Riscaldamento a battiscopa opinioni e recensioni

In Luce e gas

Il riscaldamento a battiscopa è una delle tipologie di riscaldamento più gettonate negli ultimi tempi per diversi motivi. Se parliamo di riscaldamento a battiscopa opinioni e pareri positivi coincidono nel suggerircelo come una modalità sicura e anche vantaggiosa per diverse tipologie di clienti. Possiamo anche dire che questo riscaldamento sia un’alternativa si sistemi di riscaldamento tradizionali che ha un minor ingombro e altri vantaggi interessanti.

Con il riscaldamento a battiscopa recensioni positive riguardano proprio l’ingombro in quanto questo riscaldamento è formato da tubi di rame che vengono inseriti all’interno di lamelle di alluminio, legno o Pvc che sono collocati a una distanza di circa 1 cm l’uno dall’altro e che andrà a sostituire il normale battiscopa di legno o marmo che abbiamo in tutte le nostre case. Anche per questo, come vedremo, le opinioni riscaldamento a battiscopa sono tutte tendenzialmente positive.

Riscaldamento a battiscopa opinioni: di che cosa si tratta

Le lamelle di alluminio che compongono il riscaldamento a battiscopa presentano nella parte superiore un’apertura da cui uscirà aria calda che riscalda l’intero ambiento. Il riscaldamento uniforme dell’ambiente viene garantito grazie all’effetto di irraggiamento della parete. L’aria calda infatti riscalda la parete permettendo di avere un’unica superficie radiante in tutto l’ambiente domestico. Con il riscaldamento a battiscopa opinioni positive confermano anche si tratta di una metodologia di riscaldamento che non sporca le mura in quanto la parte connettiva è talmente minima e lenta che non trascinerà le polveri.

Inoltre con solo 10 litri d’acqua sarà possibile riscaldare fino a 100 mq2 di superficie. Le recensioni riscaldamento a battiscopa premiano anche il fatto che questa tipologia di riscaldamento funziona con ogni sistema che scalda l’acqua, dalla caldaia comune fino a impianti a pannelli solari. In linea di massima comunque possiamo considerare il battiscopa riscaldante come una specie di termosifone tradizionale di grandi dimensioni.

Riscaldamento a battiscopa opinioni: i vantaggi

Ma quali sono i vantaggi del riscaldamento a battiscopa? Possiamo parlarne come di un lungo termosifone dotato di due tubi radianti al suo interno. Il sistema radiante riscalda l’ambiente in modo del tutto uniforme andando a percorrere tutto il perimetro della casa per via dell’irraggiamento della parete. Facendo un esempio concreto un termosifone di tipo tradizionale avrà bisogno di una temperatura d’esercizio che oscilla tra i 60° e gli 80°.

Il battiscopa radiante invece riuscirà a operare perfettamente ad appena 50° rendendo comunque gli ambienti riscaldati nel modo migliore. I primi due vantaggi sono collegati e permettono con questo riscaldamento di ottenere un importante risparmio energetico che si traduce in bollette energetiche molto poco salate. Non solo, parlando di riscaldamento a battiscopa opinioni positive riguardano anche il fatto che questa tipologia di riscaldamento non avrà bisogno di lavori in muratura radicali per essere installati. Risulta inoltre molto utile andare a cambiare la tipologia di riscaldamento in un edificio già costruito.

Sarebbe anche molto utile in contesti nei quali si deve cambiare la tipologia di riscaldamento in un edificio già costruito. Infine è anche molto utile in ambienti che sono molto umidi consentendo di riscaldare anche gli angoli più freddi delle stanze e andando a bloccare l’umidità di risalita. In sostanza con il riscaldamento a battiscopa possiamo contare su bassa temperatura d’esercizio, risparmio in bolletta, riscaldamento omogeneo degli ambienti, lavori minimi di muratura e abbattimento di umidità

Riscaldamento a battiscopa opinioni: gli svantaggi

Questa tipologia di riscaldamento a parete non è sicuramente la soluzione perfetta per ogni circostanza. Il battiscopa radiante è messo a ridosso del muro e non dovrebbe avere mobili davanti. Questo in quanto impedirebbe al calore di riscaldare in modo omogeneo la stanza. Altro possibile svantaggio legato a questa tipologia di riscaldamento è che l’impianto dovrà entrare in temperatura e scaldare l’intero ambiente mettendoci più tempo rispetto ai sistemi più tradizionali.

Il calore verrà poi distribuito perfettamente andando ad eliminare gli sbalzi di temperatura tra le diverse stanze. Si dovranno poi anche considerare con grande attenzione i costi di installazione. Se parliamo di riscaldamento radiante si va da circa 100 euro fino ad anche 150 euro a seconda dei materiali utilizzati. Dovremo poi aggiungere circa 800-1200 euro per centralina, collettori e termostato. Come alternativa a questa tipologia di riscaldamento si potrebbe anche prendere in considerazione la soluzione del battiscopa elettrico. Questo tipo di riscaldamento a parete utilizza infatti una resistenza elettrica al suo interno così da generare calore e quindi non necessita di acqua al suo interno.

Questi impianti sono economici dal punto di vista del consumo energetico ma, rispetto ai tradizionali radianti a battiscopa, hanno due pregi fondamentali: bassa inerzia termica e assenza di vincoli a orari condominiali di accensione caldaia.

Per quanto riguarda il riscaldamento a battiscopa opinioni e pareri devono tenere conto dei lavori necessari per l’installazione che sono per fortuna davvero minimi. Le fasi prevedono l’installazione del collettore, l’installazione profilato posteriore del battiscopa, il fissaggio batteria radiante e poi l’alloggiamento tubi di ingresso e ritorno e l’installazione della mascherina di copertura con il posizionamento dei termostati.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag