Come si fa la configurazione vpn?

In Internet e telefonia

Ultimamente capita sempre più spesso di sentir parlare di configurazione Vpn. Al giorno d’oggi installarla sul pc è facile e anche configurare vpn su router è alla portata di tutti se sappiamo quali sono gli step da compiere. Sarà infatti sufficiente scaricare gli applicativi di uno dei servizi disponibili.

Ma perché dovrebbe interessarci sapere come si configura una vpn? L’utilizzo della vpn ci protegge da intrusioni e ci consentirà di fruire di servizi streaming con cataloghi di altri paesi. Ci sono anche dei modi alternativi per installare una vpn anche senza utilizzare un software di terze parti. Nei prossimi paragrafi andremo a spiegare in modo dettagliato come procedere con la configurazione vpn.

Configurazione vpn: tutte le info utili

Per prima cosa dovremo verificare la compatibilità del dispositivo per la configurazione vpn. Al momento i servizi vpn sono molto facili da installare su pc o smartphone, sia Android che iOS. Tutti i servizi vpn infatti offrono la compatibilità con pc e smartphone e con molti altri dispositivi. Sarà anche possibile effettuare un’installazione su dispositivi che possiamo definire alternativi come le console di videogiochi o le box tv.

Per quanto riguarda la configurazione vpn sarà quindi sufficiente trovare il servizio vpn che offre la compatibilità con quel dispositivo. Il modo migliore per installare una vpn su Windows 10 è quello di scaricare e installare il software di uno dei servizi in rete disponibili di nostro interesse.

Si tratta di un procedimento che è sempre lo stesso indipendentemente dal servizio e consiste nell’installazione dell’applicazione e poi nel far partire la connessione vpn. Chi invece dispone già di un servizio vpn e si vuole connettere senza scaricare applicativi potrà farlo tramite le impostazioni di rete Windows 10.

Vpn configurazione: Windows 10

Dopo la configurazione vpn chiunque potrà connettersi alla vpn tramite Windows 10 senza problemi. Sarà però necessario disporre dell’indirizzo di un server vpn oppure crearne uno all’interno del proprio pc. Chi ha già un server vpn dovrà andare come primo step nelle impostazioni di Windows e poi andare su “Rete Internet” per modificare le impostazioni delle connessioni e della rete. All’interno delle impostazioni di rete dovremo cercare la voce vpn e poi entrare nelle impostazioni vpn di Windows 10. Arrivati a questo punto il più è fatto e dovremo andare su “aggiungi connessione vpn” aprendo una finestra in sovrapposizione dove inseriremo i dati della vpn o della vpn aziendale.

A cosa serve la vpn?

Come abbiamo visto la configurazione vpn è molto semplice, ma perché dovremmo ricorrere alla rete privata virtuale? La vpn è una rete privata che permette di crittare e trasmettere dati da un punto all’altro del web. Potremo utilizzare una vpn per connetterci a internet senza problemi e potremo anche collegarci a internet in modo anonimo e sicuro. Non solo, avremo anche la possibilità di accedere a siti con restrizioni e di aggirare eventuali blocchi della censura.

In sostanza ogni volta che facciamo l’accesso a internet con la vpn abilitata veniamo connessi a uno dei server del provider vpn. In questo modo ci verrà assegnato un indirizzo IP, ovvero una serie univoca di numeri che identificano il dispositivo del server. Così facendo al posto dell’indirizzo IP del pc si utilizzerà l’Ip che appartiene al provider vpn. Utilizzando una rete vpn la connessione internet tra dispositivo e server vpn verrà crittata. Cosa significa? Che la crittografia è un processo con cui i dati vengono convertiti in codice cifrato per impedire l’accesso non autorizzato.

La configurazione vpn serve anche a nascondere efficacemente il proprio indirizzo ip così da accedere a internet in modalità privata. In questo modo nessuno potrà tenere traccia dei siti visitati e potremo navigare sul web in modo anonimo. Ma che cosa si intende per crittografia? Stiamo parlando del processo con cui alcune informazioni vengono mixate così da risultare illeggibili. Se ci connettiamo a internet con una vpn sarà la nostra connessione a essere crittata e questo significa che saremo sempre al sicuro qualora qualcuno dovesse riuscire con successo a intercettare i nostri dati.

I vantaggi della vpn

Molti quando sentono parlare di configurazione vpn si spaventano pensando a procedure complesse. In realtà dobbiamo ricordare che si tratta di procedimenti estremamente semplici. Ma quali sono realmente i vantaggi di cui potremo godere tramite la tecnologia vpn? Riassumendo possiamo dire che con una von avremo la possibilità di impedire il tracciamento dei provider internet, di accedere a siti web bloccati e di visualizzare in streaming tutta una serie di contenuti che risultano bloccati nella propria area. Il nostro provider di servizi internet è in poche parole l’azienda che consente di connettersi a internet.

La nostra cronologia potrebbe essere conservata anche per mesi mentre, utilizzando una vpn, impediremo al provider internet di tener traccia dei movimenti online. Le vpn proteggono da queste invasioni della privacy crittando la connessione internet, questo significa che solo chi usa la vpn potrebbe vedere le sue attività online.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag