Open fiber copertura: la mappa per la verifica

In Internet e telefonia

Open Fiber è un’azienda nata con l’intento di realizzare un’infrastruttura di rete a banda ultra larga in fibra ottica FTTH, ovvero Fiber to the Home, in tutte le regioni italiane. Al fine di realizzare questo obiettivo Open Fiber ha scelto un modello di business idoneo al garantire un libero accesso agli operatori interessati per fornire agli utenti una grande possibilità di scelta.

Open Fiber si occupa anche della realizzazione, della gestione e della manutenzione della rete in fibra ottica FTTH garantendo ottimi livelli di efficienza. Per controllare con Open Fiber copertura non dovremo certo essere esperti in tecnologia e avremo bisogno solo di pochi click. Nei prossimi paragrafi vedremo come controllare la copertura Open Fiber.

Open fiber copertura: tutte le info sulla rete

Abbiamo già detto che l’obiettivo di Open Fiber è quello di realizzare un’infrastruttura di rete a banda ultra larga in fibra ottica in tutte le regioni italiane con una velocità fino a 1 Gbps o 10 Gbps in downstream e upstream. E’ del tutto normale non vedere delle offerte Open Fiber per la fibra ottica disponibili per la sottoscrizione in quanto questa azienda ha scelto il modello di business anche detto del “wholesale only” o della vendita all’ingrosso.

Detto in altre parole Open Fiber crea l’infrastruttura di rete così da portare la banda ultra larga in ogni regione italiana per poi affittarla agli operatori a dettaglio. Un operatore infrastrutturale come Open Fiber garantisce a ogni operatore interessato l’accesso libero alle infrastrutture evitando così eventuali conflitti tra operatori di rete e service provider. A guadagnarne è soprattutto l’utente finale in quanto potrà accedere a diverse offerte per la fibra ottica a offerte davvero molto interessanti. Nel giro di pochi anni Open Fiber è riuscito a diventare il terzo fornitore in Europa per connettività in modalità FTTH.

Open Fiber verifica copertura

Ma come possiamo verificare con Open Fiber copertura di rete? La prima cosa da fare sarà collegarsi al sito ufficiale di Open Fiber e digitare Città, Indirizzo e numero civico per poi premere su “cerca”. In alternativa sarà anche possibile cliccare sulla voce “cerca per città” così da verificare con Open Fiber copertura città per città. In questo modo avremo la possibilità di filtrare tutte le città già coperte e quelle in fase di copertura. Dopo aver verificato la disponibilità di Open Fiber copertura nella propria zona di residenza potremo scegliere l’offerta migliore per la fibra ottica mediante uno degli operatori partner. Si tenga conto che la FTTH è la tipologia di fibra migliore al momento.

Se la rete FTTH non è disponibile c’è la tecnologia FTTC (Fiber to the Cabinet) che prevede l’uso di cavi in fibra ottica dalla centrale all’armadio stradale e poi da lì quello di cavi in rame dall’armadio alla casa dell’utente. Chiaramente le prestazioni della FTTC saranno molto inferiori (100/200 Mbps in download e 10/20 Mbps in upload). C’è anche un’apposita sezione nel sito ufficiale di Open Fiber dove poter consultare nel dettaglio la lista dei comuni italiani che sono raggiunti dalla Banda Ultra Larga firmata Open Fiber. In sostanza possiamo concludere che con Open Fiber mappa della copertura e verifica della copertura sono passaggi rapidi e alla portata di tutti.

Open Fiber: i contatti di riferimento

Attualmente abbiamo diverse modalità per contattare Open Fiber come ad esempio social network, il modulo contatti disponibile sul sito internet ufficiale o via posta elettronica. Chi volesse contattare Open Fiber per fare una proposta di partnership o per avere maggiori informazioni su Open fiber copertura dovremo compilare il modulo contatti che si trova sul sito ufficiale.

Per comunicazioni alla sede centrale a Roma dovremo invece scrivere a informazioni@openfiber.it. Ricordiamo ancora una volta che Open Fiber non è un operatore B2C (business to consumer) ma B2B, ovvero business to business. Dunque Open Fiber non è un rivenditore al dettaglio ma un rivenditore all’ingrosso. Questo significa, come abbiamo già accennato, che per stipulare un contratto con Open Fiber bisognerà passare dai partner. Ricordiamo che alcune delle aziende che hanno stipulato una partnership con Open Fiber sono Vodafone, Fastweb e Wint Tre. Con Open Fiber copertura e mappa ci consentono subito, in pochi secondi, di farci un’idea dei comuni coperti.

Inoltre Open Fiber è attiva anche in altri progetti in sinergia con Wind Tre come quelli relativi alla diffusione della velocità 5G in Italia. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda il modo di fruire internet e Open Fiber è sicuramente uno dei protagonisti di questa transizione. Ci sono diversi operatori locali o minori che hanno già scelto proprio Open Fiber per ampliare la rete in fibra e il loro numero è in continuo aumento. La fibra ottica di Open Fiber come abbiamo detto è la FTTH, una tecnologia di ultima generazione con cui gli utenti potranno attivare offerte fibre ottica per navigare alla massima velocità disponibile.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag