Consumi luce e gas in primavera: ecco come risparmiare!

Consumi luce e gas in primavera: ecco come risparmiare!

La primavera è una stagione splendida per quanto riguarda i consumi luce e gas: le giornate si allungano, si può finalmente fare il tanto atteso cambio dell’armadio e dimenticare i maglioni e giacconi fino al prossimo autunno, a favore di magliette, top e gonne fresche e leggere che, complice il caldo in arrivo, si possono iniziare a indossare senza preoccupazioni.

C’è un altro aspetto molto interessante, che riguarda i consumi delle forniture di luce e gas e quindi, di conseguenza, le spese sulla bolletta. Il consumo luce e gas in primavera, rispetto all’inverno, risulta essere molto più ridotto. Il motivo è presto detto: le giornate sono più lunghe, di conseguenza la luce del sole dura di più e permette di illuminare maggiormente le case senza bisogno di ricorrere alla luce artificiale. Inoltre per quanto riguarda i consumi luce casa con la bella stagione si trascorre tendenzialmente molto meno tempo tra le mura domestiche, ecco quindi che la bolletta elettrica diventa più leggera. Del resto con la primavera è del tutto naturale che si passi più tempo all’aperto e meno tempo davanti a tv, computer e altri dispositivi informatici.

Anche per quanto concerne il consumo gas i consumi diventano più contenuti, in quanto si se ha un forno a gas difficilmente si userà durante la bella stagione, rispetto all’inverno, in quanto il caldo fa privilegiare preparazioni fresche e leggere che non contemplino l’utilizzo del gas per la preparazione e, inoltre, con il caldo si spegneranno i termosifoni, con un notevole risparmio in termini di spesa. Il consumo luce e gas in primavera quindi si riduce di molto a tutto vantaggio della bolletta. Bisogna però tenere ben presente che seguendo alcuni accorgimenti sarà possibile massimizzare ulteriormente il risparmio ottimizzando il consumo luce e gas casa.

La primavera è infatti la stagione migliore per ottimizzare il consumo luce e gas casa, basterà ad esempio stendere all’esterno i propri vestiti senza usare l’asciugatrice per ottenere subito un cospicuo risparmio sull’energia elettrica. La cosa migliore comunque, quando arriva la bella stagione, è cercare di sfruttare il più possibile la luce naturale. Lo si potrà fare magari tenendo aperte le persiane durante le ore del giorno così da permettere ai raggi solari di scaldare e illuminare l’ambiente. Ne gioveranno non poco i consumi luce casa in quanto si potrà vivere l’ambiente domestico senza dover accendere la luce. Per tagliare in modo significativo i consumi luce in casa inoltre potrebbe essere una buona idea anche posizionare lo scrittoio o la scrivania vicino a una finestra e tinteggiare le pareti delle stanze con dei colori luminosi.

Un’altra ottima idea per contenere il consumo di luce e gas in primavera potrebbe essere cominciare la bella stagione sbrinando il freezer. Pochi sanno infatti che lo spessore del ghiaccio sulle pareti del freezer comporta un aumento non secondario del consumo energetico. Il consiglio per contenere i consumi di luce in casa è quindi quello di sbrinare periodicamente il freezer, e questo è un consiglio valido tanto in primavera quanto in altri periodi dell’anno.

In primavera per contenere i consumi luce in casa potrebbe essere una ottima idea anche prendere l’abitudine di lasciare aperte le finestre, soprattutto nelle ore serali, così da abbassare la temperatura nell’ambiente domestico senza andare a impattare sui consumi energetici. Anche applicare dei ventilatori a soffitto al posto del condizionatore potrebbe essere la soluzione ideale per abbattere i consumi di luce della casa. 

Insomma, la riduzione del consumo luce e gas in primavera passa da una serie di buone pratiche, si pensi ad esempio alla possibilità di stabilire degli orari determinati per riscaldare casa e di spegnere i termosifoni durante il resto della giornata. Inoltre relativamente al consumo gas in primavera non sarà necessario fare andare i termosifoni al massimo della potenza e si potranno utilizzare le valvole termostatiche per regolarne la potenza. Con l’arrivo delle belle giornate chi volesse arieggiare le stanze dovrebbe, prima di farlo, sempre verificare che tutti i termosifoni siano spenti così da non disperdere inutilmente energia.

Infine per realizzare un risparmio reale nei consumi luce in casa, e questo vale sia per la primavera che per le altre stagioni dell’anno, si potrebbero cambiare le vecchie lampadine con delle nuove lampadine a Led, migliori per durata e per prestazioni energetiche. Il consumo luce e gas in primavera può quindi essere contenuto in modo abbastanza agevole e senza troppi sforzi. 

La primavera è anche la stagione dei buoni propositi, in quanto si vuole approfittare della gioia della bella stagione per abbandonare il grigiore invernale e guardare al futuro con più positività: tante persone proprio in primavera scelgono infatti di cambiare il proprio gestore di luce e gas di casa con CheTariffa.it. Prima che la fornitura venga attivata sono necessari da 1 a 3 mesi, dal momento in cui si è fatta richiesta di switch per cambiare gestore, pertanto è bene muoversi per tempo per approfittare dei prezzi più bassi e vantaggiosi offerti dai partner per la luce e il gas di CheTariffa.it, e arrivare all’estate con un notevole risparmio da parte da usare per le vacanze! Abbattere il consumo luce e gas in primavera non è più quindi un obiettivo nebuloso ma può diventare facilmente realtà! 

 

Arianna Bessone

Arianna Bessone