Come funziona il bonus connettività

In Internet e telefonia
bonus connettività

Il bonus connettività è un contributo economico che potrebbe essere utilizzato per accedere a internet con la banda ultra larga per un periodo di almeno 12 mesi o per acquistare un PC o un tablet. Il governo ha infatti deciso di varare un bonus connessione internet o bonus connettività come sostegno economico per consentire ai dipendenti in smart working di continuare a lavorare e agli studenti di continuare con la didattica a distanza per contenere i contagi. Il contributo economico per il bonus connettività oscilla tra un minimo di 200 euro a un massimo di 500 euro. Vediamo ora in cosa consiste esattamente questo bonus connettività.

Bonus connettività: quanto spetta?

Parlando del bonus connessione internet abbiamo visto che il contributo economico può andare dai 200 ai 500 euro. Il bonus è suddiviso dai 200 ai 400 euro per lo sconto sulla connessione a internet per una durata minima di 12 mesi e dai 100 ai 300 euro per l’acquisto di un PC o un tablet. L’acquisto è del tutto vincolato a un contratto per la connessione online di almeno 12 mesi dopo i quali il dispositivo diventerà di proprietà. Cerchiamo ora di vedere chi ha diritto a ottenere questo bonus connettività.

Bonus internet isee

Il bonus connettività per PC, tablet e internet 2021 è stato suddiviso in due fasce di reddito ISEE: una fascia 1 per ISEE fino a 20.000 euro e una fascia 2 per ISEE fino a 50.000 euro. Nella fascia 1 per ISEE fino a 20.000 euro si avrà il bonus fino a 500 euro da spendere con un minimo di 200 euro e un massimo di 400 euro per l’abbonamento della connessione internet (il resto per l’acquisto di un dispositivo). Nella fascia 2 per ISEE fino a 50.000 euro si avranno fino a 200 euro per abbonamento internet.

Sono anche stati previsti dei requisiti minimi per la connessione e le specifiche di pc e tablet. Per accedere al bonus connettività c’è però l’obbligo di essere del tutto privi di connessione a internet o di avere una velocità di connessione inferiore ai 30 Mbps in download. Tutti coloro che hanno già questo abbonamento potranno ottenere il bonus connettività solo se si attiva un nuovo abbonamento per accedere a internet in fibra ottica con velocità 1 Gbps in download.

Ci sono comunque dei requisiti minimi che andranno rispettati per quanto riguarda il bonus connettività per PC o tablet. I requisiti minimi per il PC sono una CPU 4-core, 2 Ghz o superiori, una memoria da almeno 8 Gb di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione, uno schermo da almeno 14 pollici, HD con risoluzione 1366 x 768 pixel o superiore, una connettività Wi-Fi, Bluetooh, USB, una fotocamera 8 Mpx f/1.9, una autonomia di 8 ore o superiore e audio integrato.

Bonus incentivo internet: come richiederlo

Ma come fare a richiedere il bonus connettività? Per ottenere il bonus PC bisognerà sottoscrivere un contratto di minimo un anno con un operatore telefonico accreditato presso Infratel Italia. Infratel è la società pubblica italiana controllata dal Ministero dello Sviluppo Economico e che si occupa della progettazione, realizzazione e manutenzione delle reti di telecomunicazione in fibra ottica per l’accesso a internet in Italia (sia banda larga che ultra larga).

Non sarà quindi possibile comprare un PC o un tablet e poi richiedere il rimborso con il bonus connettività. La procedura potrebbe essere effettuata online inoltrando la richiesta mediante canali di vendita dell’operatore telefonico scelto. Si potrà richiedere il bonus incentivo internet anche contattando il servizio clienti dell’operatore telefonico scelto oppure recandosi di persona presso uno dei punti vendita.

L’operatore telefonico scelto dovrà erogare all’utente il bonus come sconto sul canone o sull’eventuale costo di attivazione e dovrà anche fornire il router e il pc o tablet per le famiglie della prima fascia. Nella domanda del beneficiario il richiedente della bonus connettività dovrà allegare la copia di un documento di identità in corso di validità, una dichiarazione ISEE in corso di validità e, se presente, il contratto internet con profilo di servizio inferiore a 30 Mbit/s.

Cosa si intende per Isee?

L’Isee è l’indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) ed è un indicatore per valutare la situazione economica delle famiglie. L’ISEE viene utilizzato dagli utenti che richiedono prestazioni sociali agevolate e la cui erogazione dipende dalla situazione economica del nucleo familiare del richiedente. A calcolare l’Isee ci pensa l’INPS, l’Istituto Nazionale della previdenza sociale, previa la richiesta dell’utente.

Bonus connessione internet: le regole per il beneficiario

Per ottenere il bonus connettività non bisogna aver fatto dei passaggi di intestazione ad altro componente familiare nella stessa unità immobiliare. Inoltre a ogni beneficiario dotato di Codice Fiscale o P.Iva potrà essere erogato un solo bonus. Non ci saranno obblighi da parte del beneficiario a restare in qualche modo vincolato al contratto per cui si è beneficiato del bonus connettività.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag