Compara tariffe luce: come risparmiare sulla lavatrice?

Compara tariffe luce: come risparmiare sulla lavatrice?

Non esiste casa degli italiani che non abbia una lavatrice: si tratta senza dubbio di un elettrodomestico da considerarsi ormai indispensabile. Dal momento in cui è entrata nelle nostre abitazioni, ha rappresentato una vera e propria piccola rivoluzione: se un tempo fare il bucato era un'operazione lunga, lenta e faticosa (visto che era necessario fare tutto a mano), con la lavatrice basta disporre nell’oblò i panni da lavare e azionare l'elettrodomestico dopo aver inserito il detersivo e l’ammorbidente.  Alla fine, si dovranno semplicemente ritirare i panni lavati e centrifugati, una volta che la lavatrice avviserà dell’avvenuto termine del suo compito. Non male, non è vero? Se poi si compara tariffe luce, scegliendo il gestore che applica i prezzi più convenenti, ancora meglio: tutti sanno infatti che la lavatrice comporta dei consumi energetici non indifferenti, specie se non si ha l'accortezza di sceglierne una ad alta efficienza energetica. Occorre infatti tenere presente come, a fianco di tutti i benefici e le comodità che la lavatrice senza dubbio comporta, ci siano anche alcuni punti a sfavore di questo elettrodomestico: in primis, i costi. Oltre a dover acquistare detersivo e ammorbidente (una spesa tutto sommato gestibile), bisogna considerare il fatto che azionare la lavatrice comporta dei consumi elettrici e idrici e, di conseguenza, un aumento della spesa in bolletta.

Compara tariffe luce: come ridurre i consumi della lavatrice

 Spesso, quando si compara tariffe luce, non si tiene conto di tutta una serie di spese superflue. Vediamo alcuni consigli utili per risparmiare sui consumi della lavatrice, sia confrontando le varie tariffe sia mettendo in atto alcuni semplici accortezze nell'utilizzo di questo elettrodomestico così utile! 

Occhio alla temperatura del lavaggio!

Anzitutto, se volete risparmiare un po' sulla lavatrice è bene sapere che la temperatura a cui si effettua il lavaggio influenza molto i consumi. Infatti, se azionate sempre la lavatrice a 60° invece che a 30° o 40°, consumate molto di più. E’ stato stimato, infatti, come un'alta temperata impostata durante il lavaggio contribuisca in modo non irrilevante ad alzare i consumo. Questo avviene perché la maggior parte dell'energia viene impiegata per riscaldare l'acqua necessaria al lavaggio, più che per attivare il motore.

Ma quanto si può risparmiare esattamente abbassando la temperatura? Considerate che impostando il lavaggio a 40° invece che a 60°, il risparmio sul consumo sarà ben del 30%. Pertanto è meglio evitare i lavaggi ad alte temperature per preferire quelli a temperatura più bassa (che fra l'altro, essendo più delicati, non rovinano nemmeno i capi): del resto, per la maggior parte dei vestiti 40° vanno più che bene per ottenere un risultato soddisfacente. E anche in questo caso, se si compara tariffe luce applicate dai vari gestori, il risparmio potrà essere anche maggiore!

Quanto consuma una lavatrice: l'importanza della classe energetica

Se vi state domandando quanti kw consuma una lavatrice, tenete presente che questo tipo di elettrodomestico può avere, a seconda del modello, una potenza compresa fra un minimo di 1850 W e un massimo di 2700 W. E soprattutto che il consumo è molto influenzato dalla classe energetica della lavatrice. Un altro fattore che quindi occorre considerare per risparmiare è proprio la classe energetica: al momento dell'acquisto bisogna controllare l'etichetta energetica che riporta quanti kWh/anno consuma la lavatrice. Da questo punto di vista i modelli migliori (ovvero quelli ad alta efficienza energetica) sono quelli di classe A o, ancora meglio, superiore (ovvero A+, A++, A+++). Il consumo di una lavatrice A+++ sarà infatti decisamente più contenuto rispetto a quello di una lavatrice più datata e quindi di classe energetica inferiore. Quando si compara le tariffe della luce, occorre anche porsi delle domande. Avete una lavatrice un po' vecchiotta? Per risparmiare il più possibile è bene prendere seriamente in considerazione la possibilità di sostituirla, acquistando un modello quantomeno di classe A. La spesa da sostenere per l'acquisto verrà negli anni a venire ampiamente ammortizzata grazie ai minori costi in bolletta: si tratta dunque di una sorta di piccolo investimento per il futuro!

Considerate infatti che i consumi di una lavatrice nuova, con una classe energetica molto efficiente, si attestano intorno ai 250 kWh/anno e possono stabilizzarsi su una media di 100 € per anno (tenendo una temperatura di lavaggio intorno ai 30°), mentre per una lavatrice più vecchia si deve contemplare una spesa come minimo duplicata.

Oltre ai costi dovuti ai consumi elettrici, occorre considerare anche i consumi idrici: i quali sono influenzati dalla grandezza della lavatrice (e quindi dalla sua portata, che è espressa in kg), nonché dal tipo di programma impiegato. In media, per un lavaggio completo viene consumata una quantità di acqua che varia da un minimo di 50 ad un massimo di 120 litri.

Per evitare inutili sprechi idrici (quando si compara le tariffe della luce vanno tenuti in considerazione), quindi, è consigliabile azionare la lavatrice solo quando il carico risulta pieno. Altrimenti, se si ha necessità di mettere a lavare un carico di capi piccolo, è bene impostare la quantità di acqua adatta. Inoltre, se i vestiti non sono così sporchi da richiedere il prelavaggio, è sempre preferibile evitare di utilizzare questa funzione. Attivandola, infatti, il consumo idrico raddoppia e quello elettrico aumenta di circa un terzo!

Compara tariffe luce: scegli la più conveniente!

Per risparmiare sui consumi della lavatrice e quindi sui costi delle bollette, è indispensabile scegliere anche un'offerta sulla luce sufficientemente conveniente. Fortunatamente, la scelta è ampia perché sono tante le società distributrici che applicano prezzi di vario genere. Se si compara le tariffe della luce con attenzione, si troverà senza dubbio quella che più fa al caso proprio e che permetterà di ricevere bollette dagli importi contenuti.

Per confrontare le varie offerte utilizzate il nostro comparatore di tariffe luce!

Arianna Bessone

Arianna Bessone