Dove trovare il modulo per la conciliazione Fastweb

Dove trovare il modulo per la conciliazione Fastweb

Ti stai interrogando su cosa sia la conciliazione Fastweb, in quanto sei cliente e vorresti sapere come risolvere una problematica che si è presentata in modo corretto? Innanzitutto bisogna sapere cos’è la conciliazione: tale termine fa riferimento a un metodo di risoluzione delle controversie che si differenzia rispetto a quando si presenta invece un ricorso alle autorità giudiziarie. La procedura di conciliazione Fastweb ha come risultato l’accordo tra le parti, le quali hanno parlato e infine trovato un accordo comune. A livello pratico la conciliazione può evitare che si arrivi alla procedura giudiziale, in modo da risolvere la questione in modo più semplificato così da ridurre le procedure giudiziarie e riuscire a risolvere in breve tempo gli eventuali conflitti fra le parti. Fastweb e le Associazioni Consumatori hanno costituito un organismo ADR al fine di promuovere la risoluzione extragiudiziale delle controversie e, per accedere alla conciliazione Fastweb, bisogna innanzitutto presentare un reclamo e, solo nel caso non si abbia avuto una risposta entro 45 giorni, oppure nel caso si abbia avuto una risposta non soddisfacente, i clienti Fastweb avranno la possibilità di presentare la domanda di conciliazione recandosi a uno degli sportelli delle Associazioni dei Consumatori, tra quelli che hanno preso parte al Protocollo Unitario di Conciliazione, o mandando la domanda alla Segreteria di Conciliazione mediante una lettera con raccomandata a/r indirizzandola a: Piazza Adriano Olivetti, 1, 20139 Milano, oppure mandandola via Pec a adrfastweb@pec.fastweb.it. 

Conciliazione Fastweb come sapere se avviata e come procedere

Bisogna sapere che la procedura di Conciliazione si considera attivata nel momento in cui il conciliatore dell’Associazione immette la richiesta nel portale inserendo i dati e la causale per la quale si presenta la domanda, quindi della controversia. Le domande, una volta inviate, saranno prese in analisi dalla Commissione di Conciliazione Paritetica, la quale è costituita da un Conciliatore Fastweb e da un’altra figura che è il Conciliatore dell'Associazione scelta e la durata della procedura è di 90 giorni dal momento in cui si presenta la domanda. Una cosa importante che bisogna sapere è che l'utente che vuole mandare una istanza al Co.re.com deve come prima cosa da fare accedere alla piattaforma Conciliaweb creando un proprio account o usando lo Spid, dopodiché deve compilare un modulo inserendo talune informazioni come i propri dati anagrafici, i dati del domicilio o della residenza, il numero della propria utenza che presenta la problematica o il proprio codice cliente, cosa è successo che ha portato alla controversia, eventuali reclami presentati e si deve inoltre indicare quali sono le proprie richieste quantificando, se possibile, il risarcimento al quale pensa di avere diritto. Per rispondere alla domanda sulla conciliazione Fastweb come sapere se avviata, bisogna sapere che una volta che l'istanza è stata inserita viene creato un fascicolo elettronico che presenta un numero identificativo, e le parti avranno la possibilità di consultarlo al fine di analizzare i vari eventi che li coinvolgono, e ogni volta che si verificherà un nuovo evento le parti saranno informate mediante un sms o una mail.

Conciliazione paritetica Fastweb: le modalità

Con il termine conciliazione paritetica si fa riferimento a una soluzione per la risoluzione delle controversie che consente alle parti di trovare una risposta in modo semplice e in poco tempo, in modo da evitare di dover andare in sede giudiziale. Dal momento che si tratta di una procedura extragiudiziale realizzata dalle Associazioni Consumatori italiane, la conciliazione paritetica Fastweb, così come per le altre aziende che erogano beni e servizi, rappresenta una alternativa valida, oltre che veloce e sicura, nel caso si presentassero delle controversie e si può eseguire in alternativa all’iter giudiziale con il vantaggio che riduce i tempi e i costi. Sul sito di Fastweb è possibile trovare il modulo conciliazione Fastweb, il quale va compilato e inviato per mezzo di lettera con raccomandata a/r a: Piazza Adriano Olivetti, 1, 20139 Milano, oppure in alternativa si può mandare via Pec a adrfastweb@pec.fastweb.it. 

Dopo aver inviato il modulo conciliazione Fastweb, nel caso il Co.re.com ritenga ammissibile la domanda comunicherà alle parti, entro 10 giorni lavorativi da quando l’ha ricevuta, l'avvio della procedura di conciliazione. Bisogna sapere che, prima che venga avviata la procedura di conciliazione tra le parti, queste senza l'intervento di un conciliatore hanno la possibilità di scambiarsi le proposte per la negoziazione diretta mediante la piattaforma e, nel caso l’esito fosse favorevole, sarà rilasciato dalla piattaforma un attestato che indica l’accordo raggiunto tra l’utente e il gestore, i quali lo hanno firmato digitalmente, con l’archiviazione del procedimento. Nel caso invece in cui la negoziazione diretta non porti a un accordo transattivo sarà avviata la conciliazione, la quale potrà essere svolta in forma semplificata o in videoconferenza o con comunicazione a distanza. Nel caso la conciliazione Fastweb abbia un esito positivo, il conciliatore redige un verbale in cui indica l’accordo tra le parti e termina la controversia. Se invece non si raggiungesse un accordo, il conciliatore mediante il verbale attesterà l'esito negativo della conciliazione, e in tal caso l’utente ha la possibilità di chiedere al Co.re.com la definizione della controversia.

In caso di dubbi o domande ci si può rivolgere al servizio di assistenza alla clientela di Fastweb per parlare direttamente con un operatore relativamente a come si svolge la procedura di conciliazione paritetica e cosa fare in caso di problemi.

Arianna Bessone

Arianna Bessone