Contatore Enel con luce rossa fissa: possibili soluzioni

Contatore Enel con luce rossa fissa: possibili soluzioni

Enel è una grande realtà, una società che esiste da molti anni sul mercato energetico e che da piccola impresa ha assunto grandi dimensioni diventano una delle leader del settore, acquisendo nel corso del tempo sempre più clienti interessati ad approfittare di tariffe convenienti e vantaggiose sia relativamente alla fornitura della luce sia del gas. Sia i privati sia i clienti business possono approfittare di offerte reamente molto interessanti, in modo da riuscire a risparmiare sulla bolletta e accedere a molti interessanti vantaggi sui servizi aggiuntivi che vengono erogati a coloro che sono clienti. Quando si ha una fornitura, che sia con Enel o con un altro fornitore, si ha a disposizione un contatore elettronico, ma nel caso di questo gestore vi è la possibilità di disporre di un contatore Enel luce rossa fissa, anzi si possono scorgere ben due led rossi che possono accendersi in modo autonomo o intermittente, e siamo qui per scoprirne la motivazione. Sul contatore Enel due luci rosse accese fisse sono degli speciali led presenti accanto al display di tipo digitale e sono degli appositi indicatori di consumo, il cui scopo è quello di capire la modalità e la quantità di energia elettrica che viene prelevata, e sono presenti sia nel modello monofase che trifase. Se non vi siete mai chiesti cosa indichi sul contatore Enel doppia luce rossa fissa non preoccupatevi, dal momento che sono in molti a non sapere a cosa facciano riferimento, ma è importante sapere come interpretare questi piccoli led rossi e come funzionano, perché si azionano e cosa indica il fatto che uno lampeggi o uno rimanga fisso, soprattutto qualora non si avesse mai avuto il contatore con display elettronico bensì quello tradizionale. 

Il contatore Enel luce rossa fissa: come funziona

Come abbiamo anticipato, ormai nella maggior parte delle case il display analogico è stato sostituito con il nuovo e funzionale modello elettronico, ovvero che presenta un display presente sul contatore Enel luce rossa fissa che è possibile leggere in modo semplice e veloce, così da beneficiare sia di vantaggi relativi all’interpretazione dei consumi per scopo personale, così da capire come adeguarli in base alle proprie necessità (anche e soprattutto relative alla spesa, così da non rischiare di ritrovarsi di fronte a una colletta dell’energia troppo alta), sia così da consentire ai tecnici di accedere a una lettura veloce. Oltre a informazioni relative all’utenza, questi moderni display consentono anche di visualizzare informazioni in merito alla potenza e al consumo, come abbiamo anticipato, ma quello di cui non abbiamo ancora parlato è relativo a come questi dati possano essere visualizzati anche nel caso in cui l’utenza sia disattivata: nel caso in cui il contatore invece stia funzionando regolarmente si potrà visionare l’apposita informazione in basso a sinistra sul display digitale, mentre sulla sinistra sono presenti per il contatore Enel due luci rosse accese fisse, ovvero gli appositi indicatori di consumo. Sul contatore Enel luce rossa fissa, ovvero qualora non stia lampeggiando, significa che non è stato rilevato alcun consumo di energia elettrica da almeno venti minuti, mentre qualora la spia rossa sia lampeggiante ciò indica il fatto che è presente un consumo attivo in quel presente momento per quanto riguarda l’erogazione e la fruizione di energia elettrica, all’interno dell’abitazione in caso di clienti privati o nell’azienda nel caso di clienti business. Il contatore Enel doppia luce rossa fissa, singola luce fissa o singola luce lampeggiante può indicare molte cose, le cui principali abbiamo appena elencato, anche se ovviamente a seconda della tipologia di contatore sarà possibile accedere a più o meno informazioni in merito alla propria fornitura, i propri consumi, la potenza impiegata e molto altro ancora: il tipo di contatore che si utilizza influenzerà la disponibilità alla conoscenza in merito alla propria fornitura. 

Contatore Enel due luci rosse accese fisse: cosa sapere

Come abbiamo visto, esistono varie tipologie di display, e relativamente al contatore Enel doppia luce rossa fissa ovviamente. Ci sono alcuni modelli dei contatori ove sono presenti due led, il primo che misura l’energia attiva, la quale viene misurata in kWh e sulla nota si può leggere la sigla Ra, mentre l’altro led rosso ha impressa la sigla Rvarh e indica l’energia reattiva. Entrambe sono molto importanti, e poterle conoscere sul contatore Enel doppia luce rossa fissa, o con una luce fissa e una lampeggiante, rappresenta un indicatore fondamentale per sapere quanto si sta consumando a livello energetico e come: per spiegarla brevemente, possiamo indicare 'energia attiva come il nostro consumo effettivo che vediamo poi riportato sulla bolletta dell’energia elettrica che riceviamo mensilmente o bimestralmente, mentre l’energia di tipo reattiva non viene realmente utilizzata dal consumatore ma è indispensabile per il corretto funzionamento del dispositivo elettrico. Quest’ultima è fondamentale da conoscere per i clienti che usano grandi potenze, superiore ai 16 kW, mentre per i clienti domestici che utilizzano poca potenza può essere considerata ininfluente.

Avere un contatore Enel luce rossa fissa o un contatore Enel doppia luce rossa fissa può influenzare la propria conoscenza in merito ai consumi e alla propria fornitura, quindi non bisogna ignorare ciò che figurerà sul display elettronico presente sul contatore, così da poter tenere sotto controllo anche la propria bolletta dell’energia elettrica.

Arianna Bessone

Arianna Bessone