Cosa fare se la caldaia perde pressione

Cosa fare se la caldaia perde pressione

E’ un problema che può presentarsi a tutti: la caldaia perde pressione, l’acqua inizia ad arrivare fredda e il pensiero di farsi la doccia o di lavare i piatti in inverno è intollerabile, dal momento che già fa freddo, e non potersi godere neanche il tepore dell’acqua calda non va assolutamente bene, quindi sapere nel caso in cui ci si accorgesse che la caldaia perde pressione cosa fare è assolutamente importante, così da intervenire tempestivamente (o far intervenire nel più breve tempo possibile un tecnico che possa mettere mano al problema per risolverlo). Sapere perché la caldaia perde pressione cosa fare e come intervenire a seconda delle possibili cause perdita pressione caldaia, è molto importante, soprattutto durante l’inverno quando si ha l’unico desiderio di buttarsi sotto una bella doccia bollente rientrando a casa dal lavoro o da scuola, oppure anche solo il piacere di lavare i piatti sotto un getto di acqua calda anziché fredda. Le risposte al perché la caldaia perde pressione possono essere numerose: nel momento in cui lo scambiatore termico del sistema di riscaldamento che si ha in casa inizia a perdere pressione, anche il riscaldamento degli ambienti domestici può risultare difficoltoso, e intervenire non sui sintomi bensì su quelle che sono le vere cause perdite pressione caldaia, e anche tempestivamente in modo da evitare di rischiare di ritrovarsi al freddo, è assolutamente fondamentale. Quando la caldaia perde pressione perde anche la temperatura, e pertanto non è più nella condizione di poter operare e svolgere adeguatamente il proprio lavoro. E’ molto importante conoscere nel dettaglio come funziona un impianto di riscaldamento, così da poter intervenire anche per eliminare il problema della perdita di pressione. I moderni impianti di riscaldamento prevedono la presenza di un generatore, oltre che della caldaia e di vari terminali presenti nella casa, ovvero sia i termosifoni sia i pannelli riscaldanti: in primis viene attivata la caldaia che porta alla giusta pressione l’acqua e ad alta temperatura, dopodiché sempre l’acqua viene fatta circolare nel terminali dell’abitazione riscaldandoli. Nel caso in cui avvenisse un calo di pressione, e quindi si scendesse sotto 1,5 bar, l’acqua perde la sua temperatura, si raffredda, e ciò è dovuto a uno spegnimento o a una perdita di pressione della caldaia. Ovviamente va valutato, quando si cercano le cause perdita pressione caldaia, anche lo stato dei giunti e dei raccordi dei tubi dell’impianto, dal momento che potrebbero essere presenti delle perdite che portano a far sì che vi sia un calo di pressione dell’acqua. Mentre in taluni casi è possibile intervenire imparando quando la caldaia perde pressione cosa fare, in casi come questo appena citato il consiglio è di rivolgersi a un esperto del settore che potrà fornire utili indicazioni e informazioni per poter risolvere efficacemente il problema. L’intervento di un tecnico qualificato è poi fondamentale quando le perdite non provengono da un giunto non stagno, bensì derivano dalla presenza di crepe oppure di vere e proprie spaccature a livello dell’impianto: in tali casi si rende necessario procedere con una vera mappatura dell’impianto al fine di poter individuale con la massima precisione le aree che sono interessate da tali problematiche, e intervenire in modo mirato per la risoluzione del problema. Si può poi presentare il problema della caldaia perde pressione a causa dei caloriferi, ovvero alla presenta di bolle dentro i radiatori o nell’impianto, che potrebbero compromettere il corretto funzionamento sia del termosifone sia della caldaia: in questi casi è sufficiente anche in autonomia procedere a far sfiatare le valvole del termosifone per risolvere il problema (è sufficiente aprirle un po’, facendo fuoriuscire l’aria accumulata, e si potranno richiudere non appena smetteranno di fiatare aria ma inizierà a fuoriuscire solo l’acqua). Facendo questa semplice operazione potrai riuscire da solo a risolvere il problema e a consentire sia al termosifone sia alla caldaia di ricominciare a funzionare bene. Le cause perdita pressione caldaia, come abbiamo visto, possono essere molte, come anche un abbassamento della pressione della caldaia potrebbe essere dovuto a un impianto di riscaldamento nuovo, magari montato non correttamente e che quindi necessita di un ulteriore intervento per essere sistemato.

Come risolvere quindi le cause alla base del perché la caldaia perde pressione?

Il consiglio, qualora vi sia già capitato in passato tale problema, è di ricercare in autonomia, per quanto possibile, quale potrebbe essere la causa della perdita di pressione, iniziando a provare a far sfiatare i termosifoni, in quanto a volte è sufficiente eseguire questa semplice operazione per ripristinare il loro corretto funzionamento. Se riuscirete a individuale la causa del perché la caldaia perde pressione, anche qualora non foste in grado voi di risolverlo, è già un grande successo, e vi basterà contattare il tecnico spiegandogli cosa è successo e a vostro avviso da dove deriva la problematica, per trovare un valido aiuto che rapidamente giungerà presso la vostra abitazione per risolvere il guasto.

Arianna Bessone

Arianna Bessone