Eni Gas e Luce voltura: le istruzioni per richiederla

Eni Gas e Luce voltura: le istruzioni per richiederla

Prima di addentrarci a spiegare come si fa con Eni gas e luce voltura, qual è il procedimento da seguire, quali sono le tempistiche e i costi da sostenere, quindi le spese voltura Eni gas e luce, di quali documenti si ha bisogno e dove trovare il modulo voltura Eni gas e luce, partiamo dalle basi, ovvero comprendendo bene in cosa consiste la voltura, dal momento che anche si si tratta di un procedimento attivo ormai da moltissimi anni potrebbe ancora suscitare un po’ di dubbi ad alcuni. Con il termine voltura si fa riferimento a un apposito procedimento con il quale avviene il passaggio di nominativo, quindi di intestazione, all’interno del medesimo contratto di fornitura: se una persona aveva intestato il contratto della luce e/o del gas di casa e poi lascia l’appartamento e subentra a viverci un’altra persona, quest’ultima dovrà occuparsi di fare eseguire la voltura delle utenze a proprio nome, e nel caso in cui la fornitura attiva fosse stata con Eni si dovrà procedere a richiedere a Eni gas e luce voltura per una o entrambe le utenze. L’operazione di voltura è indispensabile per far sì che le utenze continuino a rimanere attive, e solo dopo che si avrà ricevuto la prima bolletta a proprio nome, qualora si vorrà, sarà possibile richiedere uno switch, ovvero un cambio gestore. La voltura presenta numerose caratteristiche, ma la principale che va rispettata è che essa può essere richiesta solo su forniture che siano ancora attive, mentre qualora invece le forniture della casa nella quale si entra a vivere siano state chiuse non bisognerà chiedere a Eni gas e luce voltura bensì il subentro. Si può infatti richiedere per Eni gas e luce voltura online o telefonicamente solo quando i precedenti proprietari dell’alloggio o gli inquilini (comunque le persone alle quali erano intestate le utenze) non abbiamo proceduto alla disdetta del contratto di fornitura di energia con Eni, e quindi nessun servizio di fornitura sia stato interrotto.

Per Eni gas e luce voltura online o telefonica i casi in cui si rende necessaria sono nel caso in cui avvenga il decesso dell'intestatario del contratto di fornitura, qualora vi sia un divorzio o una separazione, oppure ancora nel momento in cui una nuova persona va a vivere in un alloggio le cui forniture erano intestate al proprietario o al precedente inquilino, e si rende pertanto indispensabile che esse vengano traslate al nuovo inquilino che dovrà procedere appunto a richiedere a Eni la voltura. La persona che subentra al contratto di fornitura della luce e del gas può manifestare la volontà di continuare ad avere, senza che cambino, le condizioni contrattuali ed economiche che erano attive nel contratto con il precedente intestatario, accettando che vengano applicate le medesime tariffe, decidendo di accollarsi o meno gli eventuali debiti lasciati in sospeso dal precedente intestatario. Nel caso in cui accetti si parlerà di voltura con accollo, e consiste nel fatto che si muta unicamente l’intestatario del contratto di fornitura mentre tutto il resto rimane uguale, ma attenzione che tale operazione non può essere sempre eseguita, in quanto è valida solo qualora si verifichi il decesso dell'intestatario del contatto, oppure ci sia un provvedimento di separazione o divorzio. L’altra soluzione, valida per coloro che non hanno rapporti di parentela o di intimità con il precedente inquilino, è richiedere per Eni gas e luce voltura online o telefonica senza l’accollo, e tale modalità presuppone che venga stilato un nuovo contratto con l’applicazione di apposite e eventuali modifiche delle condizioni, e in tal caso il nuovo intestatario non è tenuto a caricarsi dei debiti del precedente intestatario del contratto delle forniture della casa.

Prima di compilare il modulo voltura Eni gas e luce ci sono altre cose che devo sapere?

Ovviamente occorre essere sicuri che sia proprio con Eni gas e luce che va fatta la voltura, e se si ha a disposizione le ultime bollette della luce e/o del gas e figura Eni gas e luce come fornitore tutto a posto, mentre qualora invece non se ne avesse la sicurezza e il precedente intestatario del contratto di fornitura fosse irreperibile vi sono due soluzioni per risalire a tale informazione, ovvero per sapere effettivamente chi è il fornitore della luce e/o del gas di casa. La prima modalità consiste nel mettersi in contatto con lo Sportello del Consumatore contattando il numero verde 800 164 654, mentre la seconda opzione consiste nel contattare il Distributore locale, ricercando qual è anche online inserendo il nome del proprio Comune. Ci sono varie modalità attraverso le quali si può richiedere a Eni gas e luce voltura online, come accedendo a MyEny con le proprie credenziali (dopo essersi registrati a MyEny indicando il proprio nome, cognome e codice fiscale), oppure si può richiedere la voltura telefonicamente chiamando il numero verde 800 900 700 dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00 (e si potranno anche chiedere informazioni per quanto riguarda il modulo voltura Eni gas e luce direttamente agli operatori del servizio clienti, oltre a indicazioni per quanto riguarda le spese voltura Eni gas e luce).

Arianna Bessone

Arianna Bessone