che ha come guidatore, all’età, da quanti anni ha la patente e da quanti sono i guidatori che potranno guidare effettivamente l’auto che si intende assicurare.

Il premio assicurativo viene calcolato essenzialmente sulla base del rischio che corre l’automobilista a seconda della sua esperienza come guidatore, dall’età, dal numero di anni di patente e così via. Tutti questi parametri incidono in modo diretto sull’importo da pagare per la polizza. Se non si dovessero rispettare i parametri imposti dall’assicurazione per guida esperta, la compagnia assicuratrice potrebbe avvalersi del diritto di rivalsa in caso di incidente provocato da un guidatore con età inferiore a quella richiesta.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag