Bonus attivazioni sulla luce: tutti i vantaggi!

Bonus attivazioni sulla luce: tutti i vantaggi!

All’interno del mondo delle forniture energetiche si sente spesso parlare di bonus attivazioni luce. Chi di voi sa di cosa si tratta?

Per tutti coloro che non ne hanno mai sentito parlare, ma anche per chi ha già avuto occasione di leggere qualcosa a riguardo ma vorrebbe approfondire l’argomento, vediamo di saperne qualcosa in più sul cosiddetto bonus luce.

Bonus luce: di cosa si tratta e quali sono i requisiti

Nello specifico, il bonus attivazione luce è uno sconto o agevolazione sui costi delle bollette dell’energia elettrica e del gas naturale, che riguarda esclusivamente le famiglie in condizione di disagio economico e quelle più numerose.

È possibile fare richiesta del bonus attivazioni luce anche per motivi di disagio fisico qualora si soffrisse di una grave patologia che costringa all’utilizzo di apparecchi elettromedicali utili al mantenimento in vita.

Questo genere di agevolazioni per luce e gas è stato introdotto nel 2009 dal Governo ed è regolato dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA). Possono fare richiesta dei bonus attivazioni luce le famiglie che si trovano in motivi di disagio economico e fisico a prescindere dal fornitore luce e gas.

Ciò significa che per fare richiesta di tale agevolazione, oltre alla compilazione di un apposito modulo bonus luce e gas, bisogna rientrare all’interno di determinati parametri. Ad esempio possono ottenere l’agevolazione tutti i clienti domestici che hanno una fornitura elettrica per la propria residenza fino a 3Kw per un numero di persone residenti fino a 4, e fino a 4,5 Kw per un numero di residenti superiori a 4.

Non solo, per richiedere il bonus attivazioni luce i clienti domestici dovranno anche avere una certificazione ISEE fino a 8.265€ per la generalità degli aventi diritto o di 20.000€ per i nuclei familiari con più almeno 4 figli a carico. Inoltre, anche coloro che hanno avuto accesso al reddito di cittadinanza o alla pensione di cittadinanza possono usufruire del bonus luce.

Ancora, è importante precisare che possono ottenere il bonus attivazione luce e gas sia i clienti del mercato libero, sia quelli di Maggior Tutela; tale agevolazione è inoltre cumulabile, motivo per cui è possibile accumulare più bonus e ottenere poi una compensazione sia per disagio economico che per gravi condizioni di salute. Ma chi decide ogni anno il valore del bonus sociale? A decidere quanto vale il bonus luce e gas e l’ARERA, che lo calcola sulla base di una vasta gamma di fattori, con un risparmio fino al 15-20% al netto delle imposte della spesa annua per le forniture e il valore dello sconto cambia con il variare dei numeri dei componenti della famiglia. Il valore del bonus si differenzia infatti per tipologia di utilizzo di luce e gas, a seconda del numero di persone residenti e della zona climatica di residenza.

Una volta compilato il modulo bonus luce e gas, quindi, l’ultima cosa che rimane da fare è recarsi presso un CAF o nel proprio Comune di residenza, consegnare tutti i documenti richiesti e restare in attesa di risposta.

Bonus luce: qual è il suo valore?

Se vi state chiedendo quanto vale questo bonus, ora scoprirete a quanto ammonta per l’anno 2020. Prima, però, bisogna sapere che è necessario distinguere fra bonus per il disagio economico e bonus per il disagio fisico. Per quanto riguarda il primo caso, il valore del bonus per l’anno 2020 è di 125 € per le famiglie formate da 1-2 componenti, 148 € per le famiglie di tre o quattro persone e 173 € per le famiglie con più di quattro componenti. Per il disagio fisico, invece, per quanto riguarda i contratti fino a 3 Kw spettano 185 € per consumi fino a 600 kWh all'anno, 305 € per consumi tra 600 e 1200 kWh all'anno e 440 € per consumi oltre 1200 kWh annuali. Queste cifre diventano rispettivamente di 433 €, 548 € e 663 € per contratti oltre i 3 Kw.

Capirete bene da voi che, grazie al bonus luce, è possibile ottenere un grande risparmio, che diventa ancora più importante se prestiamo particolare attenzione nella scelta del nostro fornitore di luce e gas.

A questo proposito, vi consigliamo di utilizzare il comparatore di tariffe online pensato da Chetariffa, in grado di proporvi offerte personalizzate sulla base delle vostre necessità e che vi permetteranno non solo di abbassare il costo della vostra bolletta in modo significativo, ma di farlo ottenendo in cambio un servizio efficiente e su misura per voi e le vostre esigenze di consumo!

Arianna Bessone

Arianna Bessone