Tutte le informazioni per fare la voltura Enel

In Luce e gas

Se ti stai informando relativamente alla voltura Enel, in quanto entrerai in una casa ove è attiva una fornitura di Enel per la luce o il gas, e vuoi cambiare l’intestatario in modo che le bollette siano intestate a te? Eseguire questa procedura non è complesso, ma bisogna sapere come operare al fine di richiedere in modo corretto la voltura Enel, la quale consiste appunto nel cambio di intestatario di una fornitura, senza che ci sia l’interruzione nella erogazione dell’energia. Quando si richiedere la voltura, pertanto, non ci si deve preoccupare che la luce o il gas non siano più erogati, dal momento che tutto proseguirà normalmente e si avrà sempre la fornitura in casa, semplicemente cambierà il nome dell’intestatario sul contratto. Sapere come fare la voltura Enel è molto importante, e tale operazione la si può eseguire in varie modalità, scegliendo quella che più risponde alle proprie esigenze. C’è infatti la possibilità di eseguire con Enel voltura online recandosi sul sito di Enel e compilando la modulistica necessaria perché sia eseguita la pratica di voltura, sia chiamando il numero del servizio di assistenza alla clientela per ricevere sia informazioni relativamente alla pratica di voltura sia un aiuto per l’esecuzione di tutte le pratiche.

Voltura Enel: le tempistiche e la procedura

Come tempistiche, possiamo dire che la voltura con Enel può essere svolta in 4 giorni lavorativi e tale operazione può essere richiesta solo nel caso il contatore sia ancora attivo e la fornitura non sia stata interrotta, altrimenti si dovrà chiedere il subentro. Solo una volta che si è eseguita l’operazione di voltura e si riceverà la prima bolletta a proprio nome si potrà decidere di eseguire il cambio di fornitore, e quindi cambiare gestore per la luce o il gas. La pratica di voltura Enel prevede un costo di circa 55 € e per rispondere alla domanda relativa a come fare la voltura Enel ci sono talune informazioni che devi avere a portata di mano, come i tuoi dati personali e i dati del precedente intestatario del contratto, il codice POD o PDR, i dati relativi alla lettura del contatore, e infine devi avere con te il modulo di regolarità dell’immobile. Si può infatti chiedere la voltura quando si diventa proprietari di un’abitazione o si va in affitto in una casa che precedentemente era abitata da un altro inquilino, e se si vogliono mantenere le medesime condizioni contrattuali del precedente intestatario della fornitura.

Enel voltura online

I documenti e le informazioni necessarie per compilare la richiesta di voltura devono essere tenuti sottomano sia nel caso si procedesse a chiedere una voltura in modalità telefonica, sia nel caso ci si presentasse presso uno sportello o si facesse online sul sito di Enel. Inoltre è molto importante che il contratto di fornitura sia ancora attivo, in quanto ciò che cambierà sarà solo il nome sul contratto, e le condizioni contrattuali rimarranno le medesime, ma è necessario che la fornitura sia attiva.

Secondo la delibera 102/2016/R/com, se si vuole chiedere una voltura ciò che si deve fare è rivolgersi al fornitore che al momento sta erogando il servizio di luce o gas presso l’abitazione, e la persona che presenta la richiesta di voltura deve essere o il proprietario o l’inquilino che vive in affitto nella casa, e infatti bisogna allegare al modulo voltura Enel anche una copia autentica che attesti la proprietà dell’immobile, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà o il proprio contratto di affitto.

Se si vuole chiedere a Enel voltura online bisogna recarsi sul sito web della società e seguire la procedura indicata, scaricando e compilando il modulo voltura Enel, altrimenti se si preferisce si ha la possibilità di richiedere la voltura mediante uno degli altri canali di contatto.

Se si vuole fare la voltura in modalità telefonica si può chiamare il servizio di assistenza alla clientela al numero verde 800900860 e attendere di essere messi in comunicazione con un operatore che fornirà tutte le informazioni che si desiderano e risponderà a tutte le domande relative alla voltura e a ciò che si deve fare.

Nel caso, in qualunque modalità si scelga di chiedere la voltura Enel, il cliente risulti in linea con i requisiti necessari e la documentazione inviata sia corretta, la voltura potrà essere accettata. Il gestore dovrà comunicare al cliente che la richiesta di voltura è stata accettata entro massimo 2 giorni lavorativi da quando la richiesta è stata inviata.

Per la domanda relativa ai costi per la voltura Enel, questi possono variare a seconda che ci si trovi nel mercato libero o in quello a maggior tutela, in quanto entrambi chiedono il pagamento dei contributi commerciali e degli oneri, ma ci sono alcune differenze che bisogna considerare. Se si è nel mercato libero il costo degli oneri amministrativi è di 25,81 €, mentre il contributo commerciale dipende da ciò che stabilisce il fornitore, e solitamente varia tra i 20 e i 60 €, Nel caso del mercato a maggior tutela invece ci sono sempre gli oneri amministrati di 25, 81 € e a questi va aggiunto un contributo fisso di 23 €, più una imposta di bollo di 16 € e il deposito cauzionale.

Condividi:

Tags articolo

I più popolari

Non ci sono articoli

Cerca per tag

Non ci sono tag