Come effettuare la sostituzione valvole termosifoni

In Luce e gas

Se parliamo di sostituzione valvole termosifoni dobbiamo sapere che l’installazione di valvole di termoregolazione rientra a pieno diritto all’interno della detrazione fiscale per i lavori sulla casa. In questo caso possiamo parlare direttamente di bonus termosifoni e nei prossimi paragrafi cercheremo di fare il punto su come sostituire una valvola del termosifone. Sono in tanti a ricercare informazioni sulla sostituzione valvole termosifoni anche perché esiste un bonus termosifoni molto interessante valido in caso di ristrutturazione casa. Vedremo anche come sostituire valvola termosifone con valvola termostatica

Sostituzione valvole termosifoni: cosa sapere

Quando le valvole di un radiatore si ostruiscono a causa del trascorrere del tempo e dell’usura, potrebbe essere necessario valutare la sostituzione valvole termosifone e magari sostituire valvola termosifone con valvola termostatica. Senza procedere con la sostituzione valvole termosifoni queste potrebbero non aprirsi con il rischio che il termosifone resti quindi freddo. Solitamente la sostituzione valvole termosifoni non prevede costi troppo elevati. Spesso si parla di costi che oscillano tra i 50 e i 120 euro a seconda dei casi (questo se vogliamo procedere unicamente con la sostituzione di una valvola del radiatore). In caso di lavori aggiuntivi, chiaramente, il costo finale per la sostituzione valvole termosifone potrebbe essere ben maggiore.

In caso di sostituzione valvole termosifoni a chi spetta spesa?

Ricordiamo che entro il 31 dicembre 2016 vi era l’obbligo di installare valvole termostatiche con contabilizzatori di calore in tutti gli immobili facenti parte di condomini che hanno riscaldamento centralizzato. Erano e sono esclusi dunque gli appartamenti con un impianto di riscaldamento autonomo. L’obiettivo della legge era quello di contribuire al contenimento della spesa energetica nelle abitazioni. Qualora però parlassimo di una casa in affitto, la spesa sostituzione valvole termosifoni a chi spetta esattamente, al conduttore o al locatore? Ricordiamo in questo senso che le valvole termostatiche sono dei meccanismi di termoregolazione che consentono una diversa regolazione della temperatura per ogni ambiente o stanza dell’appartamento. Quando ci sarà un calore eccessivo rispetto alla temperatura impostata dalla valvola, questa ne chiederà meno al radiatore consentendo così un netto risparmio energetico e un conseguente risparmio dal punto di vista economico. Possiamo quindi dire che è necessario installare le valvole su tutti i termosifoni in casa e che quest’obbligo si estende anche a ripartitori di calore e contabilizzatori. La sostituzione valvole termosifoni rientra nell’ottica di adeguarsi alla direttiva europea 2012/27/Ue che prevede una diminuzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica. In sostanza l’installazione delle valvole in condominio consente un risparmio medio all’anno che oscilla tra il 10 e il 30%. Se parliamo però di una casa in affitto la spesa per la sostituzione valvole termosifoni deve ricadere sul proprietario e non sull’inquilino. I condomini che non si sono ancora adeguati alla legge sono stati soggetto di sanzioni amministrative anche piuttosto salate.

Sostituzione valvole termosifoni e bonus

Quando si sta eseguendo una ristrutturazione della casa e bisogna sostituire o installare l’impianto di termosifoni si può godere di una interessante detrazione fiscale del 50% che andrà ripartita in 10 quote annuali di pari importo e con la possibilità di optare per sconto in fattura o cessione del credito. In quest’ottica avrebbe anche senso ricordare che la detrazione IRPEF per ristrutturazione si può applicare solamente su un importo di spesa pari a 96.000 euro per unità immobiliare. Inoltre per godere del beneficio per la sostituzione valvole termosifoni il pagamento dovrà essere fatto con bonifico parlante da cui devono risultare alcuni dati come causale del versamento, codice fiscale del beneficiario della detrazione e numero partita IVA del soggetto a cui si effettua il bonifico. Per quanto riguarda l’installazione delle valvole termostatiche queste rientrano nell’ecobonus, ovvero una detrazione per interventi rivolti a migliorare l’efficienza energetica dell’ambiente. La detrazione per sostituzione valvole termosifoni spetta quando l’installazione dei contabilizzatori con valvole termostatiche viene eseguita assieme alla sostituzione di caldaie a condensazione o con pompe di calore ad alta efficienza. L’agevolazione prevista per chi opera la sostituzione valvole termosifoni consiste nella detrazione IRPEF del 50% del costo sostenuto per un massimo di 96.000 euro di importo totale. Potranno fruire della detrazione Ecobonus al 65% o al 50% tutti i contribuenti che sono assoggettati all’imposta sul reddito sulle persone fisiche, residenti o non residenti nel territorio dello Stato.

Come sostituire una valvola del termosifone

Molto spesso nei condomini che hanno un impianto di riscaldamento centralizzato si installano dei ripartitori conta calore che consentono di contabilizzare i consumi in ogni singolo appartamento. In queste situazioni gli esperti consigliano l’installazione di valvole termostatiche per impostare la temperatura del locale e regolare il flusso del calorifero. Per procedere bisognerà sostituire tutti i vecchi rubinetti e le valvole di detenzione. La sostituzione può avvenire solamente a impianto vuoto, di conseguenza per la sostituzione valvole termosifoni bisognerà prima svuotare l’impianto. Prima di procedere con il montaggio sarà essenziale verificare la lunghezza del tubo lato muro che dovrà entrare nella nuova valvola perfettamente in modo da garantire la giusta tenuta meccanica.

.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag