Disdetta A2A: costi, tempi e procedura per effettuarla

Disdetta A2A: costi, tempi e procedura per effettuarla

Qualora tu fossi cliente A2a già da un po’ di tempo ma avessi deciso di passare a un altro gestore, oppure stai facendo il trasloco in un’altra abitazione e quindi volessi staccare la fornitura, non preoccuparti, in quanto ti spiegheremo nel dettaglio come fare la disdetta A2a. A differenza di quello che si potrebbe pensare, con Aaì2a disdetta utenze è semplice da fare, e si potrà operare in molti modi, scegliendo quello a sé più congeniale, per riuscire a trovare la soluzione ideale su come disdire contratto A2a velocemente e senza dover pagare alcuna penale. Potrai infatti recedere dal contratto di fornitura sia della luce sia del gas con A2a in qualunque momento desideri, in quanto la politica di A2a è la soddisfazione dei propri clienti, venendo loro incontro anche qualora decidessero di inviare il modulo disdetta A2a per chiudere la fornitura, sia perché hanno deciso di passare a un altro fornitore sia qualora volessero staccare la fornitura dal momento che traslocano in un’altra abitazione. Per fare la disdetta A2a, la società mette a disposizione alcune modalità di cui possono beneficiare gli utenti che hanno deciso di interrompere i rapporti con A2a e quindi la fornitura per le proprie utenze: ci è infatti a disposizione la possibilità di chiamare il numero verde, oppure accedere alla propria Area clienti con username e password , compilare il modulo disdetta A2a e inviarlo, oppure ancora recarsi presso gli sportelli presenti sul territorio nazionale di A2a così da poter parlare direttamente con un operatore e spiegargli ciò che si desidererebbe fare. Questa appena spiegata è la procedura qualora si volesse fare con A2a disdetta utenze in quanto si intende staccare la luce e/o il gas nella casa in quanto si trasloca, mentre qualora invece si intendesse cambiare gestore oppure se si avesse intenzione di tornare come clienti all’interno del Mercato tutelato quello che occorre fare è semplicemente sottoscrivere il nuovo contratto di fornitura con il nuovo fornitore scelto e non ci si dovrà occupare di nulla, in quanto sarà direttamente il nuovo gestore a comunicare a A2a la disdetta del contrato di fornitura, a favore dell’attivazione di una nuova fornitura con il nuovo partner scelto. Dal momento quindi che sarà compito del nuovo fornitore quello di prendersi carico di comunicare al vecchio fornitore, ovvero A2a, la disdetta del contratto di fornitura, tu non dovrai fare assolutamente nulla, se non aspettare conferma dal nuovo gestore che la procedura è andata a buon fine e a partire da quando sarà attiva la nuova fornitura per la propria casa.

Come disdire contratto a2a, se voglio staccare la luce e/o il gas?

La procedura da seguire è davvero molto semplice, e potrai scegliere la modalità che preferisci tra quelle a disposizione, Puoi decidere di affidarti al Servizio clienti telefonicamente, ovvero chiamando il numero 800 199 955, il quale è gratuito chiamando da rete fissa, oppure il numero 02 82 841 510 qualora chiamassi da un numero di telefono cellulare oppure dall’estero, e in tali casi i costi per la chiamata potranno variare in funzione del proprio operatore telefonico. Dopo aver avviato la chiamata ti sarà sufficiente ascoltare le istruzioni che ti fornirà la voce guida registrata e potrai decidere di avviare la disdetta A2a indicando i tuoi dati anagrafici (o quelli della persona alla quale è intestato il contratto di fornitura) e i dati inerenti la specifica utenza. Per quest’ultima sezione di verrà richiesto di indicare informazioni come l’indirizzo della fornitura e per il recapito delle ultime bollette, i numeri pod e pdr, il numero del punto di fornitura specifico del contatore e talune altre informazioni che potrai comodamente reperire sulla bolletta, quindi ricordati di averla vicino a te e a portata di mano quanto procedi a come disdire contratto A2a). Dopo aver inoltrato la pratica, in un periodo di tempo massimo di 30 giorni ti sarà inviata l’ultima bolletta presso l’indirizzo che avrai comunicato in fase di sottoscrizione del contratto, con indicato l’eventuale conguaglio applicato e la restituzione del deposito cauzionale, quest’ultimo solo nel caso in cui ti fosse stato chiesto nel momento della sottoscrizione del contratto. Nel caso in cui si rendesse necessario intervenire direttamente sul contatore quello che dovrai fare è richiedere un appuntamento con un tecnico specializzato, il quale verrà presso la tua abitazione e effettuerà le operazioni richieste, dopo aver ovviamente concordato insieme a te il giorno e l’ora che ti sono più comodi per poter eseguire la procedura. Infine, nel caso invece in cui preferissi avere un contatto diretto con un operatore per avviare con A2a disdetta utenze potrai recarti presso uno dei molti negozi e sportelli ubicati su tutto il territorio nazionale, i cui indirizzi li potrai reperire comodamente online si motori di ricerca oppure recandoti sul sito Internet di A2a, inserendo il nome della tua città e cercando il punto vendita a te più vicino.

Arianna Bessone

Arianna Bessone