I buoni propositi per il nuovo anno: risparmiare e diventare green

I buoni propositi per il nuovo anno: risparmiare e diventare green

Avete già pensato ai vostri 10 buoni propositi per l’anno nuovo?

Quando si parla di risparmio, vengono subito in mente le privazioni: posso risparmiare se non mi tolgo quello sfizio, se elimino il superfluo dalla mia vita, se rinuncio alle vacanze così da avere più soldi per far studiare i miei figli. Rinunce, rinunce e ancora rinunce.

È vero che vivendo da nababbi, a meno che uno non abbia enormi ricchezze da parte, prima o poi i soldi vengono meno, ma spesso siamo noi stessi che, prestando poca attenzione a fattori all’apparenza banali ma in realtà molto importanti, rischiamo di buttare molti soldi inutilmente e di non riuscire ad avanzare nulla per goderci realmente la vita.

Occorrono, infatti, anche solo piccole e alcune accortezze per riuscire nell’intento di vivere meglio, con più serenità e acquisendo anche uno spirito più green attento alla natura, cercando di avere buoni propositi per l’ambiente!

10 buoni propositi per l’anno nuovo: più risparmio e maggiore qualità della vita

Tra i buoni propositi per il nuovo anno vi proponiamo, ad esempio, quello di cominciare a fare la raccolta differenziata, privilegiare l’uso di mezzi pubblici (meglio ancora della bicicletta) rispetto all’auto, utilizzare prodotti ecologici non solo per pulire casa, ma anche quando si tratta di piaceri personali come l’uso di prodotti bellezza e, per quanto riguarda il cibo, privilegiare quello a km zero ed evitare gli sprechi alimentari. Tutti questi sono certamente buoni propositi per l’ambiente, fondamentali per poter migliorare il mondo in cui viviamo e la nostra stessa vita, rendendola più sana. Ora, però, i prossimi consigli che vi daremo e che rientrano fra i 10 buoni propositi per l’anno nuovo, non solo vi renderanno amici migliori per l’ambiente, ma vi permetteranno anche di ottenere grandi risparmi.

Il primo passo per riuscire a risparmiare è pensare a ciò, all’interno della propria quotidianità, che porta via più soldi.

Per la maggior parte degli italiani, siamo sicuri che molti di voi, se non tutti, saranno d’accordo, si tratta delle bollette: un’incognita che ogni mese, o al massimo due mesi, si presenta minacciosa nella nostra buca delle lettere (o, per i più smart, sulla posta elettronica) e che ci richiede diverse decine di euro come pagamento della fornitura della luce o del gas nella nostra casa.

Se smettere di pagare è impossibile, in quanto altrimenti ci potremmo veder tagliata la fornitura, si possono però adottare strategie e soluzioni che permetteranno di abbassare sensibilmente, e fin da subito, l’ammontare finale sulla nostra bolletta, con la naturale conseguenza di riuscire a vivere più serenamente.

Ecco allora che tra i 10 buoni propositi per l’anno nuovo rientrano tutte quelle strategie utili a ridurre i consumi come staccare gli elettrodomestici (inclusi caricabatterie, televisore, phon e lavatrice) dalla corrente, evitando di lasciarli in stand by, ma è altrettanto importante scegliere solo elettrodomestici ad alta classe energetica (in quanto più sono nuovi, meno consumano). Anche limitare il consumo di acqua rientra sicuramente tra i migliori buoni propositi per il nuovo anno: prendete quindi l’abitudine, ad esempio, di chiudere l’acqua del rubinetto quando lavate i denti, e di chiudere quella della doccia quando usate shampoo e bagnoschiuma; insomma, usate l’acqua solo quando la utilizzate realmente!

Ancora, in particolare durante i freddi mesi invernali, tra i 10 buoni propositi per l’anno nuovo rientra quelli di abituarsi a non abusare del riscaldamento, superando in 20 °C di temperatura quando siete in casa. Cercate quindi di importare il vostro termostato in modo che non superi mai questa temperatura (meglio ancora se riuscite a non superare i 19 °C).

Ancora due utili consigli che rientrano fra i buoni propositi per il nuovo anno e che vi faranno risparmiare un sacco di soldi in bolletta: scegliete un gestore che utilizza energia da fonti rinnovabili e regalatevi la tariffa più economica e adatta a voi grazie al comparatore online di Chetariffa!

La fine del Mercato Tutelato, prevista nel 2022, sta infatti portando sempre più gestori di energia elettrica e gas (e già da molto tempo) ad abbassare sensibilmente i prezzi per la fornitura, così da accogliere un bacino sempre più ampio di utenti interessati a scegliere, prima della scadenza, il gestore ideale appartenente al mercato libero dell’energia in termini di servizi e prezzi, esclusivamente in base alle esigenze personali degli utenti.

Grazie ai comparatori di tariffa come CheTariffa.it, chiunque potrà fare in pochi secondi una comparazione di offerte per la luce e il gas di casa, inserendo semplicemente i propri consumi e i propri dati anagrafici.

Avete capito perché l’uso dei comparatori rientra di diritto nella classifica dei 10 buoni propositi per l’anno nuovo?

Grazie a questo utilissimo strumento di comparazione, riceverete un grosso aiuto nella ricerca del migliore gestore di forniture green, che utilizza quindi energia da fonti rinnovabili e che promuove offerte in linea con le vostre esigenze di consumo, così da abbattere drasticamente, e una volta per tutte, i costi delle vostre bollette!

Arianna Bessone

Arianna Bessone