Aggiornamento sim Iliad: come effettuarlo

In Internet e telefonia
Aggiornamento sim Iliad

Tutti i clienti Iliad sanno di aver sottoscritto un contratto telefonico con quello che, a oggi, rappresenta il quarto operatore mobile presente in Italia. In alcuni casi però potrebbe capitare di riscontrare dei problemi perché con Iliad la tua Sim non è aggiornata. Se la Sim Iliad non si aggiorna in automatico allora dovremo sapere come eseguire l’aggiornamento Sim Iliad per non avere problemi nella navigazione internet.

Quasi sempre l’aggiornamento Sim Iliad riguarda un problema di APN che non è stato configurato nel modo corretto. Ma che cosa significa APN? Stiamo parlando di un punto d’accesso per le reti che consentono il trasferimento di dati. Nonostante l’APN quasi sempre si configuri automaticamente, nel caso di Iliad potrebbe essere necessario da parte dell’utente compiere alcuni passaggi.

Iliad aggiornamento SIM: la configurazione APN

Tutti coloro che sono in possesso di un dispositivo Android sono molto avvantaggiati per quanto riguarda l’aggiornamento SIM Iliad in quanto l’operatore ha rilasciato prima del lancio una app che consente di velocizzare e anche di semplificare concretamente la configurazione APN. Con l’app Mobile Config di Iliad anche gli utenti meno tecnologici con un semplice click potranno eseguire senza problemi l’aggiornamento SIM Iliad.

Una volta installata questa app dovremo semplicemente richiedere l’aggiornamento e ottenerlo nel giro di pochi secondi. Chi volesse potrà cliccare su “vedere gli APN” e verrà subito reindirizzato alle impostazioni di rete del proprio dispositivo. In questi casi però non sarà necessario alcun intervento manuale da parte dell’utente. Chi, per qualsiasi motivo, non potesse scaricare l’app, potrà procedere senza problemi con una configurazione manuale.

Su Android per quanto riguarda l’aggiornamento SIM Iliad dovremo andare sulle impostazioni del dispositivo e poi su “rete mobile” o “punti d’accesso”. Fatto questo potremo aggiungere un punto d’accesso manualmente ma dovremo inserire alcuni dati (Nome: Iliad It; APN: Iliad; MMSC: http// mms.iliad.it; MCC: 222 o 208; MNC: 50 o 15; Tipo di APN: default, mms).

In alcuni casi, inoltre, sarà possibile cercare l’APN in uno spazio di ricerca apposito. In questo senso dobbiamo anche dire che il documento di Iliad rilasciato al momento dell’arrivo della SIM online descrive nei dettagli l’operazione per aggiornamento Sim Iliad. Chi fosse in possesso di dispositivo con Android 6 o superiore potrà procedere con la configurazione automatica anche collegandosi via Wi-Fi a http://Iliad.it/config.

##Iliad APN problemi: cosa sapere

Sottolineiamo ancora una volta come la SIM di Iliad possa configurarsi automaticamente senza problemi non appena inserita nello smartphone. Purtroppo però non sempre questa operazione avviene e in questi casi occorre sapere come procedere con l’aggiornamento SIM Iliad. Il modo migliore per la configurazione automatica del telefono è recuperare il messaggio che abilita questa procedura.

Chi l’avesse cancellato per errore potrà riceverne un altro senza problemi inviando un SMS con testo “conf” al numero 2049. Una volta ricevuto il messaggio dovremo poi dare l’assenso all’installazione del profilo. Ma non è questo l’unico modo che abbiamo per procedere con l’aggiornamento SIM Iliad.

Altri problemi con la SIM Iliad

Abbiamo visto in quali occasioni potrebbe rendersi necessario procedere con l’aggiornamento SIM Iliad, vediamo ora cosa fare quando la mancanza di segnale non dipende dalla connessione dati ma da un problema proprio della Sim. In questi casi il consiglio è quello di riavviare il telefonino e vedere se l’icona 4G ricompare. Se così non fosse possiamo provare a togliere la scheda telefonica e controllare che sia stata inserita nel modo corretto.

A volte il problema potrebbe anche essere dovuto semplicemente a una scheda SIM di Iliad sporca. In questo caso ovviamente si dovrà procedere con una pulizia approfondita per poi reinserirla nel dispositivo. Chi volesse eliminare polvere o sporcizia non dovrà utilizzare dei prodotti particolari ma potrà limitarsi a usare un panno pulito e asciutto. In caso di SIM danneggiata non avrebbe senso parlare di aggiornamento Sim Iliad e dovremo invece chiederne la sostituzione al numero 177.

In alternativa potremo anche sostituirla con una delle 1200 Simbox in Italia o in uno dei 450 Iliad Point distribuiti da Nord a Sud in tutti i principali centri commerciali. In questo caso il costo di servizio per la sostituzione della SIM con Iliad ammonta a 9,99 euro. Si consideri poi che il problema potrebbe anche non dipendere da una SIM rovinata bensì da un guasto o un problema che riguarda direttamente il telefono. In questi casi non resta che fare la prova di inserire la SIM Iliad difettosa in un altro dispositivo e vedere se, così facendo, funziona correttamente.

In questo caso significa che lo smartphone di prima non è stato aggiornato o è rotto. Spesso potrebbe bastare un semplice aggiornamento di sistema operativo a risolvere il problema in modo rapido e definitivo. In caso di problemi su aggiornamento SIM Iliad dobbiamo richiedere assistenza a Iliad chiamando il 177 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 22 e sabato e domenica dalle 9 alle 20.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag