VUOI CONOSCERE IL RISPARMIO?

BLOG

ACCENDI LA TARIFFA GIUSTA

La prima casa non si scorda mai

La prima casa non si scorda mai

16 April, 2018

Andare in una nuova città per studiare, iniziare una convivenza, lasciare una casa in affitto per aprire un mutuo: sono tutte situazioni che hanno al centro...una casa. Non una casa qualunque, ma la prima! Quella da cui inizia l’avventura di una nuova vita, con abitudini diverse e purtroppo anche costi diversi. Spesso il primo problema di chi ha a che fare con una nuova casa sono i costi improvvisi e tutti concentrati nel primo periodo. I mobili, le riparazioni, le ristrutturazioni, gli allacciamenti luce e gas, offerte che sembrano allettanti, ma di cui si teme che la fregatura sia sempre dietro l’angolo.

Anche solo scegliere e trovare una casa sembra un’impresa, alle volte! Motivo per cui è necessario partire con ordine e iniziare a pensare alla costruzione del proprio nido un passo alla volta, così da non stressarsi e vivere male un’esperienza che invece si dovrebbe ricordare con emozione per tutta la vita.

Muovere i primi passi

Prima ancora di scegliere i mobili bisogna anzitutto mettere in conto dei lavori di ristrutturazione, che alla lunga possono far risparmiare sui costi di manutenzione della casa stessa. Controllare l’impianto elettrico e le tubature servono ai proprietari di casa, per la loro sicurezza, e anche ai tecnici che verranno chiamati quando sarà ora di installare i risultati di ore e ore di ricerca delle migliori tariffe luce e gas offerte dagli erogatori presenti sul mercato libero. Per non parlare dell’acqua corrente e dei contratti di telefonia e internet. Per molti avere il wi-fi è più importante addirittura di possedere un microonde, questione di priorità! Ogni scelta è fondamentale, non preoccuparti però se nei primi mesi ti senti sperso e non riesci a goderti appieno la tua casa, per un periodo dovrai pensare solo alle varie problematiche e non alla bellezza di goderti una casa costruita come vuoi tu, in cui sentirti davvero te stesso.

Le prime soddisfazioni

Dopo la connessione, dopo l’allacciamento luce gas, offerte a non finire di qualsiasi genere, dopo aver sistemato come si deve la casa, arriviamo al punto cruciale: arredarla. Abbiamo chiesto ad alcuni esperti in design di arredamenti quali sono i migliori accorgimenti per arredare la propria casa al meglio e tutti hanno concordato circa il non prendere spunto dalle riviste, ma di cercare il proprio stile. Un colore preferito o un tipo particolare di mobili sono un’ottima base da cui partire per cercare l’elemento d’arredamento perfetto.

 Infine, per ogni stanza bisogna decidere il mobile centrale, il protagonista, che non deve necessariamente essere il più grosso o quello più funzionale. Può essere anche una sedia di design, particolarmente bella. Dopo aver scelto il mobile, si costruisce l’intera stanza attorno ad esso, scegliendo gli altri mobili in funzione. Così è molto più semplice, perché l’attenzione e la ricerca si focalizza su un unico oggetto anziché sulla moltitudine. Così facendo, anche lo stile personale esce più facilmente.

Non far mancare i piccoli dettagli, sono quelli che danno più soddisfazione. Un vaso di fiori, un poster, una cornice con una foto sono tutti oggetti preziosi, che si caricheranno di ricordi e rallegrano l’ambiente domestico. In fondo, la prima casa non si scorda mai.

 

Scopri le migliori tariffe Luce

Condividi:

Arianna Bessone

Arianna Bessone

Top