Come comunicare nuovo iban utenze al proprio gestore

Come comunicare nuovo iban utenze al proprio gestore

Al momento della sottoscrizione del contratto di fornitura ti verrà richiesta la modalità di pagamento che preferisci delle bollette, se con bollettino postale o se con Iban, ovvero con addebito diretto sul tuo conto corrente. Nel primo caso, anche qualora per qualunque motivo cambiassi il tuo Iban non sarà in alcun modo necessario comunicarlo al tuo gestore di luce, gas e adsl, dal momento che loro non sono collegati ad esso. Nel caso invece in cui avessi attivato come modalità il pagamento con addebito sul conto corrente, e ogni mese (o ogni bimestre o quadrimestre) ti venissero scalati i soldi dal tuo conto per il pagamento delle utenze, nel caso in cui cambiassi l’Iban dovrai comunicare nuovo Iban utenze al tuo gestore, in modo che sia a conoscenza del fatto che il prelievo dei soldi dovrà d’ora in avanti avvenire sul nuovo Iban e non può su quello vecchio. Cambiare Iban utenze può sembrare una scocciatura, ma in realtà è più semplice di quel che si potrebbe immaginare: tutto quello che bisogna are è seguire qualche piccolo passaggio e tutto sarà fatto in modo veloce e senza che vi sia alcun problema.

Comunicare nuovo Iban utenze: come posso farlo?

Quello che bisogna fare, in merito a come cambiare Iban bollette, è recarsi presso il proprio istituto bancario e richiedere l’apposito modulo da compilare dedicato alla richiesta di trasferimento della domiciliazione dal conto precedente a quello nuovo attuale, in modo che la banca sia avvisata e possa procedere a effettuare il trasferimento di tutti gli addebiti (o quelli che l’utente indica) dal tuo vecchio conto corrente a quello nuovo, in modo che il proprio fornitore di luce gas, adsl, fibra o altro servizio in automatico possa iniziare a prelevare i soldi da tale conto anziché continuare a prenderli da quello vecchio. Una volta che l'operazione è completata, riceverai dalla tua banca la conferma che l’operazione è avvenuta senza problemi, e a quel punto la comunicazione andrà in automatico al tuo gestore e quindi non dovrai più rivolgerti al tuo gestore per comunicare nuovo Iban utenze.

Attivare la modalità di domiciliazione bancaria delle bollette rappresenta senz’altro una operazione molto vantaggiosa, e infatti sono sempre di più coloro che, anche se un tempo erano a favore del bollettino postale, si sono convinti a passare alla domiciliazione bancaria e si reputano molto soddisfatti. Se vogliamo elencare i vantaggi collegati a tale modalità di pagamento delle bollette per le varie utenze, dobbiamo segnalare innanzitutto il fatto che il pagamento con la domiciliazione bancaria, a differenza della tradizionale modalità di pagamento con il bollettino, ti consente di evitare lunghe code agli uffici postali o nelle tabaccherie e ricevitorie per il pagamento delle bollette: con la domiciliazione infatti l’importo della bolletta infatti viene scalato automaticamente dal tuo conto, senza quindi che tu debba fare alcuna operazione. Inoltre un altro grande vantaggio è rappresentato dal fatto che con la domiciliazione bancaria non correrai mai il rischio di dimenticare di pagare le bollette e non avrai l’ansia qualora fossi in vacanza o comunque fuori casa di dover andare a controllare se sono arrivare delle bollette da pagare, dal momento che il pagamento andrà in automatico e quindi tu non ti dovrai preoccupare di nulla. Con l’addebito inoltre avrai la possibilità di reperire tutti i pagamenti che sono stati effettuati dalla tua Area riservata o dall’app de tuo cellulare in modo semplice, senza che ci sia il rischio di perdere qualche ricevuta di pagamento. Anche a livello economico la domiciliazione bancaria delle bollette conviene, in quanto ti consente di risparmiare sulle spesa del bollettino postale o sulle commissioni del pagamento se deciderai di effettuarlo in tabaccheria o in ricevitori, e inoltre scegliendo tale modalità di pagamento non dovrai dare al tuo gestore nessun deposito cauzionale quando fai la sottoscrizione del contratto di fornitura, cosa che potrebbe invece esserti chiesta qualora scegliessi come modalità di pagamento il bollettino postale. Infine passiamo velocemente al momento in cui ti vengono scalati i soldi dalla bolletta, nel caso in cui tu decida di attivare l’addebito sul conto corrente: questi non ti verranno scalati immediatamente, ma dopo 10 giorni dal momento in cui riceverai la bolletta con i dettagli di fornitura e di spesa, in modo da lasciarti il tempo di verificare se l’importo indicato è corretto prima che ti vengano prelevati i soldi (e, qualora non fosse corretto, avrai così il tempo per contestarlo), dopodiché se vorrai comunicare nuovo Iban utenze potrai farlo senza problemi.

Come abbiamo potuto vedere, comunicare nuovo Iban utenze è semplice, e in pochi giorni la banca trasferirà direttamente gli addebiti che avevi sul tuo vecchio conto su quello attuale, senza che t debba preoccuparti di nulla. Cambiare iban utenze, se fino a un po’ di tempo fa poteva essere più complicato, adesso è davvero molto semplice, e in pochi istanti la procedura sarà completata e il trasferimento sarà comunicato al tuo gestore.

Arianna Bessone

Arianna Bessone