Come leggere contatore Enel: consumi e potenza

In Luce e gas

Sapere come leggere contatore Enel non è complesso ma bisogna seguire talune indicazioni al fine di essere certi di effettuare tutte le operazioni in maniera corretta. Un tempo c’erano solo i contatori di tipo manuale e analogico, mentre ora esistono i contatori elettronici, e seppur la modalità di lettura sia anche con essi non complessa, nel caso in cui siano stati installati da poco tali contatori nel vostro palazzo o nella vostra abitazione, è importante sapere come leggere contatore Enel in maniera corretta e veloce, così da semplificare e velocizzare le operazioni.

Nuovo contatore Enel come si legge

Nel nuovo contatore di tipo elettronico si può notare un display, e alla destra di esso è presente un pulsante di lettura, cliccando il quale si ha la possibilità, se si desidera, di conoscere la potenza istantaneae analizzare i consumi. Seguendo le istruzioni sapere come leggere contatore Enel non è difficile, ma bisogna anche conoscere bene a cosa appartengono i simboli che appaiono sul display, in modo da sapere a cosa associarli e a cosa corrispondono. Innanzitutto è fondamentale, prima di procedere con la lettura del contatore, verificare che esso funzioni in maniera corretta. Intanto bisogna guardare il display e basso a sinistra e si deve vedere L1, e allora vuol dire che tutto funziona in maniera corretta. Nel caso invece in cui si vedesse un triangolo vuol dire che ci sono dei problemi relativamente alla corrente di casa e in tal caso bisognerà contattare Enel. Se tutto funziona in maniera corretta e la corrente c’è bisogna premere sul pulsante presente sulla destra del display in modo da riuscire a visionare le specifiche pagine del contatore, e cliccando sul pulsante di lettura si vedrà la scritta Numero cliente, seguita da un codice: esso identifica la propria utenza ed è molto importante conoscerlo e annotarselo, così da poterlo comunicare prontamente in caso di problemi.

Come leggere il consumo del contatore Enel: i passaggi

Se si prosegue a esercitare pressione sul pulsante arancione che si trova accanto al display ciò che si visionerà sarà la tariffa presente, ed è molto importante conoscere sia i simboli sia le sigle che vengono adottate da Enel, in modo da riuscire a fare in maniera corretta la lettura. Nel caso in cui si visionasse la dicitura T3, ciò corrisponderà a una tariffa fissa, mentre qualora si alternasse tale sigla a T2 ciò indicherà che vi è la tariffa bioraria. Inoltre si potranno visualizzare altre sigle, come F1, F2, F3, le quali si riferiscono a tre differenti fasce orarie: la prima fascia va dalle 8,00 alle 19 di tutti i giorni feriali tranne il sabato, la seconda dalle 7,00 alle 8,00 e dalla 19,00 alle 23,00 dei giorni feriali tranne il sabato e la terza dalle 00,00 alle 7 e dalle 23 alle 24 incluse le domeniche e i festivi. Quando si leggono tali fasce si vedranno anche dei numeri che sono presenti associati a esse, i quali corrispondo ai consumi che vengono registrati in tali fasce orarie.

Se si prosegue a analizzare il contatore, cosa si legge?

Se desideri saperne di più relativamente a come leggere la potenza del contatore Enel, se prosegui a esercitare pressione sul pulsante arancione potrai vedere quali indicazioni quella relativa alla potenza istantanea assorbita, con l’indicazione dei consumi. Solitamente tale indicazione tiene conto per l’appunto dei dati del contatore, e quest’ultimo si aggiorna ogni 2 minuti, ma tale funzione rappresenta senz’altro uno strumento utile e vantaggioso al fine di poter sapere la quantità di energia che è assorbita. Inoltre bisogna sapere che, nel caso in cui si fosse interessati alla misurazione istantanea del consumo nella propria casa, in commercio si possono trovare degli utili apparecchi wireless che consentono di ottenere tali dai. Tale dispositivo è molto d’auto relativamente a come leggere contatore Enel, dal momento che registra i consumi istantanei della casa e si occupa di avvisare l’utente nel caso in cui si registrino dei consumi eccessivi, in modo da poterli abbassare. Inoltre, tale strumento risulta molto utile in merito a come leggere il consumo del contatore Enel in quanto registra i dati di consumo e permette all’utente di scaricarli sul proprio computer, così da poter disporre di una panoramica e poter così confrontare i dati di consumo tra differenti periodi più o meno ampi come giorni, settimane o mesi.

Come leggere la potenza del contatore Enel?

Proseguendo a cliccare sul pulsante si troverà l’indicazione relativa alla Lettura – Potenza, e da tale sezione si avrà la possibilità di visionare i consumi relativi al momento attuale, e sarà importante porre l’attenzione ai simboli e alle sigle. Le prime cifre che appariranno accanto a A1, A2, A3 saranno relative al consumo di KWh dall’ultima bolletta al momento attuale, mentre proseguendo a premere sul pulsante di lettura si visioneranno altri numeri accanto a A1, A2, A3 ed essi saranno relativi al consumo reale del mese antecedente.

Sapere il nuovo contatore Enel come si legge è importante, dal momento che pian piano i vecchi contatori saranno sostituiti dai nuovi, e quindi sapersi orientare tra sigle e cifre consentirà di accedere a interessanti vantaggi per eseguire in autonomia talune operazioni. In caso di dubbi su come leggere contatore Enel puoi contattare Enel per domande e chiarimenti.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag