Mappa fibra ottica, uno strumento per controllare i collegamenti di rete

Mappa fibra ottica, uno strumento per controllare i collegamenti di rete

Chiedersi se a casa propria arriva la migliore fibra disponibile è molto importante, soprattutto qualora si volesse poter navigare alla massima velocità disponibile in quanto stufi di combattere con una connessione magari un po’ lenta o che non risponde a quanto si sta cercando. Poter accedere a una mappa fibra ottica è molto vantaggioso, in quanto consente di sapere se la propria area dove si vive, o comunque dove si vorrebbe installare la fibra ottica, è coperta dalla migliore copertura disponibile o se invece magari per qualche motivo la fibra FTTH lì non arriva e quindi è opportuno cambiare strada. Per verificare il livello di connessione della rete Internet alla propria residenza o domicilio un aiuto arriva dall’Autorità garante delle comunicazioni (Agcom), la quale ha condiviso una mappa fibra ottica a larga barda a livello italiano e, grazie ad essa, è possibile conoscere la copertura fibra ottica mappa Italia ovunque ci si trovi, così sa sapere quale tecnologia può arrivare nell’indirizzo di proprio interesse. Utilizzando tale mappa copertura fibra ottica, digitando l’indirizzo della tua residenza o domicilio (o di dove vuoi installare la fibra) puoi controllare quale tipologia di infrastruttura di rete raggiunge tale civico e quindi di cui potresti usufruire. Tale mappa rete fibra ottica Italia, che è consultabile sul sito di Agcom, è interattiva e aggiornata con la nuova classificazione a semaforo stabilita dall’Agcom: tale sistema è stato introdotto da Agcom alcuni mesi fa ed è considerato molto utile al fine di poter avere informazioni precise ed immediate in merito alle varie tariffe Internet previste dai singoli gestori.

Come funziona il sistema a colori nella mappa fibra ottica?

Nei prossimi mesi tutti i gestori di tariffe Internet saranno obbligati ad utilizzare questa legenda a colori per consentire agli utenti e alle autorità di differenziare le tariffe in merito agli abbonamenti alla rete Internet. Nel caso infatti in cui la connessione arrivasse con la fibra fino a casa, quindi in Ftth o in Fttb, si avrà il colore verde, qualora invece la fibra arrivasse all’armadio in strada, quindi in Ffttc, si avrà il colore arancione, mentre se l’infrastruttura è in rame o via radio si acquisterà il colore rosso. E’ inoltre importante sapere che esiste una mappa copertura fibra ottica di tipo interattivo: Agcom infatti separa i collegamenti all’armadio dai collegamento via radio, Vdsl semplice e enhanced e, inoltre, tale mappa può essere usata anche per fini statistici unendo ovvero numerosi dati come il numero delle abitazioni, il grado di corrispondenza tra la domanda e il risultato e molto altro ancora, e quello che emergerà servirà per capire come procedere in futuro, se il servizio erogato è apprezzato e funzionale in base alle singole esigenze dei singoli e delle famiglie e molto altro ancora.

La fibra ottica presenta numerosi vantaggi come la potenza, la velocità, la grande affidabilità per quanto riguarda la connessione Internet e una elevata ecosostenibilità, e non è pertanto difficile capire come mai sempre più persone decidano di richiederla per la propria casa. Soprattutto in un momento come quello attuale dove lo smart working è sempre più presente nelle nostre vite e quindi sempre più persone o lavorano da casa o hanno un partner o un figlio che lavora o studia da casa, avere a disposizione una connessione molto buona e affidabile è indispensabile, ed ecco che poter conoscere la copertura fibra ottica Italia mappa. Grazie a tale mappa fibra ottica si potrà pertanto capire se è possibile usufruire della migliore velocità e potenza di connessione con la migliore fibra disponibile, o se occorrerà “accontentarsi” di una connessione non ottimale come la fiber-to-home ma comunque molto valida e funzionale che ti consentirà comunque di navigare in modo veloce, sicuro e senza disagi. La fibra ottica, infatti, soprattutto quando è di tipo FTTH, permette di usufruire delle connessioni Internet più veloci, conosciute anche come a banda ultra larga, con la possibilità di raggiungere velocità di trasmissione dati fino a 1 (o 2,5, in taluni casi) Gigabit/ì/s, con tempi di latenza davvero molto bassi e senza dover affrontare alcun lag, oltre a assicurare la stessa velocità di trasmissione sia in download sia in upload.

Quando si decide di sottoscrivere un abbonamento per la fibra ottica, richiedere una generale connessione in fibra non va bene, in quanto prima occorre informarsi in merito alla copertura della fibra presso il proprio indirizzo, così da sapere quale è la soluzione ideale tra le varie tecnologie disponibili per accedere alla migliore connessione. Per tale motivo, come abbiamo visto prima, AGCOM ha creato e messo a disposizione degli utenti una speciale mappa fibra ottica che è possibile consultare ricordandosi a ogni bollino corrisponde una determinata tecnologia. Il bollino rosso è per le reti non prevedono l’impiego di cavi in fibra ottica (quindi le connessioni Adsl), mentre il bollino giallo è assegnato reti FTTN e FTTC, e infine il bollino verde è relativo alle connessioni FTTH.

Arianna Bessone

Arianna Bessone