Quando arriva la bolletta di conguaglio Eon?

In Luce e gas
bolletta di conguaglio Eon

Eon Energia è un operatore energetico a capitale privato che opera a livello internazionale e anche in Italia. Nel nostro Paese Eon Energia è presente nel mercato libero ed è specializzato nella vendita di tariffe gas e luce e in soluzioni energetiche nella generazione di energia proveniente da fonti rinnovabili. Se qualcuno dovesse avere problemi con Eon Energia potrà chiamare in qualsiasi momento il Numero Verde Eon all’800 999 777 attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, domeniche e festivi inclusi. La bolletta di conguaglio Eon è una bolletta molto temuta dai consumatori. Quando stipuliamo un contratto di fornitura di energia elettrica dobbiamo sapere che periodicamente riceveremo la bolletta Eon gas conguaglio. Cosa vuol dire? Si tratta di un calcolo che viene effettuato esclusivamente in base ai consumi effettivi e non stimati.

Cos'è il conguaglio delle bollette Eon gas

Quando arriva bolletta di conguaglio Eon molti si fanno prendere dal panico ma si tratta di un errore in quanto si tratta di qualcosa di del tutto normale. In realtà quando si parla di conguaglio si tratta semplicemente di un allineamento dei costi stimati a quelli reali. E’ infatti il fornitore che deve rilevare i consumi anche se, nel caso del gas, sono gli utenti che possono eseguire l’autolettura e inviare i loro dati al fornitore così da ricevere bollette basate sulla base di dati reali. Con il termine conguaglio intendiamo in sostanza l’allineamento tra consumi stimati e reali. Con il conguaglio i fornitori procedono dunque nel regolarizzare situazioni di incertezza. Per conguaglio intendiamo una bolletta che viene calcolata sulla base di consumi effettivi, ovvero su consumi letti direttamente dal contatore a cui vengono aggiunti i costi dell’energia non fatturati nelle bollette precedenti. La bolletta di conguaglio va a chiudere l’annualità e riporta solo i consumi effettivi del cliente grazie ai dati che arrivano dal contatore gas e luce.

Bolletta di conguaglio Eon: che cosa sapere

Parlando della bolletta di conguaglio Eon è possibile che abbia un importo molto maggiore rispetto alle altre bollette, questo nel caso in cui i consumi effettivi dovessero risultare superiori rispetto a quelli stimati. Anche per questo possiamo parlare di conguaglio luce o gas anche se riguarda soprattutto il gas in quanto molti dei contatori luce moderni sono dotati di telelettura, cosa che consente ai fornitori di prendere i consumi reali. In mancanza dei dati dei consumi rilevati dai contatori le bollette luce e gas verranno sempre calcolate in funzione dei consumi stimati. I consumi stimati sono quasi sempre inferiori ai consumi reali e il conguaglio è quell’importo che siamo tenuti a corrispondere per andare a pareggiare il debito che abbiamo con il fornitore. Ma la bolletta di conguaglio Eon come viene calcolata? In base all’importo totale dovuto e a quanto abbiamo già pagato nelle precedenti bollette.

Bolletta di conguaglio Eon: le cause

Ma quali sono le cause della bolletta di conguaglio Eon? Le cause principali sono il mancato invio dell’autolettura, una scarsa efficienza energetica dell’abitazione oppure l’aver attivato un’offerta con tariffe che si rilevano inadeguate alle abitudini di consumo del cliente. Quando si riceve la bolletta di conguaglio Eon, in caso di importo considerato troppo elevato, il cliente potrà richiedere senza problemi una rateizzazione delle bollette di conguaglio così da pagare le fatture a rate nei mesi successivi alla ricezione. La Legge di Stabilità 2018 ha introdotto, a partire dal 1° marzo 2018, lo stop ai maxi conguagli. Questo significa che i fornitori di luce, gas e acqua non potranno richiedere conguagli per consumi che sono avvenuti più di 24 mesi prima. Inoltre la norma vale per ogni componente della bolletta, sia quelle variabili che fisse. In caso dovesse capitare di ricevere una bolletta di conguaglio Eon non bisognerà perdere la pazienza in quanto si tratta di qualcosa di normale che potremo evitare inviando l’autolettura.

Quando arriva bolletta di conguaglio Eon

La bolletta di conguaglio è il confronto tra quantità che viene effettivamente consumata e quella che era stata fatturata e pagata in precedenza sulla base esclusivamente di consumi stimati. Parlando di bolletta di conguaglio Eon dobbiamo quindi dire che può arrivare in corso di contratto oppure alla fine del contratto di fornitura. Nel secondo caso parliamo di “fattura di chiusura”. Inoltre la bolletta di conguaglio Eon può essere anche positiva nel caso in cui il cliente dovesse aver pagato più di quanto consumato. Il consiglio per evitare le bollette di conguaglio è quello di fare l’autolettura. Nella prima pagina della bolletta Eon troveremo la finestra autolettura, ovvero il periodo durante il quale potremo effettuare l’autolettura. Questa lettura sarà valida anche ai fini della fatturazione e per il conguaglio dei consumi. E’ quindi importante riguardo la bolletta di conguaglio Eon non perdere il momento giusto per farla. Per non dimenticare di fare l’autolettura è possibile attivare un servizio di notifica via mail o SMS per informare dell’apertura della finestra. L’autolettura è un servizio completamente gratuito che si potrà attivare nell’Area Riservata oppure chiamando al Servizio clienti o presso gli sportelli territoriali.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag