Consumo dati app: come tenere il conto dei giga rimasti

Consumo dati app: come tenere il conto dei giga rimasti

Spesso può risultare difficile tenere traccia del proprio consumo dei dati sul cellulare, in quanto tra un’occhiata a Whatsapp per comunicare con gli amici, Facebook, Instagram e chi può ne ha ne metta, si rischia di esaurire il traffico dati, soprattutto qualora non si disponesse di una connessione wifi. Quest’ultima consente di navigare online in completa libertà, dal momento che se si dispone di un piano tariffario che include un traffico illimitato con il wifi si potrà effettuare una connessione alla rete Internet in qualunque momento, anche da più dispositivi, pagando una cifra fissa mensile e senza dover avere altre preoccupazioni. Discorso diverso invece emerge qualora si avesse la necessità di collegarsi a Internet ma non si avesse a disposizione una rete wifi, e in questo caso si consumerà il proprio traffico dati, il quale in taluni pacchetti o piani tariffar potrà essere molto grande, ma in altri potrebbe essere esiguo, e si potrebbe correre il rischio di rimanere senza traffico dati, e quindi senza Internet. Se questo capitasse nel momento di maggiore bisogno, rappresenterebbe senz’altro un problema non indifferente, ecco perché poter disporre di uno strumento per tracciare il consumo datti app è una soluzione vincente. Questa app consumo dati android o l’app consumo dati iphone è una scelta davvero molto vantaggiosa, in quanto si potranno tenere monitorati in tempo reale i propri consumi a livello del traffico dati, e quindi si saprà in pochi istanti quanti giga rimangono per la navigazione online sul proprio cellulare, adeguandosi di conseguenza (qualora se ne disponesse ancora di molti, ad esempio, sarà possibile navigare online in maggiore libertà, mentre nel caso in cui questi fossero esigui e mancasse ancora del tempo al rinnovo mensile del piano tariffario, con la ricarica dei Giga effettuata direttamente dal proprio operatore telefonico in base al piano scelto), ci si conterrà nel consumo del traffico dati.

Come funziona il consumo dati app e quali sono le principali app?

Ovviamente a seconda che si abbia uno smartphone o un iphone ci potrebbero essere funzionalità differenti, quindi in primo luogo occorre andare su Google Play per capire quali app possono fare al caso proprio e rispondere in modo più vantaggioso alle proprie necessità. Tra le app consumo dati android e app consumo dati iphone che possiamo consigliarvi, figura senz’altro My Data Manger, una app tra le più diffuse, gratuita, che consente di monitorare l’utilizzo del dati dal cellulare: nella schermata principale dell’applicazione si potranno leggere i dati consumati da ogni app installata nel proprio cellulare, in modo da avere un quadro completo e capire quali sono quelle che ne consumano di più e in base a quello valutare se procedere a mantenerle, se sono di reale utilità, o se toglierle disinstallandole. Con questa app è inoltre possibile installare una funzione molto vantaggiosa, ovvero una apposita notifica che appaia quando si raggiunge un certo limite di utilizzo del traffico dati, così da avere sempre la situazione sotto controllo e capire come muoversi di conseguenza. Altre due app consumo dati android e app consumo dati iphone che è possibile scaricare e installare sul proprio cellulare, così da avere sempre sotto controllo lo stato del consumo dati app, è rappresentato da Traffic Monitor e dal Monitoraggio dell’utilizzo dei dati GlassWire. Mentre la prima rappresenta un giusto mix tra uno strumento per al copertura della rete, il contatore per il consumo dati app e uno speed test, la seconda oltre a fornire numerose informazioni sul consumo dei dati app per le varie e specifiche applicazioni installate sul proprio cellulare, anche nei mesi passati (così da poter valutare l’andamento nel tempo), consente anche di impostare una notifica che avvisa il proprietario del cellulare quando un’a app si connetter a Internet. Questo è senz’altro molto vantaggioso, in quanto potrebbe esserci un utilizzo da parte di una terza persona, o ancora si potrebbe aver contratto un virus navigando online che fa sì che il dispositivo si connetta alla rete Internet a propria insaputa, facendo consumare numerosi Giga di traffico, e se si riesce a bloccare in modo mirato prima che succedano pasticci, è senz’altro molto meglio.

Risparmiare, usando il consumo dati app, è possibile?

Certamente! Usufruendo delle app gratuite che consentiranno di tenere monitorati i propri consumi del proprio traffico dati, si potrà capire esattamente come si consumano i Giga del proprio piano tariffario, e intervenire di conseguenza. Ci sono numerose cose che è possibile fare per tenere monitorati i propri consumi, e usufruire di una app moderna, funzionale e vantaggiosa è senz’altro un grande passo avanti in questa direzione, ovvero del risparmio. Altre cose che è possibile fare, oltre a verificare il traffico grazie al consumo dati app, per risparmiare, è approfittare di una delle tariffe vantaggiose ed economiche messe a disposizione da diversi fornitori di telefonia, così da poter disporre del traffico dati di cui si necessita, ma al contempo contenendo la spesa mensile che si va ad affrontare.

Arianna Bessone

Arianna Bessone