Impianto fotovoltaico fai da te: si può fare davvero?

Impianto fotovoltaico fai da te: si può fare davvero?

Sei sempre stato interessato a realizzare un impianto fotovoltaico fai da te ma non hai mai saputo come iniziare, hai avuto timore di procedere per paura di fare danni, e quindi hai messo da parte il tuo progetto, rassegnandoti pensando di dover acquistare l’impianto da nuovo senza poterlo realizzare in autonomia? Nulla di più sbagliato, è infatti possibile realizzare un impianto fotovoltaico fai da te in modo semplice e senza difficoltà, a con gli incentivi nazionali avrai la possibilità di accedere a bonus e detrazioni fiscali molto interessanti. Se infatti sei sempre stato convinto che peer realizzare lo schema impianto fotovoltaico fai da te ci volessero molti soldi e che il costo impianto fotovoltaico fai da te fosse eccessivo per le tue tasche, dovrai ricrederti. Ci sono infatti delle soluzioni molto interessanti e vantaggiose alle quali puoi appoggiarti e di cui puoi usufruire, considerando soprattutto ce le cose sono cambiate nel corso degli ultimi anni e l’opportunità di abbattere il costo impianto fotovoltaico fai da te (e abbassando molto il prezzo di quelli che si acquistano già pronti e predisposti) è molto più accessibile. Inoltre, oltre allo schema impianto fotovoltaico fai da te e il costo, è molto importante considerare anche la possibilità, derivante dall’avere un impianto fotovoltaico, di disporre di sistemi di accumulo che consentono di aumentare fino all’80% il livello di autoconsumo dell’energia elettrica ottenuta mediante lo sfruttamento dell’energia del Sole.

 In tal modo l’energia che non si utilizza si può rivendere, e quindi di conseguenza si potrà guadagnare, iniziando a rientrare man mano delle spese che si sono dovute sostenere per l’acquisto dei pannelli e dell’intero costo impianto fotovoltaico fai da te (qualora lo si sia realizzato da soli), o già acquistato pronto nel caso in cui si fosse deciso di optare per tale soluzione, e poi man mano riuscendo a trarre dei guadagni netti in positivo. Se sei interessato a realizzare uno schema impianto fotovoltaico fai da te è importante che concentri le tue energie e la tua attenzione su un sistema molto valido, ovvero quello con accumulo, il quale rappresenta un investimento davvero interessante dal momento che aumentando l’autoconsumo si avrà di conseguenza una diminuzione dei consumi a livello della bolletta elettrica. Se si ha un impianto che non è provvisto di questa funzionalità (quindi dell’accumulo) si sarà costretti a prelevare l’energia comunque dalla rete pubblica, quando i pannelli non riescono a produrla, e quindi a pagarla, mentre con i sistemi di accumulo si userà l’energia risparmiata e non consumata prodotta dai pannelli e inoltre, cosa ulteriore importante da segnalare, con l’accumulo sarai anche maggiormente autonomo a livello energetico in quanto sarai protetto dalle eventuali oscillazioni sul mercato dei prezzi dell’energia. Grazie a super Ecobonus 110%, se desideri, hai la possibilità di avere la detrazione del 110% in merito alla spesa sostenuta per l’acquisto dell’impianto (o per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico fai da te) e dei pannelli solari, mentre qualora non rientrassi nelle condizioni e negli standard previsti dall’Ecobonus 110% avrai comunque la possibilità di utilizzare le agevolazioni al fine di poter ristrutturare la vostra casa (con il piano di ristrutturazione degli edifici) così da poter detrarre il 50% dei costi.

Perché puntare sull’impianto fotovoltaico dai da te?

Nonostante sia vero che i costi relativi all’acquisto degli impianti fotovoltaici si siano molto ì abbassati rispetto al passato, occorre considerare la soluzione che più di ogni altra può far risparmiare, eliminando gran parte del notevole costo che altrimenti andrebbe sostenuto all’inizio, con l’acquisto dell’impianto, ovvero procedere a realizzare l’impianto in modalità fai da te. Procedendo all’acquisto di un apposito kit fotovoltaico online e facendo, magari insieme alla consulenza di un esperto se si fosse proprio ignari dell’argomento, di uno schema impianto fotovoltaico dai da te, e progettando di eseguire numerose fasi del progetto in prima persona, consente di far risparmiare. Per quanto riguarda anche lo step relativo a come pulire impianto fotovoltaico fai da te, si può procedere a eseguire il lavoro in autonomia, mentre per quanto riguarda la fase di installazione dell’impianto, è consigliabile che ti rivolga, almeno per le fasi iniziali, a una ditta specializzata in modo che possa aiutarti a eseguire tutti i controlli del caso nel modo più semplice possibile, al fine di essere sicuri di poter usare il proprio impianto in completa sicurezza.

Se vuoi accedere a ulteriori informazioni su come pulire impianto fotovoltaico fai da te, come realizzare uno schema funzionale, come ridurre i costi per l’acquisto del materiale, a chi rivolgersi per i controlli di sicurezza e molto altro ancora, non esitare a chiedere agli esperti del settore.  Pensa a quando userai il tuo nuovo impianto realizzato da te: ti sentirai molto orgoglioso di te stesso e del risultato che sei riuscito a ottenere, sia a livello estetico sia strutturale, e anche ovviamente per quanto riguarda il notevole risparmio avendo provveduto tu a tutto!

Arianna Bessone

Arianna Bessone