Contatore gas con display spento: cosa fare

Contatore gas con display spento: cosa fare

Come tutti noi ben sappiamo, in quanto li vediamo in casa sin da quando siamo piccoli, i contatori della luce e del gas sono degli strumenti assolutamente indispensabili in ogni casa, dal momento che consentono di rilevare, misurare e monitorare i consumi sia della luce sia del gas, e trovarsi di fronte a un contatore gas display spento è tutt’altro che piacevole. Per coloro che non sapessero cos’è esattamente cos’è un contatore e volessero anche alcune informazioni su come sapere se un contatore è attivo, come accendere display contatore gas e eventualmente come sbloccare il contatore del gas, partiamo dal principio. Il contatore è il punto dove il gas o l’energia elettrica (quindi la luce), provenienti dal produttore, vengono consegnati al consumatore affinché possa utilizzarli per impieghi di tipo domestico o di altra tipologia, con la presenza di una chiara indicazione relativa alla quantità di kW o di Smc che vengono consumati in un determinato periodo di tempo. E’ importante sapere che i contatori sono di proprietà dei distributori, i quali si occupano anche degli interventi di analisi, manutenzione, riparazione ed eventuale sostituzione (se non può correttamente funzionante) del contatore, affinché svolga il suo lavoro in maniera corretta.

Secondo quanto sottolineato da ARERA, esistono vari tipi di contatori che si suddividono principalmente in 2 gruppi, ovvero i contatori tradizionali e quelli di nuova generazione. Questi ultimi, conosciuti anche come “contatori elettrici” presentano interessanti vantaggi, quali la possibilità di controllo da remoto per l’accensione e(o lo spegnimento, la regolazione e molto altro ancora, senza considerare inoltre la possibilità di leggere anche a distanza i consumi, così da comunicarli al responsabile incaricato quando richiesti. A fronte di tutti questi vantaggi, già ormai da un po’ di tempo ARERA ha imposto la sostituzione dei vecchi contatori di tipo tradizionale con i nuovi contatori elettrici, sia per la fornitura di energia elettrica sia di gas.

Se ho il contatore gas display spento, cosa devo fare?

Ovviamente si tratta di una problematica che se non succede è sicuramente meglio, ma qualora vi capitasse non preoccupatevi, in quanto è facilmente risolvibile.  I nuovi contatori del gas presentano un display elettrico digitale, la cui navigazione da parte dell’utente è molto semplice e consiste nell’azionare il pulsante di attivazione al fine di analizzare i consumi e molto altro ancora. Accendendo il display, infatti, si potrà risalire a informazioni molto importanti relative alla fornitura, come qual è il codice Pdr, la portata massima, quali sono i consumi del gas nella propria abitazione, com’è lo stato della valvola ed eventuali indicazioni di taluni problemi di tipo funzionale che il sistema può aver riconosciuto a partire dal momento dell’ultima analisi effettuata. Può capitare tuttavia che pur avendo un contatore di ultima generazione a disposizione, il contatore gas display spento, anzi talvolta accade più frequentemente, rispetto ai vecchi contatori tradizionali, i quali presentavano un display meccanico ove erano riportati i consumi del gas ma che, senza avere molti sistemi di tipo elettronico in attività, più raramente presentano malfunzionamenti come il contatore gas display spento.

Se ti stai chiedendo come sapere se un contatore è attivo, quello che bisogna fare nel caso di un contatore elettrico è verificare se la spia è accesa e se sul monitor figurano i consumi indicati. In tal caso non c’è da preoccuparsi, mentre qualora il contatore fosse spento (ovvero non figurasse nulla sul monitor, al momento della analisi e lettura), occorrerà richiedere l’immediata assistenza da parte del proprio fornitore, in quanto se il contatore non funziona correttamente non si potranno conoscere i propri consumi né monitorarli, e questo potrebbe provocare un aumento della spesa in bolletta.

Come sapere se un contatore è attivo e come sbloccare il contatore del gas?

Se vuoi controllare se il tuo contatore funziona correttamente, oltre a effettuare una prima analisi tu in autonomia, se vuoi avere una risposta esaustiva il consiglio che ti diamo è di presentare una richiesta di verifica al tuo gestore, mediante le apposite modalità previste. La compilazione dell’apposito modulo (presente presso gli sportelli ubicati sul territorio cittadino) e il suo invito tramite posta ordinaria, fax o per email rappresenta senz’altro la prima operazione che bisogna effettuare, in modo da iniziare a trasmettere il messaggio al proprio gestore della specifica problematica. Dal momento che la verifica potrebbe presentare taluni costi, nel caso in cui l’esito da parte del distributore fosse negativo (e quindi il contatore risulti in funzione e senza problematiche), quest’ultimo deve comunicare tali costi al cliente, il quale ha la facoltà di decidere in maniera autonoma come procedere, ovvero se verificare la procedura (e nel caso deve trasmetterla al distributore entro 2 giorni lavorativi) o se interromperla.

Per qualunque domanda, per sapere come sbloccare il contatore del gas o come accendere display contatore gas, o per sapere cosa fare se si è in presenta di un contatore gas display spento, il consiglio è per l’appunto quello di rivolgersi come prima cosa al proprio gestore, tramite posta ordinaria, fax, email oppure contattando l’assistenza ai numeri dedicati (tutti i recapiti sono presenti sulla bolletta o sul sito della compagnia).

Arianna Bessone

Arianna Bessone