Eon reclami: le info utili e il modulo

In Luce e gas
Eon reclami

Eon Energia è una compagnia energetica importante che ha conquistato un ruolo non secondario nel settore nel corso degli ultimi anni. Il motivo è che associa offerte molto convenienti a un servizio di assistenza clienti molto efficace e sempre presente. Nonostante la serietà di Eon potrebbe comunque capitare di dover inoltrare a Eon reclami per guasti, problemi o disservizi di diversa natura.

A volte potrebbero crearsi alcuni problemi relativi all’erogazione di servizi e, in questo caso, sarà importante comprendere come muoversi per ottenere subito assistenza.

Per fortuna segnalare a Eon Energia reclami è davvero molto semplice e si tratta anche di un passo obbligato se vogliamo poi richiedere un rimborso o un risarcimento. Nei prossimi paragrafi vedremo come inoltrare a Eon reclami scritti nel modo corretto e anche quali sono i disservizi più comuni con questa compagnia energetica.

Eon reclami: quando occorre inoltrarli

Eon Energia è una compagnia energetica che mette sempre al primo posto le opinioni e i pareri dei propri clienti. Anche per questo la compagnia cerca di essere sempre trasparente sulle politiche da attuare in caso di reclami o disservizi. Per inviare a Eon reclami occorre seguire alcuni passaggi che consentiranno di porre subito all’attenzione della compagnia il nostro problema massimizzando la possibilità di ottenere assistenza rapida. Il primo step consiste nel visitare il sito ufficiale di Eon Energia e accedere alla sezione dedicata ai reclami.

Qui si potrà scaricare Eon modulo reclami e anche trovare tutte le informazioni utili inerenti le casistiche che rientrano nei reclami. Una volta scaricato e compilato il modulo Eon reclami lo si dovrà compilare e poi inoltrare alla società. Ma quali sono i dati che saranno necessari per segnalare a Eon reclami? Innanzitutto servirà inserire i dati personali come nome, cognome, codice cliente, città, indirizzo di residenza e le motivazioni del reclamo dettagliate.

Come vedremo il reclamo andrà poi inoltrato in una delle sedi di Eon Energia oppure spedito all’ indirizzo pec eon reclami (eonenergia@legalmail.it) oppure per posta normale a EON Energia S.p.A., Casella Postale 14029, 20140 Milano. In alternativa si potrà inviare il modulo Eon reclami anche via email normale a servizio.clienti@eon-energia.com o business@eon-energia.com per i clienti business.

Eon reclami e rimborsi

In teoria la buona pratica in caso di disservizi con questa compagnia prevede come primo step la segnalazione al servizio clienti (800 64 77 64). Per richiedere un rimborso bisognerà prima aver inviato un reclamo alla società. Se il proprio reclamo venisse giudicato come corretto, sarà la stessa Eon Energia a disporre le procedure da attivare per recapitare un risarcimento al cliente che ha formalizzato il reclamo.

Tale rimborso potrà essere riportato anche in bolletta sotto forma di una decurtazione del normale prezzo da pagare. Si consideri comunque che Eon Energia sarà chiamato a dare una risposta al reclamo al cliente entro 40 giorni lavorativi.

Una volta trascorsi questi 40 giorni senza ricevere risposta alcuna dalla compagnia, e senza che il disservizio sia stato risolto, si avrà diritto a un risarcimento di circa 20 euro che verrà corrisposto al primo ciclo di fatturazione utile. Il servizio clienti di Eon Energia sarà comunque sempre a disposizione per fornire informazioni e consigli a riguardo.

Eon Energia: come utilizzare l’area clienti

Abbiamo visto come, in caso di problemi e disservizi, Eon Energia sarà sempre a disposizione per fornirci supporto e suggerirci possibili soluzioni in tempi rapidi. Inviare a Eon reclami è davvero facile e il modulo da compilare è chiaro. Il sito di Eon Energia comunque rappresenta un altro strumento oltre al servizio clienti per contattare rapidamente un operatore e anche per svolgere alcune operazioni piuttosto comuni.

L’area clienti Eon Energia, My Eon, consente di comunicare l’autolettura del contatore, pagare online le bollette luce e gas e verificare i pagamenti e l’archivio delle bollette passate. Per utilizzare l’area clienti sarà indispensabile registrarsi e, in questo modo, i clienti potranno gestire tutta una serie di operazioni anche complesse in completa autonomia. L’area clienti riservata ai clienti domestici e si rivolge a tutti quei clienti che hanno attiva almeno un’offerta luce e gas per la gestione delle proprie utenze.

Grazie a MyEon i clienti potranno controllare in autonomia i consumi, verificare lo stato dei pagamenti e accedere in qualsiasi momento all’archivio delle bollette. Non solo, tramite l’area clienti si potranno anche avere maggiori informazioni sulla fornitura, inviare l’autolettura e pagare le bollette.

Insomma, Eon non lascia sola i propri clienti e anzi mette a disposizione tutti gli strumenti che possono essere utilizzati per ricevere assistenza a seguito di disservizi. L’area clienti consente anche di contattare un operatore così come utilizzare la funzione “chat” sulla pagina Eon presente nei social come Facebook.

Nonostante Eon Energia investa tempo e risorse nella trasparenza nel caso ci fosse la necessità di inviare a Eon reclami basterà compilare l’apposito modulo e spedirlo alla società che si impegnerà a fornire una risposta in tempi brevi o a garantire il giusto indennizzo.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag