Migliore offerta luce con fasce orarie: come riconoscerla

Migliore offerta luce con fasce orarie: come riconoscerla

I comportamenti degli utenti sono diventati sempre più virtuosi, sono più consapevoli riguardo i consumi e le tariffe dell’elettricità, anche se tutti sono costantemente alla ricerca della migliore tariffa della luce oltre che del gas, in modo da poter risparmiare sul prezzo al kWh e Smc. Trovare la migliore offerta luce con fasce orarie permette seriamente di risparmiare in bolletta, anche per questo conviene fare un po' di chiarezza così da comprendere il funzionamento delle fasce orarie e massimizzare le possibilità di attivare un’offerta che sia realmente conveniente. In questo particolare momento storico l’attenzione al risparmio è arrivata ai massimi livelli e le occasioni per spendere in modo più intelligente non mancano mai.

Cosa sono le fasce orarie

Se avete già sentito parlare delle fasce orarie vuol dire che conoscete già i vantaggi che una soluzione del genere riesce a generare, non solo è possibile risparmiare ma è anche utile per voler bene all’ambiente. Tempo fa sono state stabilite delle fasce orarie che regolano il costo dei propri consumi riguardanti l’approvvigionamento elettrico. Per esempio nelle ore serali, ovvero dopo le otto di sera e nel week end le tariffe dell’energia elettrica sono meno costose. Tutto questo è molto utile nell’ottica di trovare la migliore offerta luce con fasce orarie, anche per questo è molto utile per il cliente iniziare a farsi un’idea precisa dei momenti della giornata in cui si concentra il massimo consumo energetico. In questo modo diventerà molto più semplice trovare le migliori offerte luce e capire se sarebbe più vantaggioso attivare un’offerta a tariffa monoraria o a tariffa bioraria. A seconda delle abitudini infatti la migliore offerta luce con fasce orarie potrebbe essere una piuttosto che un’altra. Chi concentra i consumi elettrici soprattutto nelle ore serali e nei weekend, ad esempio, dovrebbe sottoscrivere quanto prima un’offerta energetica a tariffa bioraria. Viceversa, chi consuma soprattutto durante il giorno, dovrebbe optare per un’offerta a tariffa monoraria.

Come regolarsi per utilizzare le fasce orarie di energia elettrica

Per attuare questo tipo di comportamento molto morale, è necessario dare valore al tempo della propria giornata e rispettare una semplice, ma rigorosa organizzazione; il gioco vale la candela se la piccola vittoria personale rappresenta un risparmio sostanziale già dalla prima bolletta. Non tutti sono in grado di trovare queste motivazioni e aspettare l’ora giusta per fare la lavatrice, ma noi vi consigliamo di considerare seriamente di limitare i consumi degli elettrodomestici più dispendiosi a livello energetico alla sera, con un po' di organizzazione sarà semplice e utile. Ecco quindi che trovare la migliore offerta luce con fasce orarie diventerà una prospettiva concreta e non un semplice obiettivo astratto. Ovviamente il sistema di orientamento delle fasce orarie di energia elettrica è regolato direttamente dal contatore il quale automaticamente cambia tariffa a seconda dell’ora della giornata. Per effettuare un consumo consapevole vi consigliamo ovviamente di approfittare di questa grande opportunità di risparmio. Inoltre, un comportamento più ecologicamente educato fa bene al portafoglio e all’ambiente infatti le fasce orarie educano l’utente e lo rendono più accorto.

Vi consigliamo dunque, oltre a scegliere la migliore offerta della luce e ovviamente anche del gas tra quelle proposte dai gestori, anche di accendere il forno o di usare la lavatrice dopo le otto di sera, per poter notare fin dalla prima bolletta un enorme risparmio.

Quando conviene attivare una tariffa bioraria?

Ma quindi come capire quale sia la migliore offerta luce con fasce orarie? Per rispondere a questa domanda e trovare le migliori offerte luce occorre capire con estrema precisione quali siano i momenti della giornata in cui viene consumata l’energia in casa. Qualora i consumi elettrici si concentrassero nelle ore serali o nei weekend allora bisognerà optare per forza di cose per una tariffa bioraria (F1 e F23). F0 invece è la fascia del giorno che prevede un prezzo luce unico ed è la tariffa monoraria consigliata a chi si trova in casa tutto il giorno. Tutti i principali fornitori luce propongono offerte con tariffe monoraria o bioraria e il cliente dovrà scegliere in completa autonomia quale sia la migliore offerta luce con fasce orarie per le sue esigenze specifiche. Dal momento che il mercato energetico si suddivide in mercato a maggior tutela e mercato libero, le offerte biorarie del libero mercato sono molto diverse da quelle del tutelato e sono molto più convenienti. Attenzione però perché nel gennaio del 2022 il mercato tutelato non esisterà più quindi chi volesse attivare la migliore offerta luce con fasce orarie dovrebbe guardare a uno dei fornitori del libero mercato. La differenza tra tariffe monorarie e biorarie nel mercato tutelato porta a un risparmio annuo quasi irrilevante, al contrario nel mercato libero scegliere una fascia oraria piuttosto che un’altra può fare davvero la differenza nell’ottica del risparmio.

Chi volesse un aiuto concreto per trovare le offerte monorarie o biorarie più convenienti potrà utilizzare il comparatore di Chetariffa.it e visualizzare in pochi click tutte le migliori offerte luce del momento.

Arianna Bessone

Arianna Bessone