Bolletta Eni gas, come fatturare

Bolletta Eni gas, come fatturare

Siete appena passati a Eni e volete avere maggiori info sulla bolletta eni gas e come fatturare?

Bene, siete proprio nel posto giusto!

A breve vi spiegheremo quali sono i vari metodi di pagamento delle bollette Eni e come funziona nello specifico ognuno di essi!

Bollette Eni gas, come fatturare: i metodi di pagamento

Uno dei metodi più comuni, se vi state chiedendo come fatturare le bollette Eni gas, è la cosiddetta domiciliazione bancaria. Come funziona? In breve, vi verrà addebitato automaticamente l’importo della bolletta il giorno della sua scadenza, così da non rischiare di pagare in ritardo e, in più, riceverete uno sconto del 5% sul corrispettivo energia e vi verrà restituito il deposito cauzionale richiesto in precedenza.

In alternativa, perché non pagare in modo facile e veloce utilizzando la vostra carta di credito? In questo caso, potrete effettuare il pagamento usando l’app della vostra banca, oppure direttamente quella di Eni luce e gas.

“Bolletta Eni gas: come fatturare?”: ci sono altre risposte a questa domanda? Assolutamente si!

Potrete saldare il conto della bolletta di Eni gas utilizzando il bollettino allegato, recandovi in uno degli sportelli postali della vostra città o in uno sportello bancario tra quelli convenzionati con Eni, che vi permetterà di evitare il pagamento delle commissioni. Ma non finisce qui!

Bollette Eni gas: come fatturare in digitale

Perché non sfruttare il comodissimo servizio “Eni gas e luce bolletta digitale”?

Questo servizio potrà essere sfruttato sia attraverso l’applicazione del gestore stesso, oppure entrando nell’area riservata ai clienti, tramite credenziali, del sito ufficiale Eni gas e luce.

Indipendentemente da quale sceglierete fra le due stradi possibili, la fattura elettronica delle bollette Eni può essere un servizio davvero molto comodo da sfruttare ed ecologico. Sfruttare la bolletta digitale Eni gas e luce, infatti, non vuol dire soltanto ricevere le bollette direttamente via mail o nella vostra area riservata sul sito Eni, ma anche fare una scelta green e ridurre l’utilizzo di carta.

Tenete poi presente che il servizio di bolletta digitale non presenta alcun vincolo permanente e può essere disattivato in qualsiasi momento e, in tal caso, non dovrete necessariamente recedere il contratto col fornitore stesso, in quanto si tratta di due operazioni ben distinte.

Detto tutto ciò sappiate che se, oltre a chiedervi “come fatturare una bolletta Eni gas?” vi state chiedendo “come posso fare per alleggerire la bolletta?”, c’è la possibilità di usufruire di un interessante bonus. Ora ve ne parliamo!

Bolletta Eni gas, come fatturare: bonus energia 2020 per i privati

Vediamo un po’ cosa prevede il bonus per l’energia elettrica 2020. L’agevolazione riguarda due categorie di classe economica: chi ha un ISEE molto basso e chi, a causa di gravi disagi fisici, è costretto ad utilizzare macchinari ad alto consumo di energia. Altri fattori, che incidono soprattutto per quanto riguarda il gas, sono la tipologia di utilizzo, il numero di persone residenti e la zona climatica. Nel caso ipotetico di una bolletta Eni gas, se la richiesta del Bonus dovesse andare a buon fine, si avrebbe una riduzione del 15% al netto delle imposte sulla spesa annua. Sono previste anche delle detrazioni, rientranti nel cosiddetto bonus verde, in caso di ristrutturazione della casa, in quanto il piano di bilancio prevede la riqualificazione energetica di case e appartamenti.

Per richiedere questo tipo di agevolazione, una volta appurato che possedete tutti i requisiti per ottenere il bonus energia, dovrete recarvi presso il vostro comune di residenza o, in alternativa, in uno dei centri di assistenza fiscale (CAF) presenti nella vostra città. Il modulo di richiesta potete scaricarlo direttamente dal sito ufficiale di ARERA. Il modulo che riceverete al primo pagamento da effettuare, ossia la bolletta, Eni gas o meno, mostrerà tutte le modifiche entrate in vigore.

Bolletta Eni gas, come fatturare: bonus per le aziende

Anche per le imprese commerciali sono previste delle agevolazioni fiscali, soprattutto per quanto riguarda il gas. Nello specifico, il bonus riguarda tutti quei clienti che utilizzano il metano per attività artigianali poste all’interno di laboratori, come quelle nel settore alberghiero, esercizi di ristorazione, impianti sportivi di associazioni senza scopo di lucro e attività socialmente di supporto come quelle dedicate ai disabili, agli organi, agli anziani e gli indigenti, nonché le case di cura. La bolletta Eni gas viene incontro anche alle esigenze dei lavoratori,

Dopo aver parlato di come fatturare le bollette Eni gas, prima di concludere vogliamo darvi qualche consiglio su come trovare il fornitore di luce e gas migliore per voi! Tenete conto, inoltre, che molte delle regole per fatturare le bollette Eni gas valgono per la maggior parte dei gestori presenti sia nel mercato libero dell’energia, sia in quello di maggior tutela.

Comparatori online: come funzionano?

Se state pensando di cambiare fornitore e volete farlo ora, possiamo darvi un grande aiuto e permettervi di farlo in pochissimi minuti! Grazie al comparatore online Chetariffa, potrete infatti scegliere il miglior fornitore di gas per voi, che rispecchia esattamente ciò di cui avete bisogno e vi darà la possibilità di risparmiare fin da subito: provate il nostro comparatore, anche quello dedicato ai fornitori di luce, è facile da utilizzare e completamente gratuito. Non ve ne pentirete!

La procedura è molto semplice e veloce e potrete visionare in una volta sola tutti i gestori della vostra potenziale bolletta, come Eni gas, che hanno in serbo piani personalizzati sulle vostre esigenze! Ma non finisce qui, perché c’è un ulteriore aspetto positivo: non esiste nessun vincolo di sottoscrizione di un contratto! Questo significa che potrete leggere con calma le offerte ricevute e, se non troverete nulla che vi interessa realmente, non sarete costretti a scegliere per forza una delle tariffe proposte.

Nonostante questo, siamo comunque sicuri che, grazie al comparatore Chetariffa e alle varie interessanti agevolazioni riuscirete a trovare un’offerta davvero vantaggiosa fin da subito: il risparmio è assicurato!

Arianna Bessone

Arianna Bessone