Ecobonus 2021: tutto sulla proroga dell'ecobonus 2020

Ecobonus 2021: tutto sulla proroga dell'ecobonus 2020

Se sei interessato a far eseguire degli interventi per l’incremento del livello di efficienza energetica del tuo alloggio di proprietà puoi usufruire delle agevolazioni fiscali che il Governo ha messo a disposizione nel 2020 e esteso all’anno in corso come Ecobonus 2021, ovvero un insieme di detrazioni fiscali che ti permetteranno di recuperare parte dell’investimento che hai fatto per l’aumento dell’efficienza energetica della tua casa, oltre alla riduzione del rischio sismico.

Il Bonus per il risparmio energetico, conosciuto anche con il termine di Ecobonus 2021, venne approvato dalla Legge di Bilancio 2020 dedicata alle detrazioni fiscali previste per gli interventi di efficientamento energetico sulle case di proprietà e sulle facciate degli edifici. I contribuenti possono, grazie all’ecobonus proroga del 2021 ed esteso al 2021, di recuperare parte dell’investimento fatto per la spesa dedicata a interventi di miglioramento dell’efficienza energetica della propria casa o di talune sezioni dello stabile ove si vive. A tale agevolazione possono accedere tutti i contribuenti proprietari di un immobile dove è stato richiesto e svolto l’intervento, oppure che figurano come titolari di un diritto sull’immobile, vivono nello stabile in qualità di condomini (a loro ci si rivolge in caso di interventi sulle parti comuni dello stabile) condominiali, oppure che risultano come inquilini o comodatari dell’alloggio. Gli interventi che presentano quale scopo quello sia di migliorare l’efficienza energetica dello stabile, ma al contempo anche di consentire una netta riduzione dei costi sula bolletta dell’energia elettrica, sono ovviamente meritevoli di ricevere gli ecobonus 2021, le cui spese possono essere racchiuse in un breve elenco che si compone dei lavori di installazione dei pannelli solari, la riduzione del fabbisogno energetico per poter riscaldare le singole abitazioni e le parti comuni, la sostituzione degli impianti di climatizzazione ea fronte di sistemi più nuovi e meglio funzionanti e gli interventi mirati al miglioramento termico dello stabile e all’ottimizzazione della coinbentazione.

Cosa prevede il Decreto Rilancio, in merito agli Ecobonus 2021?

Tale Decreto prevede che possano rientrare nell’Ecobonus le spese che siano state approvate dai condomini in assemblea e documentate, sostenute nel periodo compreso tra il 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, quindi qualora il tuo condominio avesse eseguito lavori di miglioramento energetico in questo periodo di tempo potrai accedere alle detrazioni fiscali e ottenere un cospicuo rimborso delle spese sostenute. I lavori interessati che possono usufruire di tale Ecobonus 2021 sono quelli di isolamento termico delle superfici che riguardano l’involucro degli edifici, i lavori svolti al fine di rendere l’edifizio in regola con i provvedimenti antisismici, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con sistemi nuovi di tipo centralizzato per il riscaldamento, e/o il raffrescamento dell’aria e dell’acqua, oltre agli interventi (di cui abbiamo fatto accenno sopra) relativi all’installazione dei pannelli solari fotovoltaici. Il settore del fotovoltaico sta prendendo sempre più piede e acquisendo una sempre maggiore rilevanza, ed è semplice capirne il motivo: grazie ai moderni pannelli solari, infatti, è possibile ottenere una generazione di corrente elettrica incredibile, eliminando i consumi derivanti dal comune uso dell’elettricità e riducendo al contempo anche l’inquinamento per l’ambiente dal momento che tuta l’energia prodotta sarà pulita e verde, senza l’impiego dei combustibili fossili. Inoltre nell’ecobonus proroga sul 2021 bisogna specificare come siano anche inclusi i lavori relativi alla installazione di infrastrutture per la ricarica delle macchine elettriche, le quali stanno prendendo sempre più piede nelle grandi città e che consentono alle persone di spostarsi liberamente per la città e fuori da essa sfruttando la corrente elettrica anziché la benzina, aumentando così il benessere per l’ambiente dal momento che le emissioni nocive della benzina saranno eliminate. Nel 2021, inoltre, se desideri potrai usufruire ancora del bonus ristrutturazioni al 50% (erogato nel 2020) dedicato ai lavori di manutenzione straordinaria, di ristrutturazione edilizia per lo stabile o per singoli edifici, oltre al bonus mobili, al bonus verde, al bonus idrico da 1.000 euro per le spese di sostituzione dell’impianto sanitario della tua casa, e non dimenticarti del credito d’imposta che ti consentirà di usufruire di sconti e detrazioni interessanti per acquistare i moderni sistemi di filtraggio dell’acqua potabile.

Non bisogna confondere l’ecobonus 2021 con il bonus sociale, il quale è stato dedicato nel 2020 a chi si trovava in situazioni di disagio a livello economico, consentendo di poter avere importanti agevolazioni sulle bollette così da fronteggiare la crisi. La domanda per accedere a tale bonus doveva essere presentata dal singolo o da un rappresentante della famiglia recandosi presso il proprio Comune di residenza presentando un Isee individuale non superiore a 8.265 euro/annui (che potevano aumentare fino a 20.000 euro/annui per le famiglie con almeno 4 figli a carico).

Se l’ecobonus 2021 è sicuro che ci sarà, dal momento che è stata confermata dall’anno precedente, ovvero il 2020, per l’ecobonus proroga, dobbiamo aspettare informazioni precise in merito a una eventuale proroga anche del bonus sociale sul 2021.

Arianna Bessone

Arianna Bessone