Dolomiti energia voltura e subentro: le operazioni da fare

Dolomiti energia voltura e subentro: le operazioni da fare

Pensando a dover fare una voltura o un subentro ci si può sentire inizialmente un po’ disorientati, non sapendo bene come muoversi, dal momento che si tratta di operazioni che non si eseguono con grande frequenza, può capitare che sia la prima volta che ci si trovi ad affrontarle, e sapere cosa fare con Dolomiti energia voltura o subentro è molto importante. Se si è infatti nuovi inquilini di un alloggio e si desidera ripristinare i contatori che erano stati chiusi in passato si dovrà richiedere a Dolomiti energia subentro, altrimenti nel caso in cui i contatori fossero invece attivi e si rendesse necessario unicamente fare il cambio di intestatario sul contratto di fornitura per la luce o il gas occorrerà richiedere a Dolomiti energia voltura delle utenze.

Quando si parla di voltura, infatti, si fa riferimento alla specifica operazione di cambio dell’intestatario del contratto, senza tuttavia che si interrompa la fornitura della luce o del gas né che si modifichino le condizioni contrattuali, a differenza invece del subentro che è la riattivazione, dopo un periodo di inattività, della fornitura, quindi occorrerà riportare in funzione il contatore che era stato disattivato precedentemente da un’altra utenza.

Come fare con Dolomiti energia voltura e il subentro?

Quando si parla di voltura, che sia con Dolomiti energia o con un altro provider di luce e gas, come abbiamo detto in precedenza, ci si riferisce al cambio del nome che viene fatto su un contratto già attivo, in modo che non si interrompa ma anzi prosegua l’erogazione dei servizi dell’energia elettrica o del gas. La voltura quindi non prevede l’interruzione o la riattivazione del contatore o della fornitura, mentre quest’ultima operazione è implicata nel subentro. Per quanto riguarda il costo voltura Dolomiti energia e i tempi, questi ultimi sono di 4 giorni massimo lavorativi dal momento in cui viene presa in carico la richiesta da parte dell'operatore, a seguito dell’analisi e della verifica dei requisiti. Relativamente al costo voltura Dolomiti energia, la spesa può cambiare a seconda del tipo di fornitura, dell’utilizzo e dei  consumi: nel caso dell’energia elettrica si dovrà pagare un onere amministrativo del distributore di euro 25,51 € + IVA, un onere amministrativo del venditore di 25 € + IVA euro 25,00 e 5,20 /kW per usi domestici, mentre per il gas si dovrà contemplare un corrispettivo per la validazione della lettura da parte del distributore e l’onere amministrativo del venditore pari a 25 € + IVA. Il medesimo prezzo viene applicato anche in caso di subentro, con un onere amministrativo del venditore che ammonta a 25 € + IVA. Il subentro, come abbiamo visto, differisce dalla voltura dal momento va richiesto per la riattivazione di un contatore elettrico, di gas o acqua, che era stato chiuso e che si desidera riaprire.

Così come esiste per Dolomiti energia modulo voltura, vi è anche per il subentro, comodamente reperibile sul sito di Dolomiti energia, scaricabile e compilabile nelle sue singole voci con i dati richiesti, inoltrandolo poi a Dolomiti energia per chiedere che venga eseguita al procedura di voltura oppure di subentro.

Dopo aver capito come scaricare con Dolomiti energia modulo voltura e subentro, è naturale voler conoscere anche le tempistiche per quanto riguarda il subentro: a seguito della presa in carico della richiesta da parte dell'operatore, e dopo che si è occupato di verificare i vari requisiti, si dovranno contemplare per l’energia elettrica 5 giorni lavorativi e per il gas 10 giorni lavorativi.

Come si possono fare le pratiche con Dolomiti energia subentro o voltura online?

Basta accedere al sito di Dolomiti energia, alla apposita sezione per la voltura o il subentro, e compilare il modulo inserendo i dati richiesti. Una cosa importante che si deve tenere conto, prima di inviare la modulistica di Dolomiti energia voltura o subentro, è che ovviamente il plico contrattuale dovrà essere opportunamente compilato e contenente tutta la documentazione richiesta, e inoltre occorrerà trasmetterlo con almeno 3giorni di anticipo rispetto alla data in cui si desidera che diventi effettiva la voltura. Nel caso in cui la documentazione contrattuale venisse inviata invece oltre i tempi indicati, si dovrà considerare che la data in cui decorrerà sarà conteggiata a partire dal giorno in cui Dolomiti energia riceverà la richiesta con l’aggiunta di 2 giorni lavorativi.

Se ti stai chiedendo con Dolomiti energia voltura quali dati ti verranno richiesti, te lo indichiamo. Per avviare la pratica di voltura, dovrai come ti abbiamo anticipato compilare l’apposito modulo che potrai trovare sul sito di Dolomiti energia, all’interno del quale dovrai indicare taluni dati. Innanzitutto dovrai indicare la tipologia di cliente, ovvero se domestico, business o appartenente alla PA, poi bisognerà inserire i dati della persona che si intesterà la fornitura, oltre ai dati del vecchio intestatario, poi occorrerà inserire la lettura dell'utenza e, se si richiedere la voltura della luce, si dovrà indicare anche la potenza che si vuole per il contatore. Infine si dovrà inserire il codice POD, nel caso della voltura della luce, o il codice PDR in caso di coltura del gas, il codice IBAN qualora si volessero domiciliare le bollette e, per terminare, bisognerà indicare a data di evasione della richiesta.

Arianna Bessone

Arianna Bessone