Che cos'è il massimale assicurazione dell'auto

In assicurazioni

Come tutti coloro che almeno una volta nella vita hanno avuto a che fare con l’assicurazione auto sanno molto bene è importante prestare attenzione a diversi aspetti tra cui il massimale assicurazione. Per massimale assicurazione auto si parla del valore che determina il massimo del rimborso in caso di sinistro. Se vogliamo comprendere che cos’è il massimale dell’assicurazione dobbiamo dire che si tratta del massimo risarcimento rimborsabile dalla compagnia per ciascun sinistro, e questo indipendentemente dal numero di persone coinvolte.

Sempre riguardo il massimale assicurazione rc auto per i sinistri che provocano danni di importo superiore sarà il proprietario a dover rispondere, di tasca propria, per i danni eccedenti tale importo. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire di più sul massimale assicurazione e su come sceglierlo.

Massimale assicurazione: che cosa sapere

Secondo il decreto legislativo n.198 del 6 novembre 2007, previsto in attuazione della direttiva 2005/14/CE, è stato innalzato il valore dei massimali modificando quanto disposto dall’art.128 del Codice delle Assicurazioni. Il massimale assicurazione minimo per legge così stabilito è fissato in 7.000000 ed è ripartito in 1.220.000 per danni alle cose e in 6.070.000 per danni alle persone. Chi volesse potrebbe anche decidere di sottoscrivere una polizza con massimale assicurazione maggiore.

Scegliere un massimale assicurazione minimo potrebbe non essere un’ottima idea. Nell’ipotesi infatti di un sinistro con gravi o gravissimi danni alle persone i danni da pagare potrebbero essere molto ingenti e sarebbe quindi molto meglio tutelarsi con un massimale assicurazione alto. Come già accennato qualora il danno causato dovesse risultare superiore al massimale assicurazione previsto sarà proprio l’assicurato a essere chiamato a risarcire.

Il consiglio è quindi quello di pensare molto bene a che assicurazione stipulare con particolare attenzione proprio al massimale assicurazione. Il massimale assicurazione unico previsto dall’assicurazione RC auto è indicato sempre sul contratto e ci protegge dall’esborso di somme di denaro legate alla responsabilità civile. Il massimale assicurazione invece non copre in alcun modo i costi relativi ad eventuali sanzioni penali scaturite da comportamenti colpevoli. Per ottenere una copertura anche per le spese giudiziali è consigliabili affiancare alla polizza Rca una garanzia di tutela legale.

Superamento massimale assicurazione: cosa sapere

Il consiglio per evitare problemi inattesi anche gravi in caso di sinistro è quello di sottoscrivere una polizza RC auto dai massimali sufficientemente alti anche se questo corrisponde al pagamento di un premio più cospicuo. Ogni compagnia assicurativa ovviamente persegue le sue politiche commerciali quindi il massimale assicurazione cambia di caso in caso. Ci sono anche compagnie, ad esempio, che permettono di estendere i massimali a valori molto alti e altre che impongono dei limiti.

In alcuni casi poi l’estensione del massimale assicurazione viene condizionato alla valutazione dell’attestato di rischio dell’assicurato. Ne consegue che un guidatore in prima classe di merito avrà sicuramente maggiori possibilità di vedersi riconoscere un massimale molto alto rispetto a un conducente meno esperto. D’altro canto un massimale assicurazione molto alto farà sicuramente aumentare verticalmente anche il costo complessivo della polizza auto. Per risparmiare possiamo valutare di cambiare compagnia alla ricerca di tariffe migliori.

Massimale assicurazione: perché è così importante

Ma perché il massimale assicurazione è così importante? Quella del massimale assicurazione è una scelta a cui siamo chiamati a prestare sempre la massima attenzione quando dobbiamo stipulare una assicurazione Rc auto. Quando parliamo di polizze assicurative di responsabilità civile ad esempio per massimale assicurazione intendiamo il livello massimo che potrà essere risarcito a fronte di danni causati a terze persone.

Oltre quel livello, come peraltro già ampiamente sottolineato, sarà l’assicurato a rispondere in prima persona e di tasca propria per i danni causati. Da considerare poi che nel raggiungere e superare il massimale concorrono unicamente le spese dovute alle vittime dell’incidente e non potranno quindi essere conteggiate le spese per accertare responsabilità come parcelle legali o spese di tribunale.

In ogni caso presso qualsiasi compagnia potremo richiedere un aumento del massimale assicurazione a fronte di un pagamento in proporzione di un premio assicurativo maggiore. Il massimale assicurazione previsto per legge in Italia è comunque uno dei più bassi in Europa e tutto lascia pensare che potrebbe essere aumentato in futuro.

Massimale assicurazione rc auto: ce n’è uno consigliato?

Il consiglio che si può dare è quello di scegliere il più alto massimale assicurazione possibile così da mettersi al riparo in caso di possibili danni da arrecare a terze persone. Se parliamo di danni non dobbiamo pensare solamente a danni causati a cose o persone ma anche perdite patrimoniali. Soprattutto i neopatentati che devono passare molte ore in auto per lavoro dovrebbero scegliere un massimale assicurazione superiore a quello minimo previsto dalla legge.

Ognuno quindi sarà chiamato a fare tutte le valutazioni del caso e dovrebbe decidere senza inseguire un risparmio immediato di poche centinaia di euro in quanto, in caso di sinistri, con un massimale assicurazione basso potrebbero esserci problemi economici anche molto seri.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag