Bonus attivazioni sulla luce: tanti vantaggi!

Bonus attivazioni sulla luce: tanti vantaggi!

All’interno del mondo delle forniture energetiche si sente spesso parlare di bonus attivazioni luce. Stiamo parlando di un bonus, quindi di uno sconto e una agevolazione sulle bollette dell’energia elettrica e del gas naturale che riguarda esclusivamente le famiglie in condizione di disagio economico e le famiglie numerose.

E’ possibile fare richiesta del bonus attivazioni luce anche per motivi di disagio fisico qualora si soffrisse di una grave patologia che costringa all’utilizzo di apparecchi elettromedicali utili al mantenimento in vita.

Questo genere di agevolazioni per luce e gas è stato introdotto nel 2009 dal Governo ed è regolato dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA). Possono fare richiesta dei bonus attivazioni luce le famiglie che si trovano in motivi di disagio economico e fisico a prescindere dal fornitore luce e gas.

Chiaramente per fare richiesta di questo bonus bisogna rientrare all’interno di determinati parametri. Ad esempio possono ottenere l’agevolazione tutti i clienti domestici che hanno una fornitura elettrica per la propria residenza fino a 3Kw per un numero di persone residenti fino a 4, e fino a 4,5Kw per un numero di residenti superiori a 4.

Non solo, per richiedere il bonus attivazioni luce i clienti domestici dovranno anche avere una certificazione ISEE fino a 8.107,5€ per la generalità degli aventi diritto o di 20.000€ per i nuclei familiari con più di tre figli a carico.

Possono ottenere il bonus attivazioni luce e gas sia i clienti del mercato libero, sia quelli di Maggio Tutela, inoltre tale agevolazione è cumulabile, questo significa che si possono cumulare più bonus e ottenere poi una compensazione sia per disagio economico che per gravi condizioni di salute. Ma chi decide ogni anno il valore del bonus sociale? L’Autorità che lo calcola sulla base di una vasta gamma di fattori. Chi fruisce del bonus attivazioni luce e gas può arrivare a risparmiare anche il 20% della spesa annua per le forniture e il valore dello sconto varia con il variare dei numeri dei componenti della famiglia.

Ovviamente è sempre l’Autorità a determinare ogni anno il bonus sociale per il gas facendo così risparmiare fino al 15% al netto delle imposte della spesa annua. Anche in questo caso il valore del bonus si differenzia per tipologia di utilizzo del gas, per numero di persone residenti e per zona climatica di residenza. Per richiedere i bonus attivazioni luce e gas basterà compilare gli appositi moduli e consegnarli al comune di residenza.

Arianna Bessone

Arianna Bessone