Confronto tariffe gas: gli elementi a cui prestare attenzione

Confronto tariffe gas: gli elementi a cui prestare attenzione

Le bollette sono senza dubbio una delle voci che più pesano sul bilancio economico a fine mese: arrivano regolarmente e non si può proprio evitare di pagarle, a differenza di altre spese delle quali, quando si ha bisogno di risparmiare, si può tranquillamente fare a meno. Prendiamo le bollette del gas: la maggior parte delle persone per cucinare utilizza i fornelli a gas. E anche la caldaia a gas è un'opzione molto più gettonata rispetto a quella elettrica.

Quindi, eliminare del tutto le bollette del gas non è certamente possibile per la gran parte degli italiani (a meno che non si facciano precise scelte di consumo privilegiando fonti di energia alternativa come i pannelli fotovoltaici: a tal proposito, se volete saperne di più, vi consigliamo di consultare questo nostro articolo). Ma di sicuro esiste una strategia molto efficace per risparmiare sul loro importo. Qual è? Un confronto tariffe gas vi può aiutare a scegliere quella che, in relazione alle vostre esigenze e abitudini di consumo, risulta per voi maggiormente conveniente.

Un attento confronto tariffe gas è lo strumento più utile che ogni consumatore ha a propria disposizione per evitare di restare allibito di fronte all'ennesima bolletta più salata del previsto. Ma quali sono gli aspetti a cui bisogna prestare attenzione per selezionare le offerte sul gas veramente più convenienti? E come si effettua questa comparazione delle tariffe? Esclusivamente online? In questo articolo vi forniremo alcune indicazioni per aiutarvi a risparmiare il più possibile sulle bollette del gas attraverso il confronto fra le varie offerte.  

Confronto tariffe gas: come scegliere l’offerta più adatta

Quando si vuole fare un rapido ma efficace confronto tariffe gas occorre avere bene chiari in mente quali aspetti bisogna tenere in maggiore considerazione: altrimenti la ricerca non sarà affatto proficua.

Ecco quali sono gli elementi a cui prestare attenzione per un confronto tariffe gas: 

  • Prezzo al Smc (standard metro cubo) segnalato accanto a ciascuna tariffa: si tratta del prezzo del gas al metro cubo ed è un valore fondamentale per comprendere quale sarà la spesa relativa alla componente energia per il gestore in questione (il costo di un metro cubo di gas può essere compreso fra 0,85 e 1,20 euro). E per capire quindi quale potrebbe essere la spesa applicata agli oneri aggiuntivi (IVA, accise e spese accessorie). Ci sono, infatti, alcuni casi nei quali le spese accessorie segnalate in bolletta sono superiori a quanto l’utente andrebbe a spendere sulla componente energia, e questo ovviamente non rappresenta un valore aggiunto per il consumatore, ma decisamente uno svantaggio in termini economici. Discorso diverso, invece, qualora le spese accessorie, inclusa l’IVA e le accise, rappresentassero solo una quota limitata della bolletta.
  • Costi di allacciamento e di gestione: questi sono costi fissi che variano a seconda del fornitore. Sono quindi un altro elemento a cui prestare attenzione se si vuole scegliere la tariffa meno dispendiosa. L'ideale sarebbe optare per una tariffa bloccata (minimo per un anno, ma in alcune offerte può esserlo anche per tre).
  • Stile di vita e abitudini di consumo: quando si effettua un confronto delle tariffe gas non si può non tenere presente le proprie abitudini di vita. In che senso? Nel senso che bisogna chiedersi in quale momento della giornata solitamente si è in casa e quindi si consuma di più. Il costo della fornitura di gas si può infatti diversificare per fascia oraria, a seconda delle necessità: nella fascia oraria dalle 8 alle 19 (dal lunedì al venerdì) la tariffa è più alta, mentre risulta più conveniente in orario serale e nel week end (ovvero dal venerdì sera al lunedì mattina). La maggior parte delle persone sta fuori casa durante il giorno e rientra la sera: in tal caso, è meglio optare per una tariffa bioraria, così da poter usufruire di un'offerta che faccia veramente risparmiare nel momento in cui effettivamente si registrano i consumi. Se invece siete in casa per la maggior parte della giornata (ad esempio se lavorate online dalla vostra abitazione oppure se siete casalinghe), sarà meglio la tariffa monoraria.
  • Uso previsto del gas: il gas vi serve solo per cucinare oppure anche per il riscaldamento e per l'acqua calda? Anche questo è un aspetto da considerare nel momento in cui si comparano le tariffe e si sceglie l'offerta più adatta alle proprie necessità (chi usa il gas per tutto avrà esigenze di consumo ben diverse da chi ha una caldaia elettrica oppure ha installato dei pannelli fotovoltaici che consentono di scaldare l'acqua, riducendo quindi i consumi di gas).

Tariffe gas a confronto: i comparatori online

Ma nella pratica, come confrontare le tariffe gas in maniera semplice e veloce, senza perdere troppo tempo? La modalità più immediata – quella che ormai va per la maggiore – consiste nell'operare il confronto tra le varie offerte direttamente in rete, utilizzando gli appositi comparatori di tariffe. Molti italiani lo fanno: effettuano online un confronto delle tariffe del gas, prima di decidere di cambiare operatore, in quanto in tal modo possono capire concretamente quali sono le migliori offerte proposte dal mercato di luce e gas in base alle proprie specifiche esigenze, capire quanto dovrebbero pagare per la componente energia, quanto per le spese accessorie, e decidere così in completa trasparenza. Questa qualità, ovvero la trasparenza, dev'essere il principale motore dei migliori comparatori delle tariffe luce e gas perché il loro obiettivo primario è quello di aiutare i consumatori a trovare la tariffa più conveniente, dopo aver impostato le proprie necessità, tra le numerose che si possono reperire sul mercato.

La procedura online è davvero semplice e non richiede parecchio tempo, se si hanno a disposizione i migliori strumenti. Ovviamente, qualora non si fosse degli esperti nella navigazione su Internet, all'inizio bisognerà farci un po’ la mano, ma non preoccupatevi: grazie ai nuovi e moderni comparatori si potrà fare un confronto delle tariffe gas molto rapidamente e capire, in tal modo, quali sono le offerte migliori (consigliamo tuttavia di non essere nemmeno troppo frettolosi, ma di prendersi tutto il tempo di cui si ha bisogno per analizzare e confrontare bene le varie tariffe).

Ad esempio,  il nostro comparatore di tariffe dedicato alle offerte del gas è molto intuitivo da utilizzare: in pochi passaggi troverete l'offerta sul gas più conveniente per i vostri bisogni!

Arianna Bessone

Arianna Bessone