Come si invia il modulo per il diritto di ripensamento Iren mercato

In Luce e gas
diritto di ripensamento Iren mercato

Dopo che abbiamo sottoscritto un contratto energetico con un fornitore come Iren possiamo fruire del diritto di ripensamento Iren mercato. Ai sensi dell’art. 52 e ss. Del D.Lgs. 206/05 è possibile comunicare ad Iren la propria decisione di voler annullare il contratto per la fornitura di energia elettrica o gas concluso fuori da negozi o uffici Iren o a distanza, e quindi online o via telefonica. La lettera per esercitare diritto di ripensamento Iren mercato dovrà essere recapitata nel termine di 14 giorni dalla sottoscrizione della proposta commerciale.

Si tratta dell’unica possibilità che il consumatore ha di evitare di pagare delle penali. Se si vuole procedere con l’esercizio diritto di ripensamento Iren non si dovrà specificare la motivazione alla base della decisione assunta. Nei prossimi paragrafi vedremo come si invia un diritto di ripensamento a Ireno sì da annullare il contratto senza penali.

Modulo diritto di ripensamento Iren: cosa sapere

Se abbiamo sottoscritto un contratto di fornitura luce e gas e ci siamo accorti che un’altra offerta risulta decisamente migliore per le nostre esigenze allora possiamo esercitare il diritto di ripensamento Iren mercato entro 14 giorni senza dover dare spiegazioni di alcun tipo e, soprattutto, senza oneri da pagare. Insomma, il diritto di ripensamento Iren mercato è stato deciso proprio a tutela dei consumatori che potranno recedere il contratto senza oneri ed estinguendo così tutte le obbligazioni derivanti.

Per capire come funziona il diritto di ripensamento Iren mercato dobbiamo sapere che esiste un termine perentorio di 14 giorni che partono dal giorno in cui si è ricevuta la copia del contratto. Nel caso si fosse sottoscritto un contratto luce o gas a distanza, e quindi online o via telefono, il termine partirà dalla data in cui il cliente ha ricevuto per posta la copia scritta delle condizioni contrattuali.

Come si invia un diritto di ripensamento a Iren

Se fin qui abbiamo spiegato che cos’è il diritto di ripensamento Iren mercato vediamo ora come possiamo inviare la nostra comunicazione di ripensamento. Nei 14 giorni che abbiamo a disposizione dovremo comunicare in forma scritta a Iren la nostra decisione di voler rinunciare alla proposta sottoscritta e di restare con l’attuale fornitore luce/gas. Il modulo diritto di ripensamento Iren andrà inviato via raccomandata A/R all’indirizzo della sede legale del fornitore oppure via email o PEC o fax.

Nello specifico dovremo inviare il modulo del diritto di ripensamento Iren mercato via posta raccomandata a Iren Mercato S.p.A. – Ripensamento – Nuovi Prodotti - Via Nubi di Magellano 30, CAP 42123, Reggio Emilia. Potremo anche inviare il modulo del diritto di ripensamento Iren mercato via posta elettronica a ripensamento.nuoviprodotti@irenmercato.it.

Diritto di ripensamento Iren mercato: cosa scrivere

Ma cosa si deve scrivere esattamente nel modulo per il diritto di ripensamento Iren mercato? In genere possiamo trovare dei moduli prestampati in formato pdf direttamente sul sito del fornitore a cui abbiamo chiesto il cambio gestore. Nel caso in cui non potessimo stampare il modulo per il diritto di ripensamento Iren mercato potremo anche scrivere un documento scritto di nostra mano ma dovremo inviarlo al fornitore completo di ogni dato utile al riconoscimento del contratto che intendiamo sospendere.

Nel dettaglio dovremo inserire nella richiesta la data del giorno della richiesta di ripensamento, la data della firma del contratto, il codice del contratto, i dati identificativi del firmatario (nome, cognome, codice fiscale, data di nascita, comune di residenza), i dati identificativi della fornitura (codice POD, PDR) e la firma dell’intestatario del contratto.

Diritto di ripensamento Iren mercato: quando si fa

Ma quando si esercita il diritto di ripensamento Iren mercato? Lo potremo esercitare solamente in caso di firma di contratto fuori da una sede oppure dagli uffici commerciali del nuovo fornitore. Nello specifico potremo recedere il contratto quando un operatore commerciale porta a porta propone il contratto direttamente nella nostra abitazione oppure quando stipuliamo un contratto sui banchi temporanei dei fornitori presenti in un centro commerciale.

Il diritto di ripensamento Iren mercato si può esercitare anche sui contratti effettuati telefonicamente mediante servizi di operatori commerciali partner del fornitore o se il contratto è stato stipulato online.

Prima della conclusione del contratto i fornitori saranno tenuti a dare al cliente in forma cartacea o Pdf una copia integrale del contratto firmato o la conferma del contratto stesso che consenta al consumatore di conservare le informazioni. Attenzione perché se parliamo di contratti conclusi via telefonica l’offerta dovrà essere confermata al cliente che sarà vincolato solamente dopo averla firmata o accettata in forma digitale.

Chi non volesse correre il rischio di stipulare un contratto via telefonica potrà iscriversi nel luglio 2022 al Nuovo Registro delle Opposizioni così d non ricevere più chiamate di telemarketing o vendita diretta. Attenzione a non confondere il diritto di ripensamento Iren mercato con quello di recesso. Si tratta di due termini simili che però non vanno confusi a fini contrattuali in quanto si riferiscono a situazioni differenti.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag