L'interruttore temporizzato può aiutare a risparmiare sulla bolletta?

L'interruttore temporizzato può aiutare a risparmiare sulla bolletta?

Uno dei dispositivi che vengono ad oggi maggiormente più utilizzati all'interno degli impianti di tipo elettrico, sia nel caso di quelli civili che si avvalgono dei contatori di tipo monofase sia di quelli invece di tipo industriale che usano solitamente invece interruttori e contatori trifase, è senza dubbio l’interruttore, il quale po' essere sia di tipo classico sia l’interruttore temporizzato, ovvero uno speciale dispositivo che si può ritrovare anche nel campo dell'elettronica, la cui principale e sostanziale differenza risiede a livello della tensione di alimentazione. L’interruttore di tipo classico entra in funzione mediante degli speciali pulsanti elettrici, i quali sostituiscono con l’utilizzo di un solo e specifico dispositivo, quelli che sono i derivatori della propria casa e gli invertitori. Il funzionamento non degli interruttori temporizzati bensì di quelli classici avviene mediante un circuito interno che può essere di tipo elettrico o elettromagnetico che viene scelto quando si ha il bisogno o l’esigenza di comandare uno specifico dispositivo di illuminazione che può includere vari punti luce, e i vantaggi derivanti dal suo utilizzo sono numerosi. Il primo vantaggio riguarda la semplicità e praticità di installazione, dal momento che qualora deciderai di usare un apposito relais potrai risparmiare anche numerosi metri per quanto riguarda il cavo elettrico e inoltre, avendo a disposizione varie postazioni di comando, potrai azionare un solo dispositivo se desidererai o vari, senza le necessità di dover obbligatoriamente collegare un singolo punto luce all’altro (operazione che invece veniva richiesta quando si utilizzavano i derivatori e gli invertitori in passato). L’interruttore luce a tempo, anche chiamato interruttore temporizzato, consente a coloro che lo utilizzano, di avere la possibilità di impostare un tempo limite relativamente allo spegnimento delle luci: dopo un tot tempo che potrai stabilire tu in base alle tue necessità, l’interruttore luce a tempo entrerà in funzione e quindi avrai la possibilità di accedere a un grande vantaggio, quello dello spegnimento delle luci in automatico, quindi senza che si debba fare tale operazione manualmente. In tal modo, grazie a questi moderni interruttori temporizzati, avrai la possibilità di risparmiare e anche molto sulla bolletta della luce e, inoltre, farai un favore anche all’ambiente riducendo il surriscaldamento globale derivato anche dalla continua presenza delle luci accese nei locali senza tuttavia che vi sia una reale necessità per quanto riguarda l’illuminazione degli stessi. Questo è uno dei grandi vantaggi dell’interruttore con temporizzatore: risparmio unito alla possibilità di fare del bene all’ambiente riducendo la possibilità di surriscaldamento globale.

L’interruttore temporizzato quindi come funziona, e quali sono i suoi vantaggi?

L’interruttore temporizzato, conosciuto anche come interruttore luce a tempo, è uno speciale, moderno e funzionale dispositivo di tipo elettrico, elettronico, meccanico o elettromeccanico che ha la funzione di aprire e chiudere i contatti relativamente al circuito che si vuole avere la possibilità di comandare, stabilendo quando deve entrare in funzione e quando invece si deve interrompere come funzione, e quindi bloccare, a seconda di quelle che sono le proprie esigenze. Grazie a uno speciale elettromagnete l’interruttore con temporizzazione, viene azionato al fine di poter per comandare apparecchi e dispositivi di varia tipologia. Sempre parlando di interruttore temporizzato, per poter capire in modo semplice come funziona e quali sono i vantaggi derivanti dal suo utilizzo, pensiamo a uno speciale dispositivo in grado di entrare in funzione non istantaneamente bensì con un piccolo ritardo dal momento in cui avviene il passaggio della corrente: per riuscire ad ottenere tempistiche diverse per quanto riguarda la diseccitazione, i quali sono comunque sempre limitati all’arco di pochi secondi, quello che bisogna fare è collegare alla bobina un apposito condensatore, il quale nel momento in cui avviene il passaggio della corrente elettrica si carica continuando ad alimentare l’interruttore temporizzato, anche dopo che avviene la interruzione per quanto riguarda la alimentazione. L’interruttore temporizzato, come abbiamo potuto capire, presenta numerosi vantaggi, e coloro che lo utilizzano si reputano altamente soddisfatti, consigliando tale tipologia di interruttore a chi è alla ricerca di un moderno e pratico dispositivo. Tra i principali vantaggi dell’interruttore con temporizzazione troviamo il risparmio in termini di spazio e lavoro, dal momento che presenta dimensioni limitate e anche il lavoro di installazione è molto semplice. Inoltre tale interruttore è molto vantaggioso in vaso di impianto elettrici di tipo industriale, dal momento che garantisce unna completa affidabilità in termini di utilizzo, sicurezza e anche un interessante risparmio sulla bolletta. Inoltre dobbiamo segnalare come la programmazione avvenga in tempi molto rapidi e anche eventuali cambi di programmazione possono essere gestiti internamente senza difficoltà.

Se sei curioso di saperne di più sull’interruttore con temporizzatore, non esitare a contattare i principali esperti del settore, i quali saranno a tua disposizione e potranno fornirti tutte le informazioni in merito a ciò che desideri: potrai trovare una risposta a tutte le tue domande e potrai, grazie alla consulenza degli esperti, quale tipo di interruttore fa per te!

Arianna Bessone

Arianna Bessone