La primavera: un’ottima stagione per diventare un po’ più green!

La primavera: un’ottima stagione per diventare un po’ più green!

Quando si pensa alla primavera vengono in mente immagini di straordinaria bellezza, come le piante in fiore, gli alberi da frutto che iniziano a risvegliarsi dal freddo inverno e mettere i germogli, le giornate più lunghe e calde e il sentore dell’avvicinarsi dell’estate. La natura ci regala la bellezza, ma sta anche a noi prendercene cura, a cominciare dalle piccole attenzioni che possiamo prestare volte a ridurre i consumi e l’inquinamento ambientale.

La primavera è la stagione del passaggio più importante e più atteso dell’anno: quello dal freddo inverno al caldo dell’estate, e spesso non ci si sa come comportare a casa di fronte al riscaldamento ancora acceso per ordine condominiale, a come affrontare l’utilizzo prolungato o meno del forno per cucinare, a decidere come impostare la temperatura del frigorifero e via discorrendo.

Ovviamente nessuno di noi è uguale all’altro e l’utilizzo o meno di elettrodomestici e il fattore riscaldamento vanno equilibrati anche a seconda della regione ove si risiede. Non si può generalizzare, parlando di spegnere obbligatoriamente il riscaldamento a prescindere che si viva in Sicilia o in Valle d’Aosta (dove fa molto più freddo!): ogni situazione è a sé e diversa dall’altra, pur tuttavia ci sono talune precauzioni e accortezze che, se messe in pratica con costanza, consentiranno di ridurre i consumi e, di conseguenza, faciliteranno alla consapevolezza di fare del bene per l’ambiente diventando così sempre più “green”.

Quando avete il riscaldamento accesso, ricordatevi sempre di chiudere bene le finestre, in modo che il calore non vada disperso: se avete caldo in casa, vi basterà spegnere il riscaldamento o impostare la valvola sullo “Zero”, ma non tenete il riscaldamento accesso e contemporaneamente le finestre aperte: sarebbe uno spreco inutile di calore e la bolletta salirà senza motivo.

Il forno è un elettrodomestico che consuma molta energia e che, di conseguenza, fa alzare la bolletta: quando lo utilizzate fate più preparazioni insieme, in modo da ottimizzare il suo utilizzo. Qualche esempio? Fate cuocere la torta salata per il pranzo domenicale e i dolcetti per la colazione contemporaneamente in forno: risparmierete sia sulla bolletta sia sull’energia!

Con qualche piccola accortezza potrete davvero diventare più green, e anche il vostro portafoglio ne beneficerà!

Arianna Bessone

Arianna Bessone