Consumo energia elettrica Italia: quant'è in media

In Luce e gas
Consumo energia elettrica Italia

A quanto ammonta il consumo energia elettrica Italia? Saperlo è interessante per diversi motivi, banalmente anche solo per confrontare questo dato con i propri consumi e capire se forse non stiamo consumando troppo. Il costo della bolletta di una famiglia media dipende chiaramente soprattutto dai consumi anche se non è semplice effettuare un calcolo preciso in quanto ci sono molte variabili da considerare. Soprattutto di questi tempi la bolletta dell’energia elettrica è diventata una spesa molto importante e gli aumenti sono dietro l’angolo. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire quanta energia elettrica consuma l’Italia e che fattori considerare per calcolare il consumo medio di una famiglia italiana.

Consumo energia elettrica Italia: cosa sapere

Per capire il consumo energia elettrica Italia per una famiglia media dobbiamo per prima cosa considerare il numero di persone che compongono il nucleo familiare. Altri fattori che influenzano direttamente il consumo italiano energia elettrica sono il numero di elettrodomestici presenti, la tipologia degli elettrodomestici, le caratteristiche della casa e le abitudini personali di consumo degli occupanti.

Chiaramente queste sono solo indicazioni di massima in quanto una famiglia composta da cinque persone potrebbe anche avere un consumo giornaliero energia elettrica Italia inferiore rispetto a una famiglia di tre persone che però tiene le luci sempre accese. Insomma, le variabili da considerare sono davvero tante ma possiamo comunque fare riferimento ai dati relativi al consumo energia elettrica Italia per trarre delle indicazioni utili. Spesso comunque basta davvero poco per abbattere i consumi senza per questo dover cambiare il proprio stile di vita.

Quanta energia elettrica consuma l’Italia?

Per farci un’idea precisa del consumo energia elettrica Italia dobbiamo considerare il consumo pro capite. Sulla base dei dati del 2020, ad esempio, ogni italiano consuma all’incirca 4554 kWh all’anno. Solo per dare qualche elemento in più negli Stati Uniti il consumo medio pro capite è di 12.235 kWh contro una media globale di 3316 kWh. Questi dati comunque sono solamente teorici e ciascuno di noi può ancora risparmiare energia mettendo in atto alcune buone pratiche. Se invece consideriamo il consumo italiano energia elettrica relativamente solo alle utenze domestiche ogni italiano ha avuto un fabbisogno di 1114 kWh con il Friuli a far registrare il consumo elettrico pro capite maggiore e la Sardegna il fabbisogno più alto per abitante per uso domestico.

Consumo giornaliero energia elettrica Italia

L’Italia nel 2020 ha avuto consumi per circa 312731 GWh di energia elettrica. Si tratta in questo caso del consumo nazionale lordo e va a indicare l’energia elettrica di cui ha bisogno l’Italia per il funzionamento di impianti o mezzi con energia elettrica. Per calcolare questo dato si sommano i valori indicati ai morsetti dei generatori elettrici di ogni singolo impianto di produzione e si aggiunge il saldo degli scambi con i paesi esteri. Il consumo nazionale netto, ovvero la richiesta nazionale di energia elettrica, nel 2020 è stata di 301180 GWh. Se invece ci dovesse interessare considerare la potenza richiesta, l’Italia necessita mediamente di 38,1 GW di potenza elettrica lorda istantanea.

Secondo i dati Arera nel 2019, quindi prima del Covid, in Italia si pagava una media di 24,21 centesimi per kWh nel mercato libero. Secondo l’Arera una famiglia media ha una potenza impegnata di 3 kW e consuma circa 2700 kWh all’anno. Un condizionatore ad esempio avrebbe un peso di circa il 15% nel consumo medio seguito dallo scaldabagno elettrico che potrebbe arrivare a consumare anche 2000 kWh all’anno.

Come abbattere il consumo energia elettrica Italia

Anche se l’Italia non è un paese che consuma molta elettricità rispetto ad altri paesi europei è comunque possibile cercare di abbattere i consumi nell’ottica del risparmio energetico. Oltre a scegliere il fornitore che ci fa le tariffe più vantaggiose per le nostre esigenze dovremo infatti compiere delle scelte individuali anche volte a limitare l’impatto sull’ambiente. Un esempio di alcune azioni che vanno in questa direzione e possono abbattere il consumo energia elettrica Italia è lo staccare la spina dei dispositivi elettronici quando non li utilizziamo. Possiamo anche rendere la casa efficiente scegliendo solo ed esclusivamente elettrodomestici di classe energetica A ed evitare le dispersioni di energia.

Questi accorgimenti consentono di favorire il benessere del pianeta ma anche di abbattere la bolletta a fine mese. Se vogliamo concretamente ridurre il consumo energia elettrica Italia dovremmo anche prendere l’abitudine di caricare al massimo lavatrice e lavastoviglie, ricordarci di spegnere le luci nelle stanze non utilizzate e sfruttare la luce solare il più possibile. Anche solo spegnendo gli elettrodomestici in stand-by togliendo la spina potremo risparmiare cifre importanti in bolletta e ridurre ulteriormente i consumi,

Le recenti vicissitudini geopolitiche dovute alla guerra in Ucraina rendono ancora più importante contenere il consumo energia elettrica Italia anche in vista di ulteriori probabili rialzi. Da qui la necessità di rivedere i propri stili di vita magari prendendo l’abitudine di abbassare la temperatura del climatizzatore in inverno e aumentarla nei mesi più caldi.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag