Gestione sim Postemobile: tutto quello che c'è da sapere

In Internet e telefonia
Gestione sim Postemobile

La gestione Sim Postemobile non è complessa e infatti sono già moltissimi gli utenti che hanno deciso di acquistare una scheda Sim con questo operatore. Molte offerte Sim Postemobile sono disponibili solamente online ma ci sono anche una serie di offerte che potremo attivare personalmente presso qualsiasi ufficio postale.

Il servizio clienti di questo operatore virtuale sarà sempre disponibile per fornirci informazioni sulla gestione Sim Postemobile o per presentarci offerte e tariffe vantaggiose. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire come gestire Sim Postemobile e anche quali sono le offerte più apprezzate da parte degli utenti e le modalità di attivazione della Sim.

Gestione Sim Postemobile: come funziona l’attivazione

Gli utenti che vogliono attivare una nuova Sim Postemobile hanno a disposizione diverse opzioni. La gestione Sim Postemobile online è semplificata e infatti l’attivazione online molto richiesta. Questa procedura è accessibile solamente dal sito dell’operatore e consente di completare la richiesta di attivazione in pochi passaggi e in completa e totale autonomia. Per completare la sottoscrizione online dovremo fornire i dati anagrafici dell’intestatario della nuova SIM.

In caso di portabilità del numero da altro operatore sarà necessario presentare anche il numero di cellulare da passare a Postemobile e il codice ICCID della SIM. Gli utenti dovranno completare la video-identificazione che peraltro è richiesta dalla normativa italiana ed è quindi da ritenersi obbligatoria. Questa procedura potrebbe essere completata utilizzando la videocamera dello smartphone oppure, in alternativa, una webcam collegata al proprio Pc.

Ricordiamo che senza l’identificazione non sarà possibile completare l’attivazione della Sim. Sempre per quanto riguarda la gestione Sim Postemobile la consegna avverrà all’indirizzo fornito dall’utente e verrà completata entro pochi giorni in modo gratuito.

Dopo che avremo ricevuto la Sim dovremo attivarla mediante l’app gestione Sim Postemobile che possiamo scaricare gratis da Google Play o da AppStore. Riassumendo quindi per attivare una nuova scheda Sim Postemobile dobbiamo procurarci una serie di dati tra cui il documento d’identità.

Gestione Sim Postemobile: come effettuare la sostituzione

Chi avesse già cambiato il proprio smartphone e avesse necessità di una SIM micro o nano potrà richiederne la sostituzione completamente gratis chiamando il Servizio Clienti al 160 oppure recandosi presso gli uffici postali personalmente. La nano Sim verrà inviata all’indirizzo indicato dal cliente e sarà attiva entro 2 giorni senza spese di spedizione. In caso invece di scheda non funzionante la gestione Sim Postemobile ci indica che potremo procedere con un cambio.

L’operatore virtuale Postemobile infatti permette di richiedere la sostituzione della Sim senza per questo addebitare somme all’utente. Qualora la carta risultasse associata a uno strumento di pagamento come Bancoposta o Postepay sarà necessario presentarsi presso un ufficio postale e compilare l’apposito modulo allegando una fotocopia del documento d’identità.

Gli operatori poi consegnano al titolare del contratto una nuova SIM che sarà attivo nel giro di poche ore mantenendo inalterati numero e credito residuo. Qualora invece la SIM non fosse associata ad alcun sistema di pagamento di Poste Italiane potremo agire chiamando il Numero Verde 800 800 160 attivo 24 ore su 24 e per 7 giorni su 7.

In alternativa potremo anche compilare il modulo “sostituzione della carta SIM” presente sul sito dell’operatore e inviarlo poi via fax al numero 800 074 470 oppure a PosteMobile S.p.A., Casella Postale 2020 – 37138 Verona (VR). Fatto ciò la nuova SIM verrà consegnata entro pochi giorni presso l’indirizzo indicato.

Postemobile gestione Sim: furto o smarrimento

In caso invece di furto o di smarrimento della scheda SIM di Postemobile potremo richiedere il blocco della scheda SIM così da evitare che persone non autorizzate consumino il nostro credito telefonico.

La gestione Sim Postemobile consente di procedere con il blocco del terminale così da impedire a eventuali malintenzionati di utilizzare il dispositivo consumando traffico. Nell’ottica della gestione Sim Postemobile se vogliamo richiedere il blocco per smarrimento o furto dovremo disporre del codice IMEI, un codice di 15 cifre che identifica in modo univoco un cellulare dall’altro. Mediante questa operazione impediremo l’accesso alla rete in tutto il territorio nazionale.

Potremo richiedere il blocco della SIM da cellulare o telefonicamente chiamando il Numero Verde oppure scrivendo un fax all’800 074 470. In alternativa potremo anche scrivere via posta ordinaria a PosteMobile S.p.A., Casella Postale 2020 -37138 Verona (VR).

Gestione sim Postemobile: come effettuare il pagamento

Per effettuare il pagamento della SIM possiamo scegliere se pagare con la modalità di pagamento Postepay oppure utilizzando carta di credito Visa o Mastercard o contanti. Scegliendo l’opzione di pagamento con Postepay potremo utilizzare una carta Postepay o Postamat e decidere di inserire tutti i dati oppure concludere la transazione dell’app inserendo unicamente il codice autorizzativo PosteID.
Optando invece per il pagamento con contanti riceveremo la visita di un corriere che ci consegnerà la SIM e incasserà il pagamento. Insomma la gestione Sim Postemobile è il più possibile trasparente e il servizio clienti sarà sempre pronto ad aiutarci dandoci informazioni passo dopo passo.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag