Bollettino postale o Sdd? Bolletta cartacea o online? Ecco le risposte

Bollettino postale o Sdd? Bolletta cartacea o online? Ecco le risposte

Negli ultimi anni lo sviluppo delle nuove tecnologie e di internet è venuta incontro anche alle esigenze degli utenti che potranno avvantaggiarsi e risparmiare tempo nello svolgimento di molte pratiche. Un tempo per pagare le bollette non c’era altra scelta che andare a fare la fila in posta, oggi invece grazie alla domiciliazione bancaria (Sdd) si potrà risolvere il problema alla radice risparmiando così molto tempo senza per questo andare incontro a brutte sorprese.

Con la domiciliazione bancaria inoltre si eliminerà il rischio di dimenticarsi il pagamento delle fatture luce e gas in quanto avverrà in modo automatico. Il bollettino postale diventa quindi qualcosa di obsoleto, ancor più che la maggior parte dei fornitori permette ai clienti di attivare il contratto selezionando il metodo di pagamento preferito. Non solo, al momento della stipula del contratto il cliente può anche scegliere tra la classica fatturazione cartacea e quella online. Insomma internet viene incontro alle esigenze delle persone consentendo loro di svolgere le pratiche burocratiche utilizzando una qualsiasi connessione internet in qualsiasi momento e in qualunque luogo.

Non si dovrà più prendere mezza giornata da lavoro per sostenere lunghe e spesso snervanti code agli uffici postali, un semplice click sul pc o sullo smartphone e si visualizzerà lo storico delle bollette con tutti i dettagli utili esposti in modo chiaro e trasparente. In molti consigliano i consumatori di optare per la domiciliazione bancaria (Sdd) per il pagamento delle bollette così di godere di molti vantaggi che risulterebbero invece assenti con il bollettino postale. Chi volesse potrà anche abbinare il pagamento tramite RID bancario con la ricezione delle bollette per posta elettronica risparmiando così carta ed eliminando il rischio di non ricevere la posta. Il SDD, Sepa Direct Debit, dal 1° febbraio 2014 ha sostituito la domiciliazione sul conto corrente RID per tutte le bollette luce e gas. L’SDD è quindi uno strumento di pagamento che consente ai fornitori di disporre degli incassi in euro all’interno dell’area SEPA sulla base di un accordo preliminare intercorso tra il creditore, ovvero il fornitore, e il debitore, ovvero il cliente. Tale accordo prevede l’addebito in modo automatico sul conto bancario del cliente.

Ma i vantaggi della domiciliazione bancaria non finisco qui, oltre al risparmio di tempo si avrà anche un risparmio in denaro in quanto i fornitori destinano le offerte più vantaggiose proprio a quei clienti che pagano tramite Iban. Rinunciare al bollettino postale inoltre consente un ulteriore gradito risparmio di circa 12 euro all’anno e permette di non versare alcun deposito cauzionale al momento della sottoscrizione del contratto di fornitura. Insomma, scegliere la domiciliazione bancaria conviene, in primis perché consente l’accesso a offerte online dedicate e non disponibili per chi vuole continuare a utilizzare i bollettini postali.

Capita inoltre più spesso di quanto non si pensi di avere dei contenziosi o di dover controllare nel dettaglio le bollette degli ultimi mesi. Con le bollette cartacee si tratta di una operazione lunga e faticosa, sempre che si siano conservate le bollette nel modo giusto. Al contrario, le bollette online rimangono sempre a disposizione del cliente che potrà esaminarle, sfogliarle e stamparle in qualsiasi momento senza il rischio di perderle. Chiaramente per trovare le migliori offerte online luce e gas destinate ai clienti che scelgono le bollette online occorre utilizzare strumenti gratuiti come i comparatori (Chetariffa.it) che permetteranno di trovare le tariffe migliori del momento in base alle proprie specifiche esigenze di consumo e di spesa. Le diverse offerte promozionali dei fornitori sono riservate esclusivamente ai clienti che scelgono contratti online con domiciliazione diretta delle utenze. In questo modo si potranno azzerare le commissioni che sono richieste a chi procedere con i bollettini postali. In sostanza quindi il risparmio consiste nella totale assenza di intermediari fisici e nell’alleggerimento della burocrazia che si traduce anche in un minor spreco di carta. Ecco quindi che scegliere le bollette online diventa anche una scelta verde ed ecologica la cui importanza viene sottolineata ogni giorno di più dal surriscaldamento globale in atto. Certo, con i pagamenti SDD si correrà sempre il rischio di errori commessi dal fornitore, ecco quindi perché i clienti dovrebbero sempre esaminare con attenzione le bollette online così da mettersi al riparo da eventuali brutte sorprese. Inoltre con questo sistema di fatturazione e di bollette online si potrà conservare uno storico di costi e fatture già saldate e si potranno anche inserire le autoletture. In qualsiasi momento il cliente può richiedere la sospensione della domiciliazione bancaria inviando una richiesta secondo le modalità fissate dai diversi istituti di credito. Per la domiciliazione di acqua e gas invece si possono utilizzare in alternativa al conto corrente anche carte prepagate dotate di Iban anche note come carte conto. L’importante è comunque verificare di aver sempre un saldo largamente bastante a coprire l’importo delle fatture per cui si è scelta la domiciliazione.

Arianna Bessone

Arianna Bessone