Reclami Coopvoce: come fare per inviarli

In Internet e telefonia
Reclami Coopvoce

Coopvoce è un operatore virtuale che può essere ricaricato anche con i punti della spesa. Si tratta di un operatore telefonico virtuale MVNO che offre piani ricaricabili sia per privati che per imprese. Nonostante Coopvoce sia un operatore affidabile e conveniente in alcune situazioni potrebbe esserci la necessità di segnalare reclami Coopvoce per ricevere assistenza e un eventuale rimborso per i disservizi subiti.

Coopvoce offre numerose offerte comprensive di Giga, voce e SMS o solo internet. Non solo, a differenza di altri operatori concorrenti ha anche dei pacchetti aggiuntivi con giga o minuti in più che sarà possibile aggiungere al piano mensile per personalizzarlo a proprio piacimento.

Ma il vero punto di forza è proprio la gestione Coopvoce pensata per essere agile e per consentire a chiunque di ottenere la giusta assistenza gratuita e tempestiva. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire come possiamo comportarci in caso di reclami Coopvoce per avere assistenza.

Coopvoce reclami: come funzionano

Qualora si dovessero riscontrare dei problemi con questo operatore virtuale è importante sapere come inviare reclamo a Coop voce. Cercheremo ora di dare tutte le informazioni necessarie per contattare l’azienda e inviare il modulo così da far partire la segnalazione nel modo corretto e ricevere subito attenzione. Per prima cosa occorre capire quale sia il disservizio che ci induce a inviare reclami Coopvoce.

E’ possibile avere un guasto alla linea telefonica oppure avere problemi come connessione instabile o anomalie riguardo la fatturazione. Spesso questi problemi possono essere risolti facilmente mediante l’assistenza telefonica, che rappresenta quindi il primo step, ma non sempre può essere sufficiente anche a risolvere il problema in modo definitivo. A seguito di ciò i consumatori avranno poi il pieno di diritto di inoltrare a Coopvoce reclami. Il reclamo scritto obbliga Coopvoce a dare una risposta in tempi certi, qualora così non fosse si avrà diritto a richiedere un rimborso per il disservizio subito.

Coop voce reclami: come inviarli

Ma come inviare reclamo a Coop voce? Niente di più semplice, si dovrà inviare il reclamo scritto a Coop Italia. Come abbiamo visto il primo step è chiamare l’assistenza clienti al 188, il numero principale per tutto ciò che riguarda la segnalazione di problemi. Il modo migliore per fare avere il proprio reclamo a Coop Voce comunque consiste nello scrivere un reclamo scritto che dovrà essere inviato a COOP Italia – Servizio Clienti, Via del Lavoro 6 – 8, 40043, Casalecchio di Reno (BO).

Si potrà anche inviare un fax al numero 800 510 511 oppure una email a comunicazioni@CoopVoce.it. Insomma, abbiamo diverse modalità a disposizione per contattare l’assistenza Coopvoce e inviare il reclamo, dovremo solo scegliere quella per noi più congeniale. CoopVoce cerca di rendere le modalità di invio reclamo più semplice possibile proprio per venire incontro alle sue esigenze.

Reclami Coopvoce: come compilarli

Una volta visto come fare inviare reclamo Coopvoce non resta che capire come compilarli soffermandoci sugli elementi fondamentali che dovranno essere sempre presenti nella segnalazione.

All’interno del modulo reclamo, che possiamo scaricare in qualsiasi momento dal sito ufficiale dell’azienda, dovremo andare a inserire alcuni dati come il numero di telefono CoopVoce, i dati dell’intestatario, l’oggetto della contestazione e i dati temporali di riferimento degli eventi.

Sarà anche essenziale controllare di aver inserito tutti i dati in modo preciso così da evitare problemi in futuro e velocizzare la presa in carico del reclamo.

Reclami Coopvoce: i tempi di risposta

Come già accennato una volta inviati i reclami Coopvoce l’azienda dovrà rispettare dei tempi ben precisi per ricevere una risposta. Coop Italia si impegna sempre a rispondere ai problemi dei clienti in breve tempo, ovvero 30 giorni solari dopo la ricezione del reclamo.

In caso di difficoltà o complicazioni nella richiesta, Coop Italia si impegna a tenere aggiornato il cliente sui tempi di risposta. Si potrà comunque chiamare in qualsiasi momento il numero 188 per ottenere informazioni sullo stato del reclamo.

Come avere un rimborso con Coopvoce

Abbiamo a disposizione diverse possibilità per effettuare la richiesta di rimborso a Coopvoce. Con questa azienda potremo avanzare la richiesta di rimborso qualora fosse stata effettuata la portabilità del numero da Coopvoce verso un altro gestore, se si vuole disdire la linea telefonica oppure in caso di SIM scaduta.

Una volta formalizzata la richiesta di cessazione dell’offerta attiva si potrà procedere anche all’annullamento del contratto. Il rimborso invece verrà versato in buoni spesa, contanti o tramite il trasferimento del credito su un’altra utenza CoopVoce. A questo proposito i clienti hanno a disposizione un modulo denominato “richiesta di cessazione servizio CoopVoce” in cui bisognerà inserire tutti i dati dell’intestatario così da identificare la propria utenza.

Anche in questo caso il 188 sarà a completa disposizione per fornire informazioni e fugare eventuali dubbi sulla compilazione del modulo. Insomma, dopo la segnalazione al 188 e l’invio scritto, i reclami Coopvoce dovranno per forza essere gestiti dall’azienda che avrà tutto l’interesse a fidelizzare il cliente.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag