Il phon: alleato dei capelli e nemico dei consumi

Il phon: alleato dei capelli e nemico dei consumi

Il phon è un potente alleato delle donne, ma anche degli uomini, soprattutto nel periodo autunnale e invernale, in quanto consente di asciugare velocemente i capelli ed evitare malanni causati dal contatto dei capelli bagnati con la testa e il collo.

Quando si acquista un phon, spesso, non si presta attenzione al dispendio a livello di energia elettrica, con la conseguenza che poi ci si ritrova stupiti di fronte all’ennesima bolletta dell’elettricità troppo alta senza capacitarsi del costo bimestrale fatturato. Si inizia a pensare a errori, ai figli che giocano troppo spesso alla playstation, al marito che usa il rasoio elettrico troppo di frequente, quando invece la causa potrebbe essere ricollegata all’utilizzo del phon.

Per evitare di incorrere in antipatici inconvenienti il consiglio è, al momento di acquistare un phon, di controllare l’indicazione relativa alla potenza massima assorbita, un dato solitamente presente sul retro della scatola. In tal modo potete sapere che, qualora decideste di usare il phon alla massima potenza, arriverete a consumare l’equivalente indicato. Un altro valido consiglio è quello di staccare il phon dalla presa di corrente quando non lo utilizzate, in modo da contenere anche quel consumo che, anche se molto limitato, potrebbe comunque incidere sulla bolletta.

Per valutare quanto consumate, in termini di energia elettrica, con il phon, potete acquistare un wattometro, il quale andrà inserito nella presa elettrica e vi andrà collegato il phon. Questo strumento vi consentirà di conoscere i kWh assorbiti nel tempo di utilizzo del phon e, inserendo quale dato anche il costo a kWh dell’elettricità nella vostra abitazione (informazione reperibile sulla bolletta), potete calcolare la spesa corrispondente.

Ipotizzando di avere in casa un phon che alla massima potenza consuma 2000 W, e avendo un consumo dell’elettricità pari a 0,25 €/kWh, qualora si usasse il phon tutti i giorni per circa 10-15 minuti alla massima potenza, si può presumere che il consumo annuo relativo all’utilizzo del phon si attesti sui 30-40 €.

Salta all’occhio a tutti che non sia una spesa eccessivamente elevata se calcolata annualmente e, soprattutto, se divisa per i mesi di fatturazione, ma ipotizzando l’utilizzo dei un phon a alta potenza massima assorbita tutti i giorni da una famiglia di 3-4 persone, la spesa inizia a farsi cospicua.

Arianna Bessone

Arianna Bessone