Dove si trova il codice PDR Enel?

Dove si trova il codice PDR Enel?

Quando si ha a che fare con bollette energetiche e forniture capita spesso di sentir nominare il codice cliente oppure il codice PDR o POD. Molti potrebbero spaventarsi non avendo la minima idea di cosa siano ma per fortuna si tratta di dati facilmente reperibili da chiunque. Il codice PDR Enel (POD per la luce) potrebbe essere richiesto quando si vuole cambiare fornitore gas e passare ad Enel Energia. L’utenza gas o luce dell’utente infatti deve poter essere individuata in modo univoco geograficamente così da attivare la procedura di cambio operatore o da attivare pratiche come subentro, voltura e così via. Se parliamo di Enel Energia codice PDR dobbiamo anche dire che si tratta di un codice che non dipende dal fornitore o dal cliente in quanto serve a identificare una specifica utenza. Molti confondono il codice PDR Enel con il codice cliente ma, come abbiamo già cercato di spiegare, si tratta di cose molto diverse.

Codice PDR Enel: cosa sapere

Il codice PDR bolletta Enel, come abbiamo visto, è cosa ben diversa dal codice cliente. Quest’ultimo infatti identifica il cliente e non il punto geografico di erogazione del gas. Ogni volta che cambieremo fornitore riceveremo un codice cliente nuovo quindi potrebbe essere facile fare confusione. Possiamo trovare senza problemi il codice PDR Enel sulla bolletta e non dovremo confonderlo nemmeno con il numero di matricola del contatore. In sostanza dunque il codice PDR Enel e il codice POD identificano rispettivamente il punto di riconsegna in cui il gas o luce vengono riconsegnate dal venditore e prelevate dal cliente finale. Il codice cliente invece è un codice che il fornitore con cui stipuliamo un contratto ci fornisce e che cambierà ogni volta che sottoscriveremo un contratto con un nuovo fornitore. La matricola del contatore serve solo a identificare il contatore luce o gas e cambierà solamente in caso di sostituzione del contatore per guasto o aggiornamento.

Enel energia codice PDR: dove trovarlo

La sigla PDR del codice PDR Enel sta per “punto di riconsegna” identifica in modo univoco l’utenza gas del cliente. Potrebbe essere utile sapere anche che il codice PDR Enel è formato da 14 numeri di cui i primi 4 identificano il distributore gas della zona e i restanti 10 l’utenza vera e propria. Ma dove possiamo trovare questo codice PDR Enel che potrebbe servirci per tutta una serie di pratiche? Lo troveremo senza problemi prendendo una vecchia bolletta gas oppure potremo trovarlo, in qualsiasi momento, ricavandolo dal contatore gas elettronico. Inoltre il codice PDR deve essere riportato per legge in ogni bolletta e di solito si trova nella prima o seconda pagina nel box delle caratteristiche della fornitura. In alcuni casi al posto di codice PDR potremmo trovare la dicitura “codice presa”. Se parliamo del codice PDR Enel lo troveremo nei “dati fornitura”. Molti potrebbero anche confondere il codice PDR, ovvero il Punto di Riconsegna, con il Punto di Consegna. Quest’ultimo corrisponde al punto di snodo centrale della rete che è comune a tutte le case di una certa zona. Nel caso, per qualsiasi motivo, non si avesse a disposizione una vecchia bolletta ma si avesse necessità di reperire il codice PDR Enel, potremo ricavarlo dal nostro contatore. In alcuni casi il codice PDR potrebbe anche essere riportato su una targhetta attaccata al contatore stesso.

Codice PDR Enel: a cosa serve

 Il codice PDR, come abbiamo visto, identifica il contatore gas e viene utilizzato per determinate operazioni come stipulare un contratto, richiedere servizi di manutenzione ordinaria o straordinaria sul contatore o bonus sociale. Il codice PDR Enel del contatore gas è molto utile soprattutto quando si intende riattivare un’utenza gas che era stata disattivata in precedenza. In caso di riattivazione della fornitura si potrà procedere anche in assenza di PDR ma le tempistiche potrebbero allungarsi, meglio quindi procurarselo al momento della richiesta. Se invece parliamo di una casa dove già si trova un contatore gas ma non sappiamo se vi è anche un contratto di fornitura attivo, allora dovremmo contattare il distributore locale. Anche se al momento molti contatori a gas sono ancora meccanici, l’Autorità ha già emanato una delibera per la loro sostituzione con contatori elettronici. Chiaramente si tratta di una sostituzione che non pesa sulle tasche degli utenti che, al contrario, potranno godere di interessanti vantaggi. Si pensi ad esempio al display che consentirà di visualizzare le informazioni sulla fornitura e il codice PDR Enel in qualsiasi momento. Inoltre con i nuovi contatori gas sarà anche possibile comunicare l’autolettura al fornitore così da non vedersi recapitare le tanto temute bollette di maxi conguaglio basate su consumi stimati e non reali. Chi volesse per recuperare il codice PDR potrà anche contattare il servizio clienti del fornitore (solo in caso di utenza attiva). Spesso potrebbe bastare semplicemente comunicare il nome dell’intestatario e l’indirizzo della fornitura per ricevere il codice PDR.

Igor Callieri

Igor Callieri