Tutte le info sul codice PDR Eni

In Luce e gas
codice PDR Eni

Uno dei dati che servono sempre quando si parla di bollette e forniture energetiche gas è il codice Pdr Eni. Il codice Pdr indica il punto di riconsegna, ovvero un codice che serve per individuare con estrema precisione il punto geografico sul territorio nazionale dove il gas viene prelevato dall’utente finale. Questo codice Pdr Eni identifica in modo univoco l’utenza del gas metano ed è richiesto in fase di attivazione di un contratto di fornitura oppure, ad esempio, in caso di cambio di intestatario.

Il codice Pdr bolletta Eni gas si trova tranquillamente in bolletta e deve essere visto come un numero che identifica univocamente un’utenza gas proprio come fa il codice fiscale con un privato. Questo significa che se dovessimo cambiare fornitore gas o dovessimo fare un subentro il codice Pdr resterà sempre lo stesso. Viceversa passando da un fornitore all’altro cambierà il codice cliente.

Codice Pdr Eni dove si trova

Il codice Pdr Eni potrebbe essere richiesto da parte degli operatori per la gestione e presa in carico di tutta una serie di operazioni. Il codice Pdr Eni si trova nella prima pagina della bolletta tra le informazioni generali di fornitura (o nei dati tecnici). Qualora però si fossero smarrite le bollette potremo comunque recuperare senza problemi il codice Pdr Eni online oppure andando a verificare il numero matricola del contatore e poi chiamando il servizio clienti.

Chi invece dispone di un contatore di nuova generazione elettronico potrà trovare facilmente il codice Pdr Eni direttamente all’interno del display. Stiamo parlando di un codice di 14 caratteri che non cambia con il cambio di fornitore e indica una posizione geografica e non una relazione contrattuale con un fornitore. Anche il codice cliente serve a identificare una fornitura e potrà essere richiesto dal fornitore per completare diverse operazioni. Ma che cosa indica esattamente il codice Pdr Eni?

Codice Pdr Eni: che cosa indica

Dopo che abbiamo chiarito che cos’è il codice Pdr Eni cerchiamo di capire esattamente che cosa indica. Innanzitutto sottolineiamo, come già detto, che il codice Pdr Eni è composto da 14 caratteri che contengono tutte le informazioni sulla nazionalità del punto di riconsegna e l’identità del distributore e dell’utenza. Da non confondere assolutamente con il codice cliente o con la matricola del contatore, il codice Pdr Eni è essenziale per eseguire tutta una serie di operazioni sulla fornitura o sul contatore. Andando nel dettaglio il codice Pdr Eni dovrà essere comunicato per attivare il contatore, per cambiare il fornitore gas o per riattivare con un subentro un’utenza che era stata già disattivata in caso di voltura.

Sarà anche essenziale conoscere quale sia il codice Pdr Eni per richiedere servizi di manutenzione ordinaria e straordinaria oppure per la cessazione definitiva dell’utenza o per inoltrare una richiesta di variazione anagrafica e fruire di bonus sociali sulla bolletta. Il codice Pdr presenta un formato standard in tutta Europa e contiene tutte le informazioni relative al distributore e all’utenza. Nello specifico le prime quattro cifre del codice Pdr Eni iniziali identificano l’azienda di distributore gas, le altre dieci invece corrispondono al codice numerico dell’utenza. Ricordiamo anche che il codice Pdr Eni viene assegnato direttamente dal distributore locale dopo l’allacciamento gas con l’installazione del contatore.

Codice Pdr Eni: come trovarlo senza bolletta

Come abbiamo detto in alcuni casi è essenziale avere a disposizione il codice Pdr Eni che è fondamentale per l’allacciamento gas e anche per formalizzare il passaggio ad altri fornitore. Abbiamo visto quanto il codice Pdr Eni sia essenziale, ma come possiamo fare ad averlo se non riusciamo a trovare una bolletta? Una volta smarrito il codice Pdr Eni se siamo sprovvisti di bollette pregresse non abbiamo altra scelta che trovarlo contattando il distributore locale.

Per sapere quale sia il nostro distributore locale dovremo procedere con una verifica mediante il sito ARERA alla voce Distributori andando a inserire la propria regione. Il distributore locale ci aiuterà subito a risalire al codice PDR ma avrà bisogno di conoscere il domicilio della fornitura e il numero di matricola del contatore. Il codice di matricola del contatore potremo recuperarlo andando nell’area di posizionamento del contatore e trascrivendo il codice numero che identifica la matricola dell’apparecchio tramite il quale il distributore può rilevare i consumi dell’utenza. Possiamo anche inviare una richiesta scritta per poi ricevere in breve tempo un fax con il codice Pdr Eni.

Il codice Pdr Eni è assolutamente indispensabile per eseguire tutte le operazioni di fornitura gas in quanto, lo ricordiamo ancora una volta, indica la posizione geografica esatta del contatore gas di un utente. Il codice Pdr Eni viene assegnato nel momento stesso in cui viene allacciato il gas alla tubazione che collega la casa alla rete nazionale. Se l’utenza è attiva il contatore e il codice dovranno essere associati all’intestatario del contratto e il numero resterà sempre associato a quell’abitazione specifica anche qualora dovessimo traslocare.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag