Tagliando auto ogni quanto bisogna farlo?

In assicurazioni

Il tagliando è una delle incombenze che tutti i possessori di auto conoscono bene. Ma ogni quanto va fatto? Quando parliamo di tagliando auto ogni quanto farlo in termini di chilometraggio è una informazione determinate da conoscere per evitare brutte sorprese.

Nei prossimi paragrafi cercheremo quindi di spiegare proprio ogni quanto si fa il tagliando auto. Quando compriamo un’auto è normalissimo farsi queste domande e la prima cosa che è importante sapere è non esiste una risposta ufficiale per tutti su quando fare il tagliando in quanto le tempistiche cambiano anche in base a marche e modelli differenti.

Attenzione poi a non confondere il tagliando con la revisione obbligatoria prevista dalla Motorizzazione Civile. Si tratta di cose ben diverse in quanto il tagliando viene richiesto dalla casa automobilistica in base alla tipologia di veicolo. Non esiste un obbligo di tagliando ma non farlo spesso significa perdere la garanzia.

Tagliando auto ogni quanti km: cosa sapere

Per capire il tagliando auto ogni quanto farlo dobbiamo entrare nell’ordine di idee che la frequenza di tagliando non viene definito unicamente dal tempo passato dall’acquisto dell’auto ma anche dal numero di chilometri percorsi. Con la revisione invece la prima dovrà per forza essere eseguita dopo 4 anni dall’immatricolazione e poi ogni 2 anni. Per capire il tagliando auto ogni quanto farlo dobbiamo quindi fare riferimento unicamente al libretto d’uso dell’automobile.

In generale comunque il numero di chilometri che intercorre tra un tagliando e l’altro oscilla tra 15.000 e 30.000 chilometri. Se però non si dovesse raggiungere la soglia di chilometri minima indicata si dovrà fare riferimento al limite di tempo riportato sul libretto d’uso. In sostanza dunque per capire il tagliando auto ogni quanto farlo dovremo tener conto della combinazione tra tempo trascorso e chilometri percorsi.

Tagliando auto ogni quanti anni

In generale comunque le case automobilistiche consigliano di eseguire il tagliando auto ogni 12 mesi o massimo 24 mesi. La cosa migliore è anche chiedere un parere al meccanico di fiducia in quanto esiste la possibilità di anticipare i tempi del tagliando per motivi di sicurezza.

E’ il caso, ad esempio, di chi sta per compiere un lungo viaggio in macchina e vuole partire in sicurezza. Molto comunque dipende dalla tipologia del mezzo in quanto le auto con filtro antiparticolato potrebbero dover fare il cambio olio anche prima della scadenza prevista.

Capire il tagliando auto ogni quanto farlo è quindi essenziale in primis per la sicurezza in quanto l’obiettivo è quello di mantenere la casa in piena efficienza in qualsiasi condizione di guida. Potremo inoltre anche scegliere liberamente dove portare la nostra auto grazie al Regolamento 1400/2002 CE.

L’unica condizione richiesta è che il meccanico sia uno specialista dotato delle qualifiche per svolgere l’incarico. Per quanto riguarda il tagliando quindi la casa automobilistica non potrà imporre in alcun modo al proprietario della macchina di rivolgersi a uno dei concessionari ufficiali.

Tagliando auto: quanto costa

Una volta che abbiamo capito il tagliando auto ogni quanto farlo sia dal punto di vista degli anni che dei chilometri percorsi, cercheremo ora di affrontare il capitolo costi. In questo caso il costo del tagliando auto, comprensivo sia di componenti che di manodopera, è da considerarsi interamente a carico del cliente in ogni caso. Sarà quindi sempre il cliente a pagare il tagliando per intero sia sotto garanzia che dopo la scadenza. Ci sono comunque diverse case costruttrici che propongono tagliandi a prezzo fisso.

E’ quindi del tutto scorretto parlare di costo medio di un tagliando in quanto molto dipende da fattori come la tipologia di vettura, la quantità di componenti da sostituire e le ore di lavoro di manodopera. In assenza di problemi particolari per il tagliando comunque spesso ci si limita a sostituire l’olio motore e il filtro oltre che il filtro dell’aria e dell’abitacolo.

Nell’eseguire il tagliando il meccanico dovrà anche controllare il livello dei fluidi tra cui olio dei freni, liquido lavavetri e antigelo. Sul libretto di manutenzione dell’auto fornito dalla Casa produttrice troveremo anche quali sono gli accessori o i componenti da sostituire in quanto particolarmente soggetti a usura.

Tagliando auto: attenzione alla garanzia

Dopo aver compreso il tagliando auto ogni quanto farlo alcuni potrebbero essere tentati di non farlo per risparmiare. Si tratta di un errore in quanto il tagliando serve a mantenere la validità della garanzia. Il personale dell’officina dovrà quindi emettere fattura con relativi ricambi originali o conformi all’originale, numero di matricola e quantificazione della manodopera. Per una estensione della garanzia oltre i 24 mesi è necessario che tutti i tagliandi siano stati effettuati presso la rete ufficiale del costruttore.

Per evitare di perdere la garanzia quindi il tagliando è un passo obbligato ed è anche una garanzia di sicurezza aggiuntiva in più che abbiamo sul corretto funzionamento dell’automobile. Inoltre facendo i tagliandi non ci sarà nemmeno un problema a passare la revisione in quanto tutto sarà correttamente funzionante.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag