Quanti tipi di sim esistono

In Internet e telefonia
Tipi di Sim

Al giorno d’oggi possiamo scegliere tra diversi tipi di Sim a seconda delle nostre esigenze. Negli ultimi tempi nel settore della telefonia mobile tutti abbiamo avuto modo di sperimentare le schede Sim. Sim sta per Subscriber Identify Module, un sistema che si interfaccia con il gestore telefonico consentendo così l’autenticazione del cliente.

Abbiamo diversi tipi di Sim telefoniche, come vedremo, ma possiamo già dire che la Sim si collega al proprio gestore telefonico e consente di rilevare uno o più numeri telefonici. Abbiamo diversi tipi di schede Sim, si pensi a quelle per telefonia, alle Sim dati o alle Sim dati più telefonia. Nei prossimi paragrafi faremo una panoramica completa dei diversi tipi di Sim con relativi formati.

Quanti tipi di Sim esistono

Attualmente in Italia ci sono cinque formati diversi: Sim, mini Sim, nano Sim, micro Sim e embedded Sim. Indipendentemente dai tipi di Sim ognuna è identificata in modo univoco da un codice detto ICCID composto da 19 cifre di cui le prime 6 identificano proprio il proprietario di quella data Sim.

I tipi di Sim telefoniche si sono chiaramente evoluti con il passare degli anni. Ad esempio il formato Sim è quello di dimensioni 85,60 x 53,98 mm e non viene più richiesto in quanto era utilizzato ormai più di vent’anni fa. Ultimamente invece tra i tipi di Sim disponibili è molto utilizzato il formato mini Sim con dimensioni 25 x 15 mm.

Con l’avvento della Apple poi si è assistito all’ingresso sul mercato del formato micro Sim con dimensioni 15 x 12 mm. Nel 2012 poi Apple ha adottato il formato cosiddetto nano Sim con dimensioni 12,30 x 8,80 mm e con uno spessore inferiore di 0,09 mm rispetto a tutti gli altri formati. Infine tra i tipi di schede Sim l’ultimo in ordine cronologico è quello della embedded Sim con dimensioni 6 x 5 mm e integrata all’interno del dispositivo (e quindi non rimovibile).

Con il passare degli anni dunque abbiamo visto diversi tipi di Sim rimpicciolirsi per dimensioni. Il fatto che ci siano diversi tipi di Sim significa che i consumatori finali non possano utilizzare terminali diversi con la stessa scheda Sim.

Tipi di schede Sim: cosa sapere

Proprio per ovviare al problema dei diversi** tipi di Sim** diversi con formati differenti negli ultimi tempi sono entrati in commercio gli adattatori. Si tratta di dispositivi che consentono di aumentare le dimensioni del formato della scheda Sim utilizzata. In questo modo potremo far trasformare una micro Sim in una mini Sim.

Se vogliamo invece fare il passaggio inverso, ovvero da mini a micro Sim, allora dovremo tagliare la Sim oppure sostituirla a pagamento al costo di 10 euro. Purtroppo anche con un adattatore non potremo utilizzare nano Sim in quanto è un formato differente sia per dimensioni che per spessore. Come dice il nome stesso di embedded Sim invece, questa tipologia di Sim prevede che la scheda sia collegata a un dispositivo specifico.

Tipi di schede Sim: le eSim

Sin qui abbiamo elencato i tipi di Sim più diffusi ma finora abbiamo sempre fatto riferimento a Sim fisiche. Negli ultimi tempi sono diventate realtà anche le cosiddette eSim. Si tratta di schede Sim “virtuali” che non si inseriscono all’interno di un dispositivo in quanto sono già integrate. Inoltre anche l’attivazione delle eSim (embedded) è completamente virtuale e avviene semplicemente scansionando il QR code sulla confezione. Di conseguenza per utilizzo la eSim non differisce in alcun modo dalle altre schede Sim, dovremo solo accertarci he lo smartphone sia compatibile. Inoltre con una eSim potremo eseguire in autonomia delle modifiche al profilo Sim e quindi cambiare piano a distanza e senza dover sostituire fisicamente la carta.

Tipi di schede Sim: a cosa fare attenzione

Il formato dei diversi tipi di schede Sim è sicuramente un fattore del quale dobbiamo tener conto se non vogliamo trovarci di fronte a brutte sorprese. In particolare quando utilizziamo le forbici dobbiamo fare molta attenzione e quindi il consiglio è quello di fare riferimento al punto vendita più vicino del nostro gestore.

Basterà pagare 10 euro per farsi consegnare una nuova Sim del formato adatto al nostro smartphone senza inutili perdite di tempo o rischi di danneggiare scheda e cellulare. Abbiamo poi anche le schede Sim dati, delle schede dedicate unicamente alla navigazione in internet. La Sim dati potrà essere abilitata anche al traffico voce ma, in questi casi, quasi sempre le tariffe per le chiamate sono a consumo.

Infine abbiamo anche le schede Sim per antifurto che sono l’ideale per migliorare la sicurezza nel proprio domicilio. I moderni sistemi di gestione antifurto infatti utilizzano una scheda Sim per dialogare e mandare messaggi in caso di intrusione. Concludiamo poi la panoramica dei diversi tipi di Sim ricordando che le Sim card possono essere utilizzate anche per la connessione satellitare con telefoni satellitari che uniscono GSM e tecnologia satellitare.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag