Riscaldamento fan coil: i pro e i contro

Riscaldamento fan coil: i pro e i contro

Quanti di noi si sono trovati nella situazione di essere a casa e provare freddo, nonostante i riscaldamenti fossero accesi, senza sapere come fare per ottenere un calore uniforme in tutto l’ambiente, o al contrario soffrire il caldo senza riuscire a trovare sollievo nonostante il condizionatore o ventilatore sia acceso? Sicuramente a molti, e spesso non si sa come comportarsi per eliminare il problema, in modo da provare finalmente il fresco o il caldo che si desidera ovunque ci si trovi nella propria abitazione, ma non preoccupatevi in quanto la soluzione esiste ed è rappresentata dal fan coil, un potente e importante termoventilatore. Rispetto ai più conosciuti metodi di riscaldamento presenti nelle case di ciascuno di noi, che tuttavia possono non produrre il calore che si desidera, questo nuovo termoventilatore è costituito da una struttura metallica dentro al quale vi sono due batterie (o una, a seconda dei modelli di fan coil) termiche, oltre a un filtro dell’acqua, un ventilatore e una apposita piccola vasca (conosciuta anche con il termine di raccoglitore) ove viene immagazzinata l’acqua della condensa. Capire il fan coil cos’è e perché è vantaggioso sceglierlo e utilizzarlo è importante, in quanto a differenza dei comuni radiatori, i quali richiedono una temperatura dell’acqua alta per entrare in funzione, e di conseguenza un aumento dei costi sulla bolletta finale e un impatto ambientale elevato in modo negativo per l’ambiente, il fan coil consente sia di ridurre l’ammontare finale che si dovrà andare a spendere sulla bolletta sia di ottenere un interessante vantaggio a livello ambientale, in quanto si produrranno minori emissioni nocive senza tuttavia lesinare sul calore che si percepirà, anzi. Come anticipato, infatti, con l’utilizzo del fan coil, ovvero il nuovo e potente aerotermo che sta prendendo sempre più piede nelle case dei privati, si otterrà un sistema di riscaldamento omogeneo e uniforme in tutta l’abitazione, senza il bisogno di pompare al massimo i caloriferi.

Riscaldamento fan coil pro e contro: cosa sapere

Come funziona fan coil l’abbiamo capito, così come grazie al suo utilizzo si possa ottenere un miglioramento significativo per quanto riguarda la qualità dell’aria immessa, la quale non presenta delle polveri e di conseguenza risulta molto meno pesante da respirare per chi vive nell’abitazione. E’ inoltre opportuno segnalare come la temperatura di utilizzo è di molto inferiore rispetto a quella dei tradizionali caloriferi, ovvero di circa 50° a differenza dei 70° degli ultimi, con un conseguente abbattimento dei costi energetici a carico dell’utente e una riduzione delle emissioni di gas serra, così da abbracciare la filosofia ecologista sulla quale per fortuna anche lo Stato punta sempre più attenzione nel corso degli ultimi decenni, in quanto la salvaguardia dell’ambiente è di vitale importanza. Un altro punto a favore dei fan coil è rappresentato inoltre dal posizionamento della bocchetta di espulsione dell’aria, la quale si trova nella parte davanti così da consentire l’erogazione omogenea e uniforme del calore o del raffreddamento (qualora si imposti la temperatura sul basso, così da refrigerare la stanza d’estate, anziché riscaldarla come invece avviene durante la fredda stagione) , evitando che parte del calore o del refrigerio sia trattenuto dalla parete di appoggio, bensì venga espulsa in tutto l’ambiente. Per quanto riguarda l’interrogativo su come funziona fan coil a livello di impiego delle batterie, possiamo affermare come l’impiego di due batterie sia assolutamente consigliato, rispetto all’utilizzo di una sola: in quest’ultimo caso infatti i flussi di acqua calda e fredda passano dentro i medesimi tubi, mentre con l’impiego di due batterie risultano divisi consentendo così una ottimizzazione nella fruizione dell’impianto.

Il fan coil può essere installato in diversi modi, e questo può aiutarvi anche a trovare una risposta sul riscaldamento fan coil pro e contro: quelli più comini sono a parete, a pavimento, a incasso e nel controsoffitto, ma ovviamente si può decidere in autonomia dove si desidera posizionare il termoventilatore nel posto più congeniale a seconda delle proprie esigenze, ovviamente facendosi anche consigliare da un tecnico esperto e qualificato. Chiedere la consulenza di un addetto del settore è di fondamentale importanza nell’installazione di un aerotermo, considerando inoltre come sia necessaria la sua presenza per ottenere le più elevate prestazioni.  

Abbiamo parlato del fan coil cos’è e di come il moderno termoventilatore possa essere utilizzato per scopi domestici e privati, qualora si avesse una grande abitazione e si desiderasse ottenere il giusto calore o refrigerio che si desidera, ma occorre segnalare come solitamente il fan coil venga adottato maggiormente come soluzione da parte delle grandi aziende e imprese, ovvero dove gli spazi sono di elevate dimensioni e ci sia quindi la necessità di un sistema per il ricircolo dell’aria calda o fresca, a seconda della stagione, in modo che nessuno rischi di provare freddo o caldo.

Abbiamo cercato di spiegarvi in questo articolo il fan coil cos’è, le funzioni dell’aerotermo, come funziona fan coil, oltre a fornirvi le motivazioni sul perché nel riscaldamento fan coil pro e contro vincano i pro, in quanto rappresenta un sistema di facile utilizzo e molto vantaggioso sia per ottenere una distribuzione omogenea del calore sia del refrigerio nella propria abitazione o nella propria azienda, oltre a avere un sensibile risparmio sulla bolletta. In caso aveste tuttavia ancora dei dubbi sul fan coil come funziona, quali sono i possibili impieghi dell’aerotermo o altro, il consiglio è di rivolgersi direttamente alle grandi società che si occupano di realizzare e installare questi moderni apparecchi, così da ricevere tutte le risposte che desiderate.

Arianna Bessone

Arianna Bessone