Cos'è il ping test per misurare la velocità

In Internet e telefonia
ping test

Quando parliamo di ping test facciamo riferimento a un test utile per valutare il Ping, ovvero il Paket Internet Grouper. Il ping consiste sostanzialmente in un programma che viene utilizzato per misurare il ritardo della trasmissione dati delle connessioni a internet da postazione fissa. Detto in altre parole possiamo parlare del ping come del tempo necessario a trasmettere dati di piccole dimensioni verso la destinazione e questo tempo viene espresso in Ms.

Capire cos’è il ping nello speed test ci consente di valutare la qualità di una connessione internet anche perché il ritardo di trasmissione dati è considerato uno degli indicatori dell’accesso a internet previsti dalla delibera n. 244/08/CSP di AGCOM. Mediante tale provvedimento l’AGCOM si propone di comparare la qualità delle prestazioni garantite dai provider riguardo alle offerte Adsl. Vediamo ora che cos’è il Ping test, come si fa e come leggere i risultati nell’ottica di massimizzare le prestazioni della propria connessione internet.

Ping significato speed test: che cosa sapere

Il Ping va considerato assieme ad altri indicatori per valutare la qualità dell’accesso a internet da postazione fissa. Gli altri indicatori sono la velocità di trasmissione dati, il tasso di insuccesso nella trasmissione dati e il tasso di perdita dei pacchetti.

Ma come funziona esattamente il ping speed test? Se vogliamo misurare esattamente il ritardo di trasmissione allora dovremo inviare un pacchetto dati di dimensioni predefinite mediante il comando ICMP (Echo Request/Reply) eseguendo un ping test. Il ritardo di trasmissione in una singola direzione viene definito come la metà del tempo intercorrente tra l’invio di un messaggio ICMP e la sua ricezione.

Quando si sente parlare di ICMP si fa riferimento a Internet Control Message Protocol, ovvero un protocollo di servizio per reti a pacchetto che serve a trasmettere informazioni su eventuali malfunzionamenti.

Ping test: come leggere i risultati

Dopo aver eseguito un Ping test come facciamo a leggere i risultati per avere delle indicazioni sulla velocità della nostra connessione a internet? In caso di valore Ping basso potremo stare tranquilli in quanto vorrà dire che la nostra rete è perfettamente capace di rispondere alle richieste degli utenti.

I provider internet dovranno anche garantire un valore massimo di ritardo di trasmissione, esattamente come stabilito dall’AGCOM. Un ping test ci da risultati ottimi quando il ping ha un valore compreso tra 0 e 30 ms e molto buono se è compreso tra 30 e 50 ms. Un ping tra 50 e 60 ms è considerato buono, mentre tra 60 e 80 ms sufficiente.

Se il ping test dovesse darci un valore tra 60-100 ms allora dovremo considerare il ping come insufficiente e dovremo pensare a cosa fare per correrei ai ripari. Per fruire in modo ottimale della nostra connessione internet dovremo anche sincerarsi che il Ping sia sempre stabile e che non vi siano differenze tra valore minimo e massimo.

Ping test e valori alti? Ecco cosa fare

Se dopo aver eseguito un Ping test ci accorgiamo di avere dei valori troppo elevati non dobbiamo rassegnarci a fruire di una connessione non ottimale. Esistono infatti una serie di pratiche con cui potremo abbassare il ping così da migliorare la performance della connessione.

Il valore del ping potrebbe essere condizionato anche dalle prestazioni dei server DNS utilizzati dall’internet provider. Quello che possiamo fare a seguito di ping test con valori elevati è cambiare DNS al pc o al router. Ma non finisce qui, bisogna tener presente che anche i software di sicurezza come firewall e antivirus potrebbero influenzare il nostro ping andando a rallentare il traffico dei pacchetti dati.

In questi casi bisognerà valutare con estrema attenzione cosa fare in quanto allentare le impostazioni dell’antivirus potrebbe migliorare i risultati del ping test e quindi le prestazioni della connessione ma, d’altro canto, esporci anche a rischi maggiori di pirateria informatica e furto di dati. La prima cosa da fare dopo un ping test per abbassarlo è controllare le impostazioni delle apparecchiature di rete come modem e router. Lo scopo della verifica è quello di comprendere se la problematica di latenza possa essere provocata da un device mal configurato.

Come eseguire un Ping test

Abbiamo diversi metodi per testare il livello del ping e in tutti i casi il risultato dell’analisi è un report istantaneo che contiene dati sullo stato dei parametri determinanti la qualità della connessione internet. Si potrà procedere sia manualmente mediante Prompt dei comandi di Windows oppure mediante l’applicazione Utility Network per il sistema MacOS.

Ci sono poi specifici tool online completamente gratuiti con cui avviare un ping test in qualsiasi momento e ottenere le effettive velocità di download e upload della connessione e la latenza comprensiva di jitter, ovvero la variazione continua del tempo di trasmissione/ricezione. Quando si parla di latenza facciamo riferimento al tempo impiegato da uno o più pacchetti di dati nel raggiungere un altro computer o server in rete.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag